bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Sostieni questo progetto


A tutti i nostri lettori

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 10 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.
settembre 2022
L M M G V S D
« Ago    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

L’Amministrazione comunale di Apollosa incontra i diplomati e licenziati dell’a.s. 2021-2022. Una cerimonia all’insegna della riflessione

scuola j

Si tiene oggi venerdì , alle ore 18.00, presso la sala polifunzionale del Comune di Apollosa,
l’incontro tra i giovani apollosani diplomati e licenziati nell'anno scolastico 2021/2022 e la nuova
amministrazione comunale, guidata dal sindaco Danilo Parente. Sarà un momento per festeggiare i risultati
raggiunti e augurare ai partecipanti il meglio per il futuro e riflettere sullo stato della scuola italiana,
soprattutto post-covid.

La scuola fu il motore dell’Italia unita, è da essa come pensavano già Mazzini e i risorgimentali, passa la
formazione e l’istruzione degli italiani; e la scuola è stata per cento anni, tra molte contraddizioni, il viatico
principale della nazionalizzazione, della modernizzazione e della formazione dell’Italia moderna,
consentendo ai bravi ma poveri, di studiare laurearsi e affermarsi.

La scuola assolve a un compito decisivo, centrale per lo sviluppo del nostro paese. Per questo si auspica che
possano tornare ad essere fondamentali il merito e la selezione, l’autorevolezza e la conoscenza, e che
questa restaurazione “rivoluzionaria” possa partire proprio dai piccoli comuni, da docenti motivati e
preparati che educhino all’etica pubblica.

La cerimonia del 16 settembre sarà anche l’occasione, dunque, di far comprendere soprattutto ai ragazzi
che si accingono a frequentare le Superiori , che la scuola dovrebbe preparare innanzitutto alla vita, non al
lavoro, offrendo tradizione e visione, comprendendo la realtà senza appiattirsi su di essa.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>