bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Sostieni questo progetto


DONAZIONE

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Dipendiamo da donazioni di 10 € in media ma solo una piccola percentuale dei nostri lettori ci sostiene. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 10 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.
maggio: 2016
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Perché la scultura di Hitler costa 17 milioni di dollari. Un caso PAR-ART-MALAT ?

Foto da internet

Foto da internet

Luca Rossi Artista contemporaneo

Pochi giorni fa un’opera di Maurizio Cattelan raffigurante Hitler è stata battuta all’asta per oltre 17 milioni di dollari. Il mercato internazionale dell’arte contemporanea è l’unico mercato dove la truffa è legalizzata, anzi è fortemente caldeggiata. E dove le vittime non protesteranno mai.

Vi ricordate il caso […]

Continua a leggere Perché la scultura di Hitler costa 17 milioni di dollari. Un caso PAR-ART-MALAT ?

Riforma costituzionale e referendum. Costituzione! Perchè attuarla è meglio che cambiarla.

La Stampa

La Stampa

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi non è mai stato nominato durante la presentazione del libro di Salvatore Settis Costituzione! Perchè attuarla è meglio che cambiarla. Ma per un’ora l’autore, affiancato dal cosituzionalista Gustavo Zagrebelsky, ha duramente attaccato il progetto «arbitrario» di metamorfosi della carta costituzionale, per il quale è stato promosso […]

Continua a leggere Riforma costituzionale e referendum. Costituzione! Perchè attuarla è meglio che cambiarla.

Dialetto in pillole – 38 El vìgulu, atto I, scena I – nel vicolo

Foto Marcehtti

Sul proscenio appare un personaggio tipico del paese.

E’ la figura solitaria di una donna, la quale interviene sempre con un canto, per introdurre la vicenda che si snoderà, con i caratteristici “dispetti”.

( Nell’immaginario di chi scrive, tale personaggio vuole rappresentare la verità, la coscienza o, più semplicemente, il lato apparente della realtà, […]

Continua a leggere Dialetto in pillole – 38 El vìgulu, atto I, scena I – nel vicolo