bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Piergiorgio Viti

Porto Recanati. L’AltRa Stagione, V edizione, al via con “Chopin Songs” domenica 12 gennaio 2020

1578250683943_IMG-20191219-WA0000by Alberto Nones

Al via una nuova edizione dell’AltRa Stagione di Porto Recanati, giunta al primo lustro. Per celebrare il  traguardo dei primi cinque anni, il Comune di Porto Recanati ha accolto la proposta dell’ideatore e direttore artistico del festival, il M° Alberto Nones, di farne una edizione europea. Quattro dei sei appuntamenti, accanto alla tradizionale presenza marchigiana, saranno all’insegna di musiche di altrettanti Paesi europei, con artisti provenienti appositamente dall’estero: Finlandia, Repubblica Ceca, Spagna, Polonia. Si comincia dalla Polonia, domenica 12 gennaio, come sempre alle 17:30 e a ingresso libero presso la Pinacoteca nel Castello Svevo di Porto Recanati. Lo stesso Alberto Nones introdurrà ed eseguirà al pianoforte, insieme alla cantante polacca Magdalena Cornelius-Kulig, i Canti op. 74 di Chopin. Nelle parole del M° Nones, musicologo, pianista, docente di Storia della Musica in Conservatorio, “è un raro privilegio ascoltare i Canti di Chopin, conosciuto essenzialmente come compositore di musica per pianoforte solo, ma che, in questi canti su liriche polacche, disvela il lato più intimo della sua anima. Alla sua morte, avrebbe voluto che venissero bruciati, insieme a tutti i frammenti e le composizioni considerate da lui stesso, che era un perfezionista, non adeguate alla pubblicazione. Si capisce dunque in che senso parlavo di raro privilegio. Arrivati a noi fortunosamente come op. 74, postuma, sono uno spaccato sull’anima di Chopin risuonante nella lingua natia, uno sguardo che possiamo dare al leggio del suo pianoforte ancora ingombro di carte e quella vita pulsante, che sono le note musicali”.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>