bacheca social

I Blanche: l’inedito che descrive la felicità di un amore

Un proiettore per Cinelinguaggi

Le donazioni raccolte attraverso la campagna #unproiettorepercinelinguaggi andranno a sostenere il progetto Cinelinguaggi per l'anno 2019. Una raccolta fondi finalizzata all'acquisto di apparecchiature adeguate all'iniziativa: un proiettore digitale con impianto audio. Ti chiediamo di prendere in considerazione l'idea di donare 5, 20, 50 euro o quello che puoi, per sostenere il nostro progetto. Puoi aiutarci donando un contributo volontario tramite carta di credito o PayPal. Per effettuare una donazione online, basta avere una carta di credito Visa, MasterCard, Postepay, American Express, Carta Aura, Maestro, Cirrus, ecc. Basta un click. Clicca sul tasto Donazione e segui le istruzioni. Dona ora!

FAI UNA DONAZIONE





Fotografia. Robert Mapplethorpe, estetica e desiderio

Schermata-2018-09-27-alle-11.56.25

di Mariasole Garacci

Artista famoso e lanciato nel beau monde con una serie di importanti mostre negli Stati Uniti e in Europa, il 9 marzo del 1989, all’età di quarantatré anni Robert Mapplethorpe, come già il suo mentore, amante e amico Sam Wagstaff due anni prima, moriva a causa di complicanze legate all’AIDS. Una […]

Continua a leggere Fotografia. Robert Mapplethorpe, estetica e desiderio

I Blanche: “Satelliti”, l’inedito che descrive la felicità di un amore.

blanche

“Satelliti (singolo e video usciti il 6 maggio) è l’inedito dei Blanche in uscita in digitale sui principali canali di streaming. Il brano “satelliti”, registrato a Recanati è un evento importante per i giovani marchigiani, Bianca Semplici e Cesare Sampaolesi, che dal 2017, hanno dato vita ad un avventura musicale fatta di serate nei […]

Continua a leggere I Blanche: “Satelliti”, l’inedito che descrive la felicità di un amore.

Fotografia. Denis Cherim gioca con la sincronicità degli spazi nelle sue fotografie.

Cultura inquieta

C’è un’onda di fotografi ossessionati con il modo in cui gli elementi sono sincronizzati in aree urbane, così come, per esempio, Pau Buscato;

Cultura inquieta

Andare in strada a cogliere rischi è una sfida.

La fotografia di strada è un’arte a sé stante, e regala le catture dei più curiosi; le strade delle città […]

Continua a leggere Fotografia. Denis Cherim gioca con la sincronicità degli spazi nelle sue fotografie.

Fotografia. ‘Il cielo sopra Berlino’, pura poesia visiva di Wim Wenders.

1-1165831

Fonte Cultura Inquieta

Ci sono film che ci rendono migliori, che ci riconciliano con la vita, che ci danno speranza. Chi crede negli angeli?

Il cielo sopra Berlino apre il sipario con una città divisa, in bianco e nero, e custodita da esseri celesti. Un buon inizio per i sognatori.

Fonte Cultura Inquieta

[…]

Continua a leggere Fotografia. ‘Il cielo sopra Berlino’, pura poesia visiva di Wim Wenders.

Musica. La rete ha trasformato, e allo stesso tempo reso più determinante nel successo di un artista, proprio le etichette discografiche per le quali era stata decretata la morte.

Fonte Internet

Fonte Internet

Enzo Mazza CEO di FIMI (Federazione dell’industria musicale italiana)

Due notizie della scorsa settimana hanno riportato al centro dell’attenzione i temi della musica su internet e il ruolo delle etichette discografiche. La prima notizia ha riguardato la scomparsa su Myspace dell’archivio di milioni di brani musicali creati a suo tempo da molti […]

Continua a leggere Musica. La rete ha trasformato, e allo stesso tempo reso più determinante nel successo di un artista, proprio le etichette discografiche per le quali era stata decretata la morte.

Arte. Ricordo di Modigliani di Osvaldo Licini

Osvaldo-Licini-Autoritratto-1913-Collezione-Lorenzo-Licini-©-Osvaldo-Licini-by-SIAE

Una grande mostra al museo Guggenheim di Venezia e un bellissimo catalogo edito da Marsilio hanno fatto conoscere a chi non lo conosceva uno dei maggiori pittori italiani del Novecento, Osvaldo Licini, astrattista, poco amato nel dopoguerra dai critici e politici del Partito Comunista, di cui pure era membro, al tempo dei Guttuso e […]

Continua a leggere Arte. Ricordo di Modigliani di Osvaldo Licini

Cinema. In un mondo in cui al grido di aiuto «nessuno accorre davvero, c’è solo un silenzio assordante». La Casa di Jack, l’immenso e brutale film di Lars von Trier

Fonte Internet

Fonte Internet

by gazzettadiparma.it

Matt Dillon, io psicopatico nell’inferno di Von Trier

Con La casa di Jack (The House that Jack Built) si entra, più che in un film, nell’inferno personale di Lars Von Trier, nel suo aristocratico nichilismo pieno di riferimenti culturali. Il film, a Cannes 2018 fuori concorso, arriva in sala dal […]

Continua a leggere Cinema. In un mondo in cui al grido di aiuto «nessuno accorre davvero, c’è solo un silenzio assordante». La Casa di Jack, l’immenso e brutale film di Lars von Trier