bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Sostieni questo progetto


A tutti i nostri lettori

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste un caffè, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.
maggio 2024
L M M G V S D
« Apr    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Mons. Luigi Bettazzi, faro dello spirito evangelico, ricordato nel convegno a lui dedicato

locandina evento

“Mons. Luigi Bettazzi è stato un faro dello spirito evangelico, un illuminato, un intellettuale raffinato, un teologo che ha abbattuto muri e aperto nuove strade, mettendo in pratica, con dedizione e passione, lo spirito conciliare”. È uno dei tanti contributi, arrivati alla segreteria organizzativa del convegno, dedicato al ricordo di Mons. Luigi Bettazzi (Treviso 26.11.1923 […]

Continua a leggere Mons. Luigi Bettazzi, faro dello spirito evangelico, ricordato nel convegno a lui dedicato

Mons. Luigi Bettazzi, Padre Conciliare, profeta di Pace

1024-1538_2858131

di Raimondo Giustozzi

L’Unità Pastorale “San Pietro – Cristo Re” di Civitanova Marche, Arcidiocesi di Fermo, dedica un grato ricordo alla figura di mons. Luigi Bettazzi, padre conciliare e profeta di pace, venerdì 10 maggio 2024, ore 21,15, presso la sala parrocchiale “don Lino Ramini”, via del Timone 14, Civitanova Marche. Il convegno è articolato […]

Continua a leggere Mons. Luigi Bettazzi, Padre Conciliare, profeta di Pace

La non banalità del bene. Non abbiamo la pace per diritto, ma perché abbiamo sconfitto le dittature

Senza titolo

Dobbiamo comprendere la natura e l’origine del beneficio di cui godiamo e le ragioni per cui fortunatamente viviamo in un clima intiepidito nelle solite strade e nell’integrità dei quartieri familiari anziché su una scena di rovine e cimiteri come in Ucraina. Ieri era molto spiacevole, almeno per gli anziani freddolosi come me, lavorare fermi alla […]

Continua a leggere La non banalità del bene. Non abbiamo la pace per diritto, ma perché abbiamo sconfitto le dittature

Porto Recanati. Biciplan, cambio di paradigma nel concepire e valorizzare lo spazio pubblico

biciplan

Il progetto di Biciplan redatto dall’architetto Alessandro Tursi su incarico dell’Amministrazione comunale e posto all’attenzione della cittadinanza qualche mese fa non era stato concepito come un documento granitico e non modificabile, al contrario, si presentava come una base di partenza aperta all’ascolto e al confronto con tutti i soggetti coinvolti.

Per questo, da lì si […]

Continua a leggere Porto Recanati. Biciplan, cambio di paradigma nel concepire e valorizzare lo spazio pubblico

Recanati tra Storia e futuro Alle soglie del terzo Millennio

RECANATI Palazzo Comunale Piazza Giacomo Leopardi 4

Premessa. Historia magistra vitae. Sentiamo spesso ripetere che la Storia è maestra di vita. È evidente che non è vero. La Storia non ci insegna nulla, altrimenti non continueremmo a ripetere gli stessi errori. Nell’introduzione a un recente libro di Storia economica ho trovato però una frase che sembra ripetere le stesse cose, ma che […]

Continua a leggere Recanati tra Storia e futuro Alle soglie del terzo Millennio

Il clima che vogliamo. Ogni decimo di grado conta

geofacile-clima_67116e2d955dbce8e8da0df6bbc1dbc2

di Valerio Calzolaio

Pianeta. Da un secolo (almeno) per un altro secolo (almeno). Spiega Telmo Pievani nella prefazione: “Abbiamo un problema climatico, anche nel nostro cervello. Sta arrivando la tempesta perfetta, non solo in atmosfera, anche dentro le teste di questo mammifero di grossa taglia sedicente sapiens, nato in Africa 300 millenni fa ed esperto […]

Continua a leggere Il clima che vogliamo. Ogni decimo di grado conta

“Nei libri scolastici di storia e geografia narrazione che pare dettata dal Cremlino”: Valditara annuncia verifiche del ministero

cartina-russia-ucraina-1200-690x362

di Alex Corlazzoli

“Sulla Russia e l’Ucraina molti testi di storia delle scuole secondarie di primo grado hanno una versione distorta dei fatti, arrivando al punto di insinuare l’idea di una guerra civile in Donbass, invece di spiegare che è un conflitto per procura, manovrato e deciso dalla Russia con l’obiettivo di destabilizzare e infine […]

Continua a leggere “Nei libri scolastici di storia e geografia narrazione che pare dettata dal Cremlino”: Valditara annuncia verifiche del ministero

Economia. La Bce e i 152 miliardi di extra-profitti per le banche dell’eurozona

The European Central Bank is pictured at the river Main in Frankfurt, Germany, Sunday, March 3, 2024. (AP Photo/Michael Probst)

The European Central Bank is pictured at the river Main in Frankfurt, Germany, Sunday, March 3, 2024. (AP Photo/Michael Probst)

Enrico Grazzini

La Bce di Christin Lagarde sta “regalando” alle banche commerciali europee – che stanno registrando profitti record – circa 152 miliardi di euro, un importo pari al bilancio annuale dell’Unione Europea: si […]

Continua a leggere Economia. La Bce e i 152 miliardi di extra-profitti per le banche dell’eurozona

Zagrebelsky: studenti manganellati? Così iniziano i regimi, nelle strade la prima repressione

zagrebelsky-ima-1940608

zagrebelsky-ima-1940608

di AMDuemila

Il commento del costituzionalista dopo i fatti di Pisa: “Con il premierato sarà anche peggio“

“Questo proliferare di cariche e manganelli, questo clima di repressione per ora tiepida, diffondono un senso di insicurezza. Alle mie figlie e nipoti, se avessero l’età di quei ragazzi di Pisa, sentirei la responsabilità di dire […]

Continua a leggere Zagrebelsky: studenti manganellati? Così iniziano i regimi, nelle strade la prima repressione

Educazione putiniana – Lo strano caso della scomparsa dell’Ucraina nei libri scolastici di geografia per le medie

Senza titolo

Silvia Calvi

Alcune madri ucraine residenti in Italia hanno notato un testo per le medie del 2019 che riporta i confini del 1989. Nonostante la correzione digitale, copie della versione cartacea non aggiornata sono ancora in circolazione. Si tratta di una svista, un mancato aggiornamento o di propaganda del Cremlino?

A notarlo per prime […]

Continua a leggere Educazione putiniana – Lo strano caso della scomparsa dell’Ucraina nei libri scolastici di geografia per le medie

Dialoghi in corso. Dire genocidio: utilità e rischi di un termine complesso

images

L’orrore di Gaza ci costringe a confrontarci con un crimine difficile da provare. Il modo in cui si usa pubblicamente il termine ‘genocidio’ polarizza il dibattito e rischia di lasciare fuori qualcosa. Non esiste una gerarchia nei crimini contro l’umanità, ed è per questo che non è necessario utilizzare prematuramente questo termine per sottolineare l’indiscutibile […]

Continua a leggere Dialoghi in corso. Dire genocidio: utilità e rischi di un termine complesso

Dialoghi in corso. Per un vero Museo del Ricordo

di Diego Marani

L’idea di istituire un Museo del Ricordo per commemorare le vittime delle foibe e le sofferenze patite dagli italiani di Istria e Dalmazia costretti ad abbandonare le loro case o espropriati dei loro beni a seguito della nostra sconfitta della Seconda Guerra Mondiale è un’iniziativa da lungo tempo dovuta. Ma perché questo […]

Continua a leggere Dialoghi in corso. Per un vero Museo del Ricordo

“Terra Contesa. Israele, Palestina e il peso della storia”: intervista a Lorenzo Kamel

9788829014507_0_536_0_75

Colloquio con Lorenzo Kamel, docente di Storia globale e Storia del Medio Oriente e del Nord Africa all’Università di Torino, autore di “Terra Contesa. Israele, Palestina e il peso della storia” (Carocci, 2022, ristampa 2023).

di Roberto Rosano

Professor Kamel, qualche mese fa ha parlato di epistemicidio in relazione a ciò che sta avvenendo nella […]

Continua a leggere “Terra Contesa. Israele, Palestina e il peso della storia”: intervista a Lorenzo Kamel

Il monito di Auschwitz

1280px-Birkenau_múzeum_-_panoramio_(cropped)

“Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre.” Le parole di Primo Levi ci guidano in queste riflessioni per il Giorno della Memoria.

 

di Giuseppe Panissidi

 

È indispensabile parlare ancora di Auschwitz? Ironia della sorte, rinveniamo […]

Continua a leggere Il monito di Auschwitz

Sopravvivrà la democrazia al 2024?

Senza titolo

Di Pierfranco Pellizzetti

Può essere la crisi del modello liberal-democratico occidentale liquidata a una vaga lotta contro il populismo? Questo, volgarmente confuso con le tendenze suprematiste e sovraniste che attanagliano il continente europeo, ci distrae dalle cause endogene del deterioramento dell’ordinamento democratico. Se le democrazie del mondo vogliono sopravvivere al 2024, anno in cui […]

Continua a leggere Sopravvivrà la democrazia al 2024?

Israele, il prezzo della vendetta

netanyahu-1-690x362

Coloro che hanno a cuore Israele e la vita e la sicurezza degli israeliani dovrebbero essere i primi e più convinti sostenitori della necessità di un cessate il fuoco immediato e di una soluzione politica che riconosca in pieno i diritti dei palestinesi.

Cinzia Sciuto 18 Gennaio 2024

Nei giorni immediatamente successivi al massacro perpetrato […]

Continua a leggere Israele, il prezzo della vendetta

Giacomo Matteotti: la tempra morale di un uomo solo contro tutti L’ottimismo della volontà e il pessimismo della ragione

Giacomo_Matteotti_2

di Raimondo Giustozzi

L’assassinio di Giacomo Matteotti, avvenuto il 10 giugno 1924, è un anniversario che non può passare inosservato. Il prossimo 10 giugno 2024 ricorre il centenario della sua morte. Basta ricordare il passato, suggerisce qualcuno. L’invito è giusto se ci si limita soltanto a mettere in piedi celebrazioni ufficiali che durano lo spazio […]

Continua a leggere Giacomo Matteotti: la tempra morale di un uomo solo contro tutti L’ottimismo della volontà e il pessimismo della ragione

Male necessario Guerra e pace sono i due cuori dell’Europa

Senza titolo

Linkiesta, esteri, 1 gennaio 2024, Volodymyr Yermolenko

I filosofi del Dopoguerra hanno pensato a come le nazioni imperiali potessero superare i propri istinti, ma non a come avrebbero dovuto reagire a un’aggressione neoimperiale. Eppure, alla base dell’idea europea c’è una risposta a questa domanda

Nel 2003, due filosofi europei, Jürgen Habermas e Jacques Derrida, pubblicarono […]

Continua a leggere Male necessario Guerra e pace sono i due cuori dell’Europa

Dal 2000 il 18 dicembre è la giornata internazionale delle migrazioni

migranti-stati-uniti-arizona-immigrazione-immigrati

di Valerio Calzolaio

Il 18 dicembre 2000, ventitré anni fa, l’Onu ha istituito sia la giornata mondiale del migrante che, in un altro giorno di ogni anno (il 20 giugno), la giornata mondiale del rifugiato. Non si differenziano le emigrazioni dalle immigrazioni, quanto piuttosto si celebrano nel primo caso l’insieme delle migrazioni e, nel secondo […]

Continua a leggere Dal 2000 il 18 dicembre è la giornata internazionale delle migrazioni

Uno scrittore cinese parla della Cina in inglese per altre letterature: Xialong

cina-bandiera

di Valerio Calzolaio

Lo scrittore cinese Qiu Xiaolong (Shanghai, 1953) ha ormai compiuto settanta anni e vive (emigrato) con moglie e figlia negli Stati Uniti già da 34 anni (da meno della metà della sua esistenza). Insegna letteratura comparata e scrive gialli noir dal 2000: li consegna in inglese, innanzitutto alla critica e al pubblico […]

Continua a leggere Uno scrittore cinese parla della Cina in inglese per altre letterature: Xialong

Come nel 1944 | L’Ucraina può vincere la guerra se l’Occidente crederà nella sua controffensiva (lenta, ma efficace)

Senza titolo

In un saggio pubblicato su Foreign Affairs, il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba spiega quanto sia deleterio continuare a parlare di war fatigue e quanto sia necessario continuare ad armare Kyjiv che sta combattendo in nome del mondo libero

Agli ucraini non è bastato difendersi per oltre un anno e mezzo con coraggio e […]

Continua a leggere Come nel 1944 | L’Ucraina può vincere la guerra se l’Occidente crederà nella sua controffensiva (lenta, ma efficace)

Le mirabili migrazioni degli uccelli da sempre allargano i nostri orizzonti

uccelli-migratori

di Valerio Calzolaio

Da qualche anno è emerso in antropologia il concetto di antropopoiesi, il processo di costruzione e definizione dell’identità umana, particolarmente rilevante perché, a differenza degli altri animali, probabilmente varie specie umane e sicuramente anche i sapiens alla nascita sono e siamo individui incompleti e non autonomi. Non possedendo l’informazione genetica che determina […]

Continua a leggere Le mirabili migrazioni degli uccelli da sempre allargano i nostri orizzonti

Educazione siberiana Il colonialismo russo in Alaska spiega molte cose sull’aggressione in Ucraina

Confine Alaska

Per secoli l’impero zarista prima e l’Unione sovietica poi hanno avviato campagne coloniali lungo i confini esterni, abbattendo governi, sterminando le popolazioni locali, e reprimendo con la violenza i tentativi di ribellioni

Nell’estate del 2020, l’amministrazione di Sitka, città-distretto dell’Alaska, ha deciso di rimuovere la statua di Aleksandr Baranov. Russo, mercante e conquistatore, «coinvolto in […]

Continua a leggere Educazione siberiana Il colonialismo russo in Alaska spiega molte cose sull’aggressione in Ucraina

Dialoghi in corso. Israele-Palestina: frammenti di analisi da una prospettiva laica

(AP Photo/Fatima Shbair)

(AP Photo/Fatima Shbair)

Fra paragoni azzardati e messe alla gogna di voci dissonanti, la semplificazione è all’ordine del giorno nel dibattito sull’attuale fase della questione israelo-palestinese. Eppure, denunciare l’occupazione israeliana, rivendicare il diritto del popolo palestinese alla terra e contestualmente sottolineare il pieno diritto di Israele a vivere in pace e sicurezza, non solo […]

Continua a leggere Dialoghi in corso. Israele-Palestina: frammenti di analisi da una prospettiva laica

A 60 anni dalla tragedia del Vajont un’azione corale di teatro civile

diga-vajont

di Valerio Calzolaio

La tragedia del Vajont è forse poco conosciuta dalle ultime generazioni di cittadini e studenti. Il disastro ebbe inizio in Italia alle 22.39 del 9 ottobre 1963. Quella sera morirono quasi duemila persone, 1.910 concittadini (solo circa 1.500 i cadaveri recuperati), tra loro ben 487 di età inferiore a quindici anni, […]

Continua a leggere A 60 anni dalla tragedia del Vajont un’azione corale di teatro civile

Il Circolo ACLI “Don Lorenzo Milani” sul dramma dei migranti oggi

immigrati3

Il Circolo ACLI “Don Lorenzo Milani” sul dramma dei migranti oggi

 

Il dramma dei migranti nel Mediterraneo di oggi può essere sintetizzato così: Nascere nel Paese sbagliato. Fuggirne e rischiare la vita. Cercare un Paese migliore. Trovare un Paese-prigione.

Di fronte a questo dramma, invece di investire (come si faceva, ad esempio, nei Progetti […]

Continua a leggere Il Circolo ACLI “Don Lorenzo Milani” sul dramma dei migranti oggi

“Don Milani artista della parola liberatrice”

Rosi Bindi

Rosi Bindi

di Raimondo Giustozzi

Rosy Bindi ricorda il priore di Barbiana e la sua concezione antiborghese: “All’individualismo opponeva la sapienza dei poveri”

Il 27 maggio di cent’anni fa nasceva Lorenzo Carlo Domenico Milani Comparetti, diventato per tutti semplicemente don Milani. Un prete famoso perché scomodo, controcorrente, con la colpa di aver sempre avuto […]

Continua a leggere “Don Milani artista della parola liberatrice”

Dialoghi in corso. La Destra e la difficile scelta fra quella inglese e quella americana

124338131-4d3b5ae5-1c79-4d82-8e06-249e0ebed258

Il passaggio dall’opposizione alla guida del governo ha imposto a Fratelli d’Italia un faticoso percorso di riposizionamento ideologico. I conservatori inglesi sono stati spesso additati come modello per una nuova destra italiana alla ricerca di legittimazione internazionale. Ma le differenze fra i due partiti rimangono sostanziali.

Emilio Carnevali 18 Settembre 2023

Il discorso […]

Continua a leggere Dialoghi in corso. La Destra e la difficile scelta fra quella inglese e quella americana

Dialoghi in corso. Uomini e donne: quell’asimmetria di fondo con cui fare i conti

"Falla ubriacare, poi ci pensiamo noi". E' iniziata in questo modo, a Palermo, la notte da incubo di una diciannovenne, violentata da sette giovani, finiti in manette a oltre un mese di distanza dai fatti, avvenuti la notte del 7 luglio. L'invito a far bere la ragazza era rivolto da uno degli indagati all'oste, un ambulante che vendeva alcol nel quartiere della Vucciria, sede di uno dei mercati storici del capoluogo siciliano che a sera viene preso d'assalto dal popolo della movida. La ragazza, poco dopo, è stata condotta dai sette, tutti giovani di età compresa tra i 18 e i 22 anni ad eccezione di uno all'epoca dei fatti minorenne, in una zona appartata del Foro Italico e ripetutamente violentata.
ANSA/IGNAZIO MARCHESE

Il recente stupro di gruppo di Palermo impone di riflettere, ancora una volta e in maniera radicale, sui rapporti asimmetrici fra uomini e donne.

“Falla ubriacare, poi ci pensiamo noi”. E’ iniziata in questo modo, a Palermo, la notte da incubo di una diciannovenne, violentata da sette giovani, finiti in manette a oltre un […]

Continua a leggere Dialoghi in corso. Uomini e donne: quell’asimmetria di fondo con cui fare i conti

Sterminio per fame in ucraina Il metodo Holodormor: il discorso del 1953 di Raphael Lemkin

163714362-b9295a0c-d42d-4fca-b71f-8c7dd1bcf4a0

da Raimondo Giustozzi

In un discorso del 1953 il giurista Raphael Lemkin ricostruisce la strategia sovietica di annientamento dell’Ucraina e la carestia indotta negli anni Trenta. L’“iter” del genocidio è lo stesso usato da Putin oggi.

Pubblichiamo il discorso che Raphael Lemkin, il giurista che ha coniato il termine “genocidio”, tenne il 20 settembre 1953 […]

Continua a leggere Sterminio per fame in ucraina Il metodo Holodormor: il discorso del 1953 di Raphael Lemkin

La giornata mondiale del rifugiato 2023, fughe e altri accidenti

migranti-sudan-africa

di Valerio Calzolaio

La fuga è uno dei primissimi fenomeni dell’agentività biologica sull’ecosistema terrestre. Un individuo vitale sopravvive per un lasso di tempo, fino alla morte. Una comunità di individui vitali e una stessa specie biologica per sopravvivere devono avere una qualche capacità di riprodursi, sopravvivere almeno fin quando non esistono altri individui vitali e […]

Continua a leggere La giornata mondiale del rifugiato 2023, fughe e altri accidenti

Genealogie dell’autocrazia di Vladimir Putin

RUSSIA, MOSCOW - MARCH 20, 2023: Russia's President Vladimir Putin Stanislav Krasilnikov/TASS/Sipa USA

Russia’s President Vladimir Putin

Fausto Pellecchia – Micromega

A partire dall’invasione dell’Ucraina, i responsabili delle diplomazie occidentali e i commentatori politici si contendono l’uso dei termini lessicali più idonei per designare il carattere non-democratico del potere esercitato da Vladimir Putin in Russia, un Paese nel quale si celebrano con regolare periodicità le elezioni, […]

Continua a leggere Genealogie dell’autocrazia di Vladimir Putin

Dissesto idrogeologico e cambiamenti climatici alcune riflessioni

Heavy rains caused flooding on the city's roads.

Heavy rains caused flooding on the city’s roads.

Nell’incontro del 16 giugno sul Dissesto idrogeologico organizzato a Recanati dall’Associazione “Altraeco” e dal Circolo Acli “Don Milani” è emersa la necessità di individuare alcuni “punti-fermi” sui principali temi ambientali (acqua, dissesto idrogeologico, difesa del suolo, agricoltura sostenibile ecc.). Proviamo a elencare quelli emersi da un […]

Continua a leggere Dissesto idrogeologico e cambiamenti climatici alcune riflessioni

Da quando esistono i confini e come possiamo gestirne noi alcuni

recinzione-confine-ungheria-serbia-migranti

di Valerio Calzolaio

La vita è movimento (oltre che movimentata), il movimento spesso diventa migrazione, ovvero cambio duraturo o stabile di luogo di vita, sopravvivenza e riproduzione altrove. Il nostro pianeta è stato anche un fattore abiotico, privo di vita, tra circa 4,5 e 4 miliardi di anni fa, giorno più giorno meno. Da […]

Continua a leggere Da quando esistono i confini e come possiamo gestirne noi alcuni

Arendt, una refugee? Come apolidi ed esuli, sono alcuni di noi ma riguardano tutti

confine-immigrato-profugo-migrazione-barriera-muro

Foto: Contrasto/Emanuele Satolli

di Valerio Calzolaio

L’apolidia è una condizione individuale connessa alla progressiva occupazione di ogni lembo di spazio terrestre da parte di organizzazioni umane statuali, muovendosi o per terra o per mare non c’è più anfratto o spiaggia liberi, si passava e si passa da una condizione di puntuale cittadinanza all’altra (che molto […]

Continua a leggere Arendt, una refugee? Come apolidi ed esuli, sono alcuni di noi ma riguardano tutti