bacheca social

I Blanche: l’inedito che descrive la felicità di un amore

Un proiettore per Cinelinguaggi

Le donazioni raccolte attraverso la campagna #unproiettorepercinelinguaggi andranno a sostenere il progetto Cinelinguaggi per l'anno 2019. Una raccolta fondi finalizzata all'acquisto di apparecchiature adeguate all'iniziativa: un proiettore digitale con impianto audio. Ti chiediamo di prendere in considerazione l'idea di donare 5, 20, 50 euro o quello che puoi, per sostenere il nostro progetto. Puoi aiutarci donando un contributo volontario tramite carta di credito o PayPal. Per effettuare una donazione online, basta avere una carta di credito Visa, MasterCard, Postepay, American Express, Carta Aura, Maestro, Cirrus, ecc. Basta un click. Clicca sul tasto Donazione e segui le istruzioni. Dona ora!

FAI UNA DONAZIONE





Talk. “Per combattere il cancro, parliamone”

1-46502287_303302526951144_559025993990275072_n

“Per combattere il cancro, parliamone”

Così Roberta Salvati, trentenne umbra autrice del libro “Tu con me”, ha spronato il nutrito pubblico intervenuto alla presentazione del testo, tenutasi a Recanati domenica 18 novembre, nell’ambito della rassegna “Talk – Conversazioni letterarie per autori indipendenti” promossa dall’Associazione Lo Specchio.
“Il cancro fa paura come fa paura tutto ciò che non si conosce. La scelta di condividere la mia malattia sui social ha aiutato tante persone a sapere, a parlarne” Roberta Salvati, trentenne di Foligno colpita due anni fa da linfoma di Hodking, ha raccontato così la sua “malattia condivisa” via Facebook con la pagina “Dajerobs”, che oggi conta più di 18.000 like. Una storia riassunta nel libro “Tu con me”, presentato a Recanati domenica 18 novembre 2018, nell’ambito della rassegna “Talk – Conversazioni letterarie per autori indipendenti” promossa dall’Associazione Culturale Lo Specchio.

1-46488146_296391681215816_5249336989408296960_n

Il testo, scritto a quattro mani con la giornalista marchigiana Veronica Fermani, è un vero e proprio diario di bordo dove la Salvati ha documentato la sua battaglia quotidiana contro il linfoma, intrecciatasi con quella di sua madre Fulvia, anch’essa colpita da un tumore. La presentazione recanatese è stata lo spunto per riflettere su temi delicati e di pubblico interesse come l’accesso alle cure, le criticità del percorso terapeutico e le difficoltà per un malato oncologico di riprendere la propria vita dopo la malattia: “Ho lavorato per sei mesi come stagista – ha raccontato la Salvati – Scaduti i termini, nonostante la promessa di un contratto, mi hanno detto a chiare lettere che non si sentivano di assumermi in quanto ex malata oncologica”. Tanti dunque gli argomenti di riflessione offerti dall’autrice all’autorevole parterre di ospiti intervenuti:  Riccardo Centurioni, direttore della Divisione di Medicina interna ed Ematologia dell’Ospedale di Civitanova Marche e consigliere AIL (Associazione Italiana contro leucemia, linfomi e mieloma) di Ancona, Riccardo Sbaffi, presidente di ADMO Macerata (Associazione Donatori di Midollo Osseo), Gabriele Brandoni, presidente Infinito Vita e Sandro Bertini, presidente Banca di Credito Cooperativo di Recanati.

 

1-46482493_2114261625555252_7521871230161387520_n

“Tu con me”, edito da Bertoni Editore, nasce con una finalità esclusivamente benefica: i diritti d’autore del testo infatti sono interamente devoluti al Comitato per la Vita Daniele Chianelli che da anni sostiene i piccoli malati di cancro e le loro famiglie.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>