bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Sostieni questo progetto


DONAZIONE

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Dipendiamo da donazioni di 10 € in media ma solo una piccola percentuale dei nostri lettori ci sostiene. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 10 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Fotografia. La felicità di essere un bambino attraverso gli occhi di quattro grandi fotografi della storia.

Fotografia

doisneau culturainquieta

Le Nazioni Unite celebrano la Giornata universale dei bambini il 20 novembre, data in cui l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato la Dichiarazione dei diritti dell’infanzia nel 1959.

“Guardiamo il mondo solo una volta, nell’infanzia, il resto è memoria” – Louise Elisabeth Glück

La felicità era quella, un cinema pieno di bambini assetati di storie.

La felicità era quella, la libertà che le strade infinite danno.

La felicità stava raccogliendo fiori nel campo e vedendo il mondo sottosopra mentre stavamo facendo il pino. La felicità è stata misurata in numero di graffi sulle ginocchia.

La felicità era andare in bicicletta, iniziare un nuovo libro e un abbraccio dopo una caduta.

La felicità era amici, amici d’infanzia.

La felicità era una farfalla appollaiata sul nostro braccio. Era la felicità, né più né meno.

Happy Children’s Day a tutti i piccoli e piccoli del mondo. Sono la nostra speranza, nei loro occhi cavalcano i sogni di un mondo migliore.

Vi lasciamo con un campione di meravigliose fotografie dell’infanzia attraverso gli occhi di quattro dei migliori fotografi della storia.

Robert Doisneau (1912-1994), è stato un fotografo francese noto per il suo approccio poetico alla fotografia di strada. La sua visione dell’infanzia è un’esplosione di colori immaginari nel bianco e nero delle sue fotografie.

1-doisneau-culturainquieta4

Alfred Eisenstaedt (1898-1995) era un fotografo e fotoreporter tedesco di origine tedesca. Il suo obiettivo era centrato sulla naturalezza delle persone, su ciò che accadeva senza preavviso, sulla vita in generale.

Eisenstaedt-culturainquieta

Eisenstaedt-culturainquieta4

Wayne Miller era un fotografo americano (nato a Chicago nel 1918, morto il 22 maggio 2013) un profondo umanista che nella sua fotografia ha sempre cercato di descrivere le verità universali dell’umanità.

miller2

 

Henrie Cartier-Bresson (1908-2004) è stata una fotografa francese considerata il padre del fotogiornalismo moderno. Fu uno dei primi autori a utilizzare il formato 35mm e il maestro della cosiddetta fotografia candid. Un vero mago che cattura il momento decisivo e uno dei più grandi fotografi della storia.

 

henri-cartier-bresson-culturainquieta4

breson3 breson4

 

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>