bacheca social

“Talk ” conversazioni letterarie per autori indipendenti Domenica 18 novembre h.17.00 Recanati

Mia Immagine

Referendum, “Bastausi.it” diventa un dominio del Comitato per il No

Non tutti si sono fatti una risata dopo il refuso di Matteo Renzi nelle lettere inviate agli italiani residenti all’estero, dove “bastaunsì.it” è diventato “bastausi.it”. Il refuso nella lettera inviata da Renzi agli italiani allʼestero per il voto del 4 dicembre è stato sfruttato dalle ragioni contrarie per reindirizzare al sito Costituzione bene comune

Tgcom24

Internet

Internet

Quando l’errore si trasforma prima in danno e poi in beffa. Il refuso in questione è proprio quello della lettera diventata della discordia: la missiva inviata agli italiani all’estero da Renzi per invitarli a esprimersi con il Sì alla chiamata elettorale del 4 dicembre sul referendum costituzionale. Nella bufera politica che si è scatenata intorno a questa iniziativa, il Comitato per il No avrebbe avuto la meglio riuscendo a sfruttare il refuso presente in fondo al foglio. Così il sito indicato per trovare le ragioni del Sì, diventato per errore nella stampa bastausi.it, è ora un dominio che reindirizza alla piattaforma del No, Costituzione bene comune.

Ad approfittare del passo falso dei promotori del Sì è stato il sindaco di Capoliveri, sull’Elba, Ruggero Barbetti che a Il Corriere della Sera racconta come si sono svolti i fatti: “Mi sono detto: vediamo se qualcuno ha comprato l’indirizzo sbagliato di bastaunsi senza ‘n’. Io con i siti mi diverto da tempo e non so spiegarmi perché questa mia idea non è venuta prima a chi ha commesso l’errore”.

E così bastausi.it è diventato un dominio che porta al sito di Costituzione bene comune, il comitato per il No della Fondazione della Libertà di Altero Matteoli, della quale Barbetti è coordinatore regionale per la Toscana.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>