newsletter

  • Sean Smith charged with felony assault 18/08/2017
    Sean Smith charged with felony assault  NBCSports.comRaiders' Sean Smith charged with assault  Comcast SportsNet Bay AreaReport: Raiders Cornerback Sean Smith Charged with Felony Assault  Sports IllustratedFull coverage
  • Showtime Sports Head Stephen Espinoza Previews Mayweather-McGregor 18/08/2017
    Showtime Sports Head Stephen Espinoza Previews Mayweather-McGregor  Sports IllustratedFloyd Mayweather takes jab at Conor McGregor for going distance with 'retired' Paulie Malignaggi  MMA FightingFloyd Mayweather Says Conor McGregor Fight Is His Last, Talks Legacy on Call  Bleacher ReportColumn: What's in a smaller glove? More hype for the fight  FOXSports.comThe ten things you need to know before watching the Mayweather […]
  • Van plows into crowd in Barcelona's Las Ramblas district; 13 reported dead and scores injured 18/08/2017
    Van plows into crowd in Barcelona's Las Ramblas district; 13 reported dead and scores injured  Washington PostSpanish police 'stop second attack' after 13 killed in Barcelona  BBC News13 Dead and 100 Injured in Terrorist Attack in Barcelona; Second Suspected Plot Thwarted  Slate Magazine (blog)Vehicle attacks have taken a horrific toll since 2014  CNNAnother Fatal Ramming Attack, This Time in […]
  • Defiant, Trump Laments Assault on Culture and Revives a Bogus Pershing Story 18/08/2017
    Defiant, Trump Laments Assault on Culture and Revives a Bogus Pershing Story  New York TimesViolence again spurs cities to remove Confederate monuments, but many find hurdles to doing so  Washington PostFellow Republicans assail Trump after he defends Confederate monuments  ReutersAs Trump laments Confederate statues, a look back at eerie photos of Civil War  Chron.comMcAuliffe, Herring urge localities to remove […]
  • Republicans worry tax reform could be victim of their worsening relationship with Trump 18/08/2017
    Republicans worry tax reform could be victim of their worsening relationship with Trump  Washington PostRep. Erik Paulsen, with powerful colleague in tow, tries to sell tax code overhaul  Minneapolis Star TribuneFuror Over Trump's Charlottesville Remarks Raise Fears of a Stalled Legislative Agenda  VarietyFull coverage
  • 3 charities cancel Mar-a-Lago events amid Trump backlash 18/08/2017
    3 charities cancel Mar-a-Lago events amid Trump backlash  Washington PostAmerican Cancer Society, Cleveland Clinic Ditch Mar-a-Lago for Galas  U.S. News & World ReportAmerican Cancer Society, Cleveland Clinic pull events from Trump's Mar-a-Lago  New York Daily NewsCleveland Clinic, American Cancer Society pull fundraisers from Mar-a-Lago  PoliticoFull coverage
  • What scientists hope to learn from the eclipse 17/08/2017
    What scientists hope to learn from the eclipse  CNNSolar eclipse 2017: What you need to know  BBC NewsThere's still time to get eclipse glasses — but you'd better act fast  Los Angeles TimesSolar eclipse in San Diego opened the window for Sun's Pulitzer  The San Diego Union-TribuneThe Solar Eclipse is Coming: How To Snowboard During it  Transworld SnowboardingFull coverage
  • Top two officers and other sailors aboard the USS Fitzgerald to be disciplined following deadly collision at sea 17/08/2017
    Top two officers and other sailors aboard the USS Fitzgerald to be disciplined following deadly collision at sea  Washington PostNavy Punishes Leadership of USS Fitzgerald Following Deadly Collision Off Japan  NBCNews.comCaptain of US Navy Warship Involved in Deadly Crash Near Japan Relieved of Command  TIMENavy Fires Commander, XO from USS Fitzgerald for Fatal Collision  Military.comCommander and leadership of stricken […]
  • Facebook, Airbnb go on offense against neo-Nazis after violence 17/08/2017
    Facebook, Airbnb go on offense against neo-Nazis after violence  SFGateCloudflare CEO calls for a system to regulate hateful internet content  TechCrunchAll the Companies Who Say Hate Groups Can't Use Their Services Anymore  FortuneWhere Is the Line? Deadly Protest Forces Media to Decide  New York TimesToo Much Power Lies in Tech Companies' Hands  BloombergFull coverage
  • Four systems out there and hurricane season hasn't even hit its peak yet 17/08/2017
    Four systems out there and hurricane season hasn't even hit its peak yet  Miami HeraldTropical Storm Harvey forms near Caribbean as two other systems brew in Atlantic  AccuWeather.comTexas Attorney General opens voter fraud investigation into Robstown election  KRIS Corpus Christi NewsFull coverage
  • Red Sox want to ditch iconic Fenway feature over racist past 17/08/2017
    Red Sox want to ditch iconic Fenway feature over racist past  New York PostHaunted by legacy, Red Sox owner John Henry seeks to rename Yawkey Way  Chicago TribuneRed Sox owner John Henry feels Yawkey Way evokes racist past  ESPNLet the people of Boston decide the fate of Yawkey Way  Yahoo SportsWho's hot (Fowler), who's not (Leake) for Cards  STLtoday.comFull coverage
  • Republican senators are striking back in Trump's public war of words 17/08/2017
    Republican senators are striking back in Trump's public war of words  CNNRepublican Corker: Trump has not demonstrated 'stability' or 'competence' to lead effectively  Washington PostGOP Sen. Bob Corker: Trump Hasn't Demonstrated 'Stability' Or 'Competence'  HuffPostChloe Morrison Nooga.com - Home | Facebook  FacebookDonald J. Trump on Twitter: "Great to see that Dr. Kelli Ward is running against Flake Jeff Flake, […]
  • This basketball superstar is known around the world as 'KD.' In Prince George's County, he's just 'Kevin.' 17/08/2017
    This basketball superstar is known around the world as 'KD.' In Prince George's County, he's just 'Kevin.'  Washington PostKevin Durant would reject White House visit  SFGateKevin Durant Says He Will Not Visit White House: "I Don't Respect Who's In Office Right Now"  DeadspinKevin Durant on President Trump: 'I don't agree with what he agrees with'  ESPNFull coverage
  • Trump ends plans for his Council on Infrastructure 17/08/2017
    Trump ends plans for his Council on Infrastructure  CNNWhite House disbands another advisory council, this one on infrastructure  Washington PostTrump scraps infrastructure council plan  BBC NewsTrump Signs Order Rolling Back Environmental Rules on Infrastructure  New York TimesThe other terrible thing Donald Trump did yesterday, you know, besides the neo-Nazi stuff  MashableFull coverage
  • OkCupid bans white supremacist from dating app 17/08/2017
    OkCupid bans white supremacist from dating app  The Boston Globe'No room for hate': OK Cupid bans weepy white supremacist Chris Cantwell for life  Raw StoryFull coverage

Camilleri e il referendum. «Pur di votare No mi sottoporrò a due visite oculistiche, obbligatorie per entrare nella cabina elettorale accompagnato.

noteverticali-it_andrea-camilleri_3

 

Lo scrittore: a volte ho paura del buio, quando sarà il momento vorrei l’eutanasia. Io le riforme le voglio: ma questa è pasticciata

di Aldo Cazzullo Corriere.it

Novantun anni, 102 libri, 26 milioni di copie solo in Italia: Andrea Camilleri è lo scrittore più importante che abbiamo. «Vorrei l’eutanasia, quando sarà il momento. La morte non mi fa paura. Ma dopo non c’è niente. E niente di me resterà: sarò dimenticato, come sono stati dimenticati scrittori molto più grandi. E quindi mi viene voglia di prendere il viagra, di ringiovanire, pur di vivere ancora qualche anno, e vedere come va a finire. Vedere che presidente sarà Trump: uno tsunami mondiale, un Berlusconi moltiplicato per diecimila. E vedere cosa sarà del mio Paese».

Il voto sulle riforme
«A guardare l’Italia ridotta così, mi sento in colpa. Avrei voluto fare di più, impegnarmi di più. Nel Dopoguerra ci siamo combattuti duramente, ma avevamo lo stesso scopo: rimettere in piedi il Paese. Oggi quello spirito è scomparso». Renzi non è un buon presidente del Consiglio? «No. È un giocatore avventato e supponente. Mi fa paura quando racconta balle: ad esempio che il futuro dei nostri figli dipende dal referendum. Mi pare un gigantesco diversivo per realizzare un altro disegno». Quale? «Mi sfugge, ma c’è». Al referendum andrà a votare? «Pur di votare No mi sottoporrò a due visite oculistiche, obbligatorie per entrare nella cabina elettorale accompagnato. Io le riforme le voglio: il Senato deve controllare la Camera, non esserne il doppione. Ma questa riforma è pasticciata. E non ci consente di scegliere i nostri rappresentanti». Spera nei Cinque Stelle? «Non mi interessano. Non ci credo. Mi ricordano l’Uomo Qualunque: Grillo è Guglielmo Giannini con Internet. Nascono dal discredito della politica, ma non hanno retto alla prova dei fatti: Pizzarotti è stato espulso dal movimento; la Raggi non mi pare stia facendo grandi cose». Se vince il No cosa succede? «Entra in campo Mattarella. Che si comporterà bene; perché è un gran galantuomo».

Il padre fascista e Montalbano

«Galantuomo era mio padre Giuseppe, anche se avevamo idee politiche opposte. Lui aveva fatto tutta la Grande guerra nella brigata Sassari. Adorava il suo comandante: Emilio Lussu. Vide morire Filippo Corridoni. Poi divenne fascista e fece la marcia su Roma. Però quando il mio compagno Filippo Pera mi disse che non sarebbe più venuto a scuola perché era ebreo, mio padre si indignò: “È una sciocchezza che il Duce fa per il suo amico Hitler”. Lealtà, fedeltà alla parola data, ironia, arte di guardare oltre le cose: sotto molti aspetti Montalbano è il ritratto di papà. Fu mia moglie Rosetta a farmelo notare. I padri si innamorano sempre un po’ delle mogli dei figli; e Rosetta a lui ha voluto molto bene».
«Il matrimonio dei miei genitori era stato combinato. Nozze di zolfo, toccate anche a Pirandello: gli zolfatari facevano sposare i loro eredi per concentrare la proprietà, e ritardare il fallimento cui erano condannati. Però il matrimonio dei miei era riuscito. Quando mio padre morì, Turiddu Hamel, il sarto, si inchinò al passaggio della bara. Hamel era l’antifascista del paese. Mi raccontò che, quando stava morendo di fame perché entrava e usciva dal carcere, papà gli aveva commissionato una divisa nera: “E sia chiaro che non lo faccio per sfregio…”. “To patri sapiva campari” mi disse il vecchio sarto: Giuseppe Camilleri sapeva vivere».

La guerra di casa

«Anche io sono stato fascista. Avevo sedici anni quando il Duce annunciò la guerra: ascoltai il discorso dagli altoparlanti in piazza. Tornai a casa entusiasta, e trovai nonna Elvira e nonna Carolina in lacrime. Tutte e due avevano perso un figlio nelle trincee: “A guerra sempre tinta è”, la guerra è sempre cattiva. Anche mio padre la conosceva. E conosceva gli inglesi».
«Il primo a dirmi che in realtà ero comunista fu il vescovo di Agrigento, Giovanbattista Peruzzo, piemontese di Alessandria. Leggevo le firme delle riviste del Guf, Mario Alicata, Pietro Ingrao, e mi riconoscevo. Ma la vera svolta fu un libro, che mi fece venire la febbre e mi aprì gli occhi: La condizione umana di Malraux».
«Nell’estate del ’42 andai a Firenze al raduno della gioventù fascista. C’era il capo della Hitler Jugend, Baldur von Schirach, venuto ad annunciare l’Europa di domani: un’enorme caserma, con un unico vangelo, il Mein Kampf. C’erano ragazzi e ragazze di tutta l’Europa occupata: Francia, Spagna, Polonia, Ungheria; le ungheresi erano bellissime, facemmo amicizia parlando latino. Sul fondale c’era un’enorme bandiera tedesca. Protestai: “Siamo in Italia!”. Così issarono anche un tricolore. Ma Pavolini mi individuò tra la folla, mi chiamò, e mi rifilò un terribile càvucio nei cabasisi: insomma, un calcio nelle palle. Finii in ospedale. Il prefetto, che era amico di mio padre, mi fece trasferire in una clinica privata, nel caso che Pavolini mi avesse cercato».

Lo sbarco in Sicilia

«Fui richiamato il primo luglio 1943. Mi presentai alla base navale di Augusta e chiesi la divisa. “Quale divisa?”. Mi mandarono a spalare macerie in pantaloncini, maglietta, sandali e fascia con la scritta Crem: Corpo reale equipaggi marittimi. La mia guerra durò nove giorni. Nella notte dell’8 luglio il compagno che dormiva nel letto a castello accanto al mio sussurrò: “Stanno sbarcando”. Uscii sotto le bombe, buttai la fascia, tentai l’autostop: incredibilmente un camion si fermò. Arrivai così a Serradifalco, nella villa con la grande pistacchiera dove erano sfollate le donne di famiglia. Zia Giovannina fece chiudere i cancelli e mettere i catenacci: “Qui la guerra non deve entrare!”. Arrivarono gli americani e abbatterono tutto con i carri armati».
«In testa c’era un generale su una jeep guidata da un negro. Passando vide una croce, là dove i tedeschi avevano sepolto un camerata fatto a pezzi da una scheggia. Il generale battè con le nocche sull’elmetto del negro, e la jeep si fermò. Prese la croce, la spezzò, la gettò via. Poi diede altri due colpi sull’elmetto, e la jeep ripartì. Sfilarono altri sedici uomini. Io ero annichilito dalla paura. L’ultimo mi sorrise e mi parlò: “Ce l’hai tanticchia d’olio, paisà? Agghio cogliuto l’insalatedda…”. Erano tutti siciliani. Mi sciolsi in un pianto dirotto, e andai a prendere l’olio per l’insalata. Poi chiesi chi fosse l’uomo sulla jeep. Mi risposero: “Chisto è o mejo generale che avemo; ma como omo è fitusu. S’acchiama Patton”».

I litigi con Sciascia

«Noi comunisti siciliani le elezioni le avevamo vinte. Alle Regionali dell’aprile 1947 il Blocco del popolo prese 200 mila voti più della Dc. Il Primo maggio mi ritrovai con gli amici a festeggiare, e mi ubriacai. Arrivò la notizia di Portella della Ginestra: gli agrari avevano fatto sparare sui compagni. Vomitai tutto. Da allora non ho più toccato un goccio di vino».
«Leonardo Sciascia era di un anticomunismo viscerale. Eravamo molto amici, ma abbiamo litigato come pazzi. Nei giorni del sequestro Moro lui e Guttuso andarono da Berlinguer e lo trovarono distrutto: Kgb e Cia, disse, erano d’accordo nel volere la morte del prigioniero. Sciascia lo scrisse. Berlinguer smentì, e Guttuso diede ragione a Berlinguer. Io mi schierai con Renato: era nella direzione del Pci, cos’altro poteva fare? Leonardo la prese malissimo: “Tutti uguali voiauti comunisti, il partito viene prima della verità e dell’amicizia!”».
«Un’altra cosa non mi convinceva di Sciascia. Nei suoi libri a volte rendeva la mafia simpatica. A teatro gli spettatori applaudivano, quando nel Giorno della civetta don Mariano distingue tra “uomini, mezzi uomini, ominicchi, piglianculo e quaquaraquà”. Leonardo mi chiedeva: ma perché applaudono? “Perché hai sbagliato” gli rispondevo. Altre volte rendeva la mafia affascinante. “Lei è un uomo” fa dire a don Mariano. Ma la mafia non ti elogia, la mafia ti uccide; per questo di mafia ho scritto pochissimo, perché non voglio darle nobiltà. Eppure a Leonardo ho voluto un bene dell’anima. Andavo di continuo a rileggere i suoi libri. Per me erano come un elettrauto: mi ricaricavano».

La cecità

«Da quando sono diventato cieco, i pensieri tinti mi visitano più spesso. Cerco di scartarli; però tornano. A volte mi viene la paura del buio, come da bambino. Una paura fisica, irrazionale. Allora mi alzo e a tentoni corro di là, da mia moglie. Per fortuna ho Valentina, cui detto i libri: è l’unica che sa scrivere nella lingua di Montalbano, anche se è abruzzese. Fino a poco fa vedevo ancora le ombre. Sono felice di aver fatto in tempo a indovinare il viso della mia pronipote, Matilde. Ora ha tre anni, è cresciuta, mi dicono che è bellissima, ma io non la vedo più. Di notte però riesco a ricostruire le immagini. L’altra sera mi sono ricordato la Flagellazione di Piero della Francesca. Ho pensato all’ultima volta che l’ho vista, a Urbino — aprirono il Castello apposta per me —, e l’ho rimessa insieme pezzo a pezzo. È stato meraviglioso».

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>