newsletter

Red Poet (Documentary Film about Jack Hirschman)

DONAZIONE

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Dipendiamo da donazioni di 10 € in media ma solo una piccola percentuale dei nostri lettori ci sostiene. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 2 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.

CLICK E DONA

BLANCHE ACOUSTIC DUO

Porto Recanati Amministrative. Italia Nostra appello al voto

Foto tratta da internet

Foto tratta da internet

Riceviamo da Italia Nostra Marche

PORTORECANATI: FERMARE IL CEMENTO, VALORIZZARE L’ESISTENTE

 L’associazione Italia Nostra Onlus invita i cittadini di Porto Recanati a partecipare al voto amministrativo il 5 giugno p.v. e, ad esprimere il proprio voto, per quelle formazioni politiche che presentano programmi e candidati credibili per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini.

Per raggiungere tale obiettivo è necessario fermare innanzitutto la cementificazione del territorio.

Il primo riferimento è alla necessità di concludere la vicenda della lottizzazione del  Burchio con la fine dell’insano progetto e di bloccare ogni ulteriore cementificazione in area agricola ed in ambito urbano, ormai più che saturo.

Bisognerà fare chiarezza sulle scelte urbanistiche per il Centro Storico operate dalla Giunta Ubaldi e sul progetto del centro commerciale nell’ area archeologica di Potentia, la cui tutela archeologica deve essere ben più estesa di adesso, andando ad interessare l’area ad alto e medio rischio archeologico dove era previsto l’ ulteriore centro commerciale.

Va risanato il territorio ad iniziare dalle aziende insalubri e dagli scarichi fognari.

Di pari passo deve andare avanti la valorizzazione dei beni culturali cittadini e a tal fine Italia Nostra ritiene necessario che si proceda ad una rigenerazione dell’ambiente urbano, recuperando gli immobili abbandonati e sotto utilizzati, prevedendo facilitazioni di natura economica per i soggetti che se ne fanno carico non a fini speculativi.

Va curato l’arredo urbano ed è necessario  sviluppare tutte le iniziative (culturali, enogastronomiche etc ) che possano funzionare da attrazione per i flussi turistici, lasciando da parte progetti faraonici e speculativi che avrebbero solo l’effetto di far abbassare il valore degli immobili dei cittadini porto recanatesi.

Il futuro di Porto Recanati è nella mani dei cittadini che, forti delle esperienze non tutte positive del passato, hanno la possibilità di scegliere al meglio.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>