bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Sostieni questo progetto


A tutti i nostri lettori

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 10 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.
giugno 2022
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Recanati e Porto Recanati unite da Art Festival 2022 A Porto Recanati la presentazione della VI edizione del Festival

CONFERENZA STAMPA ART FESTIVAL

Presentata martedì 28 giugno, a Porto Recanati, presso la Sala Consiliare del Comune, alle ore 12.30, alla presenza del sindaco Andrea Michelini e dell’assessore al Turismo Giuseppe Casali del Comune di Porto Recanati, e del sindaco Antonio Bravi e dell’assessore alla Cultura Rita Soccio del Comune di Recanati, la VI edizione di Art Festival, la rassegna di arti performative nata a Recanati per la promozione dell’Arte contemporanea. Un’edizione triplicata che dopo la data del 25 giugno a Numana, farà tappa a Recanati l’8, 9,10 luglio e a Porto Recanati, il 23 e 24 luglio.

Un format che si plasma e si adatta alle prerogative del territorio, con l’obiettivo di valorizzare l’Arte insieme alla città che lo ospita. Un traguardo importante per l’associazione promotrice Whats Art, che nasce proprio per creare un’unione di intenti, in fatto di valenza terapeutica della fruizione artistica, in grado di far cooperare le realtà del territorio. Esibizioni di teatro, danza, musica, circo contemporaneo sono offerte e fatte apprezzare ad un pubblico molto eterogeneo, che si ritrova a ridere per la stessa gag, a stare con il fiato sospeso per le prove più spericolate, a godere dello stesso sound.

«Fin dall’inizio» spiega Gian Luigi Mandolini, presidente di Whats Art, «l’obiettivo del progetto Art Festival, è stato quello di creare un circuito in cui l’arte performativa, in strada, potesse diventare veicolo di aggregazione sociale e di crescita culturale. Tutto è partito da Recanati, ma in questi anni il rapporto di Whats Art con le città limitrofe è cresciuto e siamo riusciti ad ampliare l’orizzonte del Festival ad un contesto territoriale più ampio. Siamo orgogliosi quindi se Art Festival possa essere parte integrante del protocollo d’intesa raggiunto da Recanati, Porto Recanati e Loreto».

Grande l’entusiasmo trapelato dalle parole delle autorità presenti.

Il sindaco di Porto Recanati, Andrea Michelini, ha dichiarato tutta la sua soddisfazione di ospitare l’Art Festival tra gli eventi estivi 2022 “Abbiamo deciso di ospitare Art Festival nella location del Parco Europa, che insieme ad altri punti di Porto Recanati, l’amministrazione intende rigenerare e valorizzare a beneficio dei cittadini. Abbiamo già collaborato con l’associazione Whats Art per gli eventi invernali nel centro di Porto Recanati e crediamo che il format di Art Festival possa contribuire alla valorizzazione del Parco Europa. Crediamo inoltre che ospitare un festival nato a Recanati sia un primo passo verso la collaborazione con i comuni limitrofi, sancita dal protocollo d’intesa, Terre d’Oltre”

Il sindaco Antonio Bravi ha ringraziato dell’ospitalità: “Art Festival a Porto Recanati è segno tangibile della nuova strategia di collaborazione tra comuni. Un primo step a cui seguiranno altre forme di sinergia, già in itinere”.

L’assessore Giuseppe Casali, ribadendo l’importanza delle sinergie tra comuni, ha speso belle parole per il Festival: “abbiamo scelto di sposare il progetto proprio perché la natura stessa del Festival contribuisce alla socialità, alla coesione tra i cittadini. È un nostro dovere amministrare per il bene e il benessere dei cittadini, offrendo loro anche occasioni di intrattenimento”.

L’assessore Rita Soccio ha ricordato gli esordi del progetto “l’Art Festival, nato come sfida, è cresciuto nel segno della rete tra i territori e tra le altre realtà associative, prima di allargarsi a realtà nazionali e internazionali. Un Festival che ha il merito di diventare patrimonio della città che lo ospita”.

 

Per il centro storico di Recanati e per il Parco Europa di Porto Recanati sono stati confezionati, dalla direzione artistica, due programmi diversificati, nel rispetto delle peculiarità di ciascuna location.

 

Per la tre giorni recanatese, in tutto il centro storico leopardiano, un lungo percorso tra mostre e spettacoli. Per la musica tante le proposte, dal blues di Elli de Mon, al rock garage del gruppo anconetano Heat Fandango, al cantafavole Gianluca Lalli, al live di Paul Giorgi, al rocker romano Johnny da Basso. Per il teatro, l’esperienza ventennale del teatro Rebis, porterà in scena un dialogo tra la Natura e un’attrice curiosa, di e con Meri Bracalente. Sempre per il teatro, la Compagnia MitiMuti proporrà una rivisitazione delle Metamorfosi di Ovidio. Con una dedica particolare a tutti i bambini, torna, a grande richiesta, la Compagnia Pouët, con uno spettacolo tutto nuovo, di burattini e marionette. Clownerie e spunti di riflessione, saranno offerti da Andrea Farnetani, Peppino Marabita e Damiano Massaccesi. Per la sezione ad “alta tensione”, la danza aerea di Silvia Valenti della Compagnia Circostanze, l’acrobatica aerea della Compagnia Revolé, evoluzioni alla Ruota Tedesca di Rhon e Moniciclo Giraffa a tre ruote di Circo Puntino, sperimentazioni aree con l’elastico della Compagnia AL’ER e con lo sfondo delle atmosfere argentine del tango, le verticali e il circo teatro di Gaby Corbo. Presente anche uno spettacolo di danza, ispirato a Rodin, a cura della Compagnia Fabula Saltica. In piazza Leopardi lo spettacolo di musica, fuoco, teatro e danza, ispirato alla cultura azteca messicana, a cura dell’ensemble QUETZALCOATL. Per le mostre, quella fotografica a cura del Circolo fotografico “Obiettivo per tutti. C.C.S.R Le Grazie” presso la Torre Civica e quella realizzata in collaborazione con gli studenti della 4F dell’Istituto Podesti di Ancona, presso la Libreria-caffè Passepartout. Il dopofestival, sarà a cura del Circolo Arci La Serra.

 

Per il Parco Europa di Porto Recanati, in programma la danza aerea della compagnia Aria di Circo, la musica di Johnny dal Basso e del gruppo bolognese Spacca il Silenzio, lo spettacolo teatrale di giocoleria e bolle di sapone a cura di Yuri Bussi e Debora Lorenzotti, le evoluzioni di Silvia Valenti, della Compagnia Circostanze e attrice/performer per la Compagnia dei Folli. Dal gusto un pochino rétro, verrà portato in scene Trip Kaboom, cabaret di arti circensi, del Duo Ariadna, alias Massimo Minervini e Federica Pennetta. Per i più piccoli il microcirco di marionette, burattini ed altri affabulatori della Compagnia Pouët, e Ciccio Ninetto che andò per mare, spettacolo di burattini sull’amicizia e l’avventura in mare di Teatrino Pellidò, compagnia formata da burattini e da Vincenzo Di Maio.

Accanto alle esibizioni degli artisti, l’artigianato artistico e gli street food, per offrire ai presenti tutto il necessario per godersi la serata.

A Porto Recanati verrà inaugurata la collaborazione con Il Barattolo, il mercato di artigianato artistico, di antiquariato, di collezionismo e dei prodotti tipici enogastronomici di Macerata. Una realtà storica del territorio, con pluriennale esperienza alle spalle di tutela e promozione del patrimonio dell’artigianato artistico, una forma d’arte, quella dell’artigianato, che Art Festival ha sempre annoverato come parte integrante del suo format.

Ospiti d’eccezione, nell’angolo espositivo, anche i vinili di Zamusica, distributore ufficiale delle etichette New Platform e Za Project

 

Sia per Recanati che Porto Recanati, l’ingresso all’evento è gratuito.

 

Orario: dalle 18.00 alle 24.00

 

 

Sul sito www.recanatiartfestival.com tutti gli aggiornamenti e a breve la pubblicazione dei programmi dettagliati di ogni appuntamento.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>