bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Porto Recanati. Mozione congiunta dell’opposizione per dichiarazione Kursal edificio storico

 

Internet

Internet

I sottoscritti Consiglieri Comunali Michele Bianchi, Loredana Zoppi, Marco Settimio e Sauro Pigini presentano la seguente Mozione di cui, ai sensi dell’art. 53 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio comunale, chiedono l’iscrizione all’o.d.g. del prossimo Consiglio Comunale.

 

I Gruppi consiliari Città Mia, Uniti per Porto Recanati, Porto Recanati a Cuore, Movimento 5Stelle,

premesso :

  • che tra il patrimonio immobiliare del Comune di Porto Recanati figura anche l’edificio del “Kursaal”, ubicato in Piazza Fratelli Brancondi, e denominato come “Mercato Ittico” nella lista dei beni culturali architettonici ed archeologici pubblicata in rete dal Ministero per i beni e le attività culturali;
  • che la destinazione d’uso del predetto edificio nei mesi scorsi è stata oggetto di un vivace dibattito tra l’Amministrazione comunale, le forze di opposizione e sodalizi operanti in città;
  • che con deliberazione 178 del 4 luglio 2019 l’Amministrazione comunale ha rinunciato ad una proposta di project financing incaricando, nel contempo, l’Ufficio Tecnico Comunale di esaminare ogni provvedimento necessario a rendere la struttura polivalente e fruibile in sicurezza nonché a redigere un progetto di intervento per ogni parte dell’immobile che necessita di adeguamento; di procedere altresì a programmare gli interventi necessari e a destinare all’intervento le necessarie risorse, secondo le disponibilità finanziarie dell’Ente o quelle attivabili da Enti sovracomunali;

preso atto

  • che con delibera 212 del 12 agosto 2019 l’Amministrazione comunale ha approvato il progetto definitivo dei lavori di: “INTERVENTO DI RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO EDIFICIO “KURSAAL” (D.L. N. 34/2019 – ALLEGATO 1 –TABELLA B)”, redatto dal Settore Lavori Pubblici, per un importo complessivo di euro 90.000,00;
  • che l’opera di cui si tratta verrà inserita nel bilancio di previsione dell’esercizio 2019;
  • che l’opera è finanziata interamente dalla Stato mediante contributo ai sensi del D.L. N. 34/2019;

 

rilevato

  • che l’inaspettato contributo statale è stato ottenuto in quanto l’edificio è di proprietà pubblica e che tali somme contribuiscono in maniera rilevante, a rendere la struttura polivalente, fruibile in sicurezza, nonché al recupero funzionale dell’edificio;

 

considerato

  • che ulteriori contributi, pubblici e privati potrebbero essere ottenuti se l’edificio fosse dichiarato “di interesse culturale”. A solo titolo indicativo e non esaustivo, viene qui indicato uno fra quelli previsti dalla legge 29 luglio 2014, n. 106:Art-bonus”, un credito di imposta per favorire le erogazioni liberali a sostegno della cultura;

 

 

 

Tutto ciò premesso, rilevato e considerato, i sottoscritti capigruppo consiliari,

IMPEGNANO IL SINDACO E LA GIUNTA COMUNALE affinché

previa raccolta di adeguata ed idonea documentazione, avvalendosi anche del contributo di cultori della storia e tradizioni cittadine, attivi presso i preposti organi amministrativi dello Stato, immediata procedura di VERIFICA DELL’INTERESSE CULTURALE DELL’EDIFICIO pubblico di Piazza Brancondi, conosciuto come “KURSAAL”, siccome disciplinata dal D.lgs 42/2004 s. m. e i. (Codice dei beni culturali) e dal D.M. 6 febbraio 2004 e D.M. 28/02/2005.

Tutto ciò al fine di poter di poter captare e destinare all’edificio “Kursaal” i finanziamenti pubblici e privati previsti dalla vigente normativa, statale e comunitaria, in materia di tutela, valorizzazione, manutenzione, protezione e restauro dei beni culturali quali a titolo esemplificativo e non esaustivo:

–  Fondi Europei dei Programmi Operativi Nazionali “Cultura e Sviluppo”;

– Finanziamenti ex art articoli 31, 35 e 36 del Codice dei beni culturali e del paesaggio”, (contributi Ministeriali assegnati annualmente per interventi conservativi su beni culturali)

–  Finanziamenti privati ex art.1 del D.L. 31.5.2014, n. 83, convertito con modificazioni in Legge n. 106 del 29/07/2014 e s.m.i. (Mecenatismo privato cosiddetto “Art. Bonus”).

 

Michele Bianchi – Capogruppo consiliare Città Mia

 

Loredana Zoppi – Capogruppo consiliare Uniti per Porto Recanati

 

Marco Settimio – Capogruppo consiliare Porto Recanati a Cuore

 

Sauro Pigini – Capogruppo consiliare Movimento 5Stelle

 

Che cos’ è l’Art Bonus

Ai sensi dell’art.1 del D.L. 31.5.2014, n. 83, “Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo“, convertito con modificazioni in Legge n. 106 del 29/07/2014 e s.m.i., è stato introdotto un credito d’imposta per le erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo, il c.d. Art bonus, quale sostegno del mecenatismo a favore del patrimonio culturale.

Chi effettua erogazioni liberali in denaro per il sostegno della cultura, come previsto dalla legge, potrà godere di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>