bacheca social

Un proiettore per Cinelinguaggi

Le donazioni raccolte attraverso la campagna #unproiettorepercinelinguaggi andranno a sostenere il progetto Cinelinguaggi per l'anno 2019. Una raccolta fondi finalizzata all'acquisto di apparecchiature adeguate all'iniziativa: un proiettore digitale con impianto audio. Ti chiediamo di prendere in considerazione l'idea di donare 5, 20, 50 euro o quello che puoi, per sostenere il nostro progetto. Puoi aiutarci donando un contributo volontario tramite carta di credito o PayPal. Per effettuare una donazione online, basta avere una carta di credito Visa, MasterCard, Postepay, American Express, Carta Aura, Maestro, Cirrus, ecc. Basta un click. Clicca sul tasto Donazione e segui le istruzioni. Dona ora!

FAI UNA DONAZIONE





Scuola in rete. Perché le serie TV piacciono così tanto?

Fonte internet

Fonte internet

Riparte con questo articolo di due studenti dell’Istituto Comprensivo E.Medi, coordinati dal Prof. Piergiorgio Viti,  l’ esperienza del progetto “Scuola in rete” in collaborazione con la redazione dello Specchiomagazine.it.  Occasione per tanti alunni delle Scuole del Comune di Porto Recanati  di raccontare le esperienze vissute con i propri compagni sul magazine online . Sarà la pagina dalla quale cominciare la navigazione fra articoli di cronaca scolastica, cronaca del quartiere e notizie dal mondo, descrizione dei laboratori tematici cui hanno partecipato, le visite ai musei ed a teatro, le gite, racconti e poesie autografi, esperienze personali, enigmistica, recensioni di libri e film, arte, musica e, soprattutto, tanti aspetti legati alla didattica svolta con gli insegnanti.

Crediamo che questo modo di condividere le esperienze, oltre ad essere estremamente attuale, ha rappresentato  l’occasione per avvicinare alunni, insegnanti e genitori alle opportunità e alle problematiche che l’evoluzione del web 2.0, cioè del web i cui contenuti sono realizzati direttamente  dagli utenti, propone ai giorni nostri.

Perché le serie TV piacciono così tanto?

Articolo di Thiam Pape e Adorante Giada 

Ultimamente, nel tempo libero, raramente i ragazzi passano le loro ore libere all’aperto con gli amici, bensì chiusi in casa. In parte è causato dall’evoluzione della tecnologia con l’avvento dei telefoni, computer e videogiochi, ma un passatempo rilevante sono le serie televisive. Di alcune basta una sola puntata per innamorarsene follemente, altre hanno bisogno di più tempo (o più episodi) per entrarci nel cuore. Infine ci sono quelle che proprio non c’è verso di farcele piacere.

Perché le serie TV ci appassionano tanto?

Ormai ragazzi dai 12 ai 20 anni, con delle eccezioni, sono spesso persi davanti allo schermo dei loro dispositivi a guardare per ore e ore le loro serie preferite.

 Cosa sono realmente le serie TV?

Cosa spinge a guardarle?

Le serie televisive o meglio note come “fiction” sono il macro-genere di programmi televisivi caratterizzati dalla narrazione di eventi spesso  fantastici, non reali. La cosa che li rende molto apprezzabili sono sicuramente il loro stile spesso fatto per sorprendere chi li sta guardando. I personaggi sono quasi sempre umani, ma ciò che li rende speciale è il loro carattere  stravagante.

Esistono moltissimi tipi di serie TV: dall’azione al fantasy, dal comico al romantico strappalacrime fino ad arrivare all’horror. Insomma, ce ne sono una vasta scelta adatti per tutti. Tra i più celebri spiccano:

Victorius:

Tori Vega è una bella ragazza che vive ad Hollywood insieme a sua sorella Trina. Per puro caso la ragazza si iscrive alla Hollywood Arts Hight School, una celebre scuola di canto, ballo e recitazione di Los Angeles. Nell’arco di poco tempo si troverà ad affrontare avventure con i suoi nuovi amici.

Stranger Things:

Nella cittadina di Mawruns, un gruppetto di nerd sono stravolti dalla scomparsa di un dodicenne, Will. Mentre amici, familiari e parenti continuano le ricerche, attorno al caso si muovono inquietanti forze misteriose che coinvolgono esperimenti top-secret di creature mostruose: una di questi è Undici, una ragazzina di 11 anni con poteri sovrannaturali.

 Con che mezzi si possono vedere le serie tv?

Esistono vari piattaforme che lo permettono, ma la più gettonata è Netflix: questo sito, che ultimamente sta diventando sempre più famoso, è di origini americane e da poco è arrivato in Italia con un vasto catalogo di molte serie in voga. Poi ci sono Skytv, che mette nella bacheca programmi sopratutto italiani e Timvision.Se non potete permettervi un abbonamento presente nella maggior parte dei siti, ci sono anche programmi che vengono trasmessi in televisione o semplicemente su Youtube.

Purtroppo guardare in casa le serie tv porta sempre di più all’isolamento dei ragazzi, che si rifugiano nelle loro storie “televisive”, senza pensare alla loro vita reale.

Noi pensiamo che le serie TV siano delle belle innovazioni, che da qui a qualche anno prenderanno sempre più credibilità, soprattutto tra i giovani, e piano piano surclasseranno film e libri.

 

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>