newsletter

BLANCHE ACOUSTIC DUO

LIVE@ROCKBAR

Recanati. “La fine della civiltà occidentale” conferenza con MAGDI CRISTIANO ALLAM

1-LOCANDINA-ALLAMNota della Società Operaia di Recanati

Sabato 14 ottobre 2017 alle ore 18.00presso i locali dell’ex Granaio di Villa Colloredo Mels di Recanati,si terrà la conferenza di MAGDI CRISTIANO ALLAM sul tema “LA FINE DELLA CIVITA’ OCCIDENTALE”. L’incontro è organizzato dallaSOMSSocietà Operaia di Mutuo Soccorso di Recanti.

Magdi Cristiano Allam, è un intellettuale sempre molto impegnato nell’affermare i valori della cultura dell’occidente ai quali si richiama con orgoglio. Già parlamentare europeo, giornalista, scrittore, è noto per le sue battaglie critiche verso la moderna concezione di Europa e per l’analisi del mondo islamico svolta con spirito critico, senza sottovalutare il pericolo del terrorismo collegato a cellule impazzite.

In un articolo pubblicato su il Giornale.it intitolato “L’Occidente odia se stesso. E finirà come l’Antica Roma” scrive: “Solo se torneremo ad amarci potremo donare amore realizzando il bene comune. Se invece continueremo ad odiarci, finiremo per estinguerci come società e per dissolverci come civiltà, finendo sottomessi alla dittatura del meticciato antropologico e dell’islam.”

 

Tra le sue opere: Bin Laden in Italia (2002); Diario dall’Islam (2002); Jihad in Italia (2002); Saddam. Storia segreta di un dittatore (2003); Kamikaze made in Europe (2004); Io amo l’Italia. Ma gli italiani la amano?(2006); Viva Israele (2007); Grazie Gesù. La mia conversione dall’Islam al cattolicesimo (2008); Europa cristiana libera (2009); Grazie alla vita. L’altra Italia che non smette di sognare (Piemme, 2011).Il Corano, prefazione e commento di Magdi Cristiano Allam (2015). Islam, siamo in guerra (2015). Io e Oriana (2016).Maometto e il suo Allah (2017).

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>