bacheca social

“Talk ” conversazioni letterarie per autori indipendenti Domenica 18 novembre h.17.00 Recanati

Mia Immagine

Porto Recanati. Nota 5stelle sulla questione interrogazioni. Interessato il Prefetto

Internet

Internet

Riceviamo dal movimento 5stelle

Come ampiamente pronosticato, sono bastate due riunioni di Consiglio Comunale per far emergere il vero programma della giunta UBALDI/MOZZICAFREDDO, che si riassume in due titoli:

  1. FAVORIRE I COSTRUTTORI E CONTINUARE A MASSACRARE I TERRITORIO
  2. IGNORARE LE REGOLE DEMOCRATICHE

Nella prima riunione di Consiglio, infatti, la minoranza relativa che governa la città, aderendo ad una richiesta pervenuta in Comuneda parte di una ditta di costruzioni, lo stesso giorno dell’insediamento, ha abolito,CASO PIU’ UNICO CHE RARO IN ITALIA, l’obbligo di residenza quale requisito per essere socio di cooperative, che beneficiano dei contributi comunali per la realizzazione di abitazioni destinate a favore dei propri cittadini.

Nella seconda riunione di Consiglio, contravvenendo a quanto previsto dal Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale (comma 4 dell’art. 50) non ha dato risposta alle interrogazioni presentate dal gruppo PORTO RECANATI CITTA’ MIA. In una delle due, quella relative al complesso edilizio Torri di Avvistamento, si fa esplicito riferimento all’ingegnere Mozzicafreddo, quale professionista, ed all’attuale vice sindaco, quale amministratore all’epoca dei fatti. Con molta semplicità, ma di fatto con molta arroganza, la Giunta ha deciso di non rispondere causa la complessità del reperimento delle carte relative a quanto richiesto!

incapacità al confronto + fastidio a dover rendere conto alle forze politiche che rappresentano la maggioranza dei cittadini =

A R R O G A N Z A

Arroganza nei confronti di chi esercita in modo democratico il mandato popolare e chiede conto di come viene amministrata la cosa pubblica. Regola basilare di ogni democrazia. Democrazia che non può essere mortificata da chi, investito di responsabilità proprio per le regole democratiche ancora vigenti, ha inveceil dovere di rispettarle queste regole!

Ed è per la difesa di queste regole elementari che tutte le forze di opposizione alla giunta del 23% Ubaldi/Mozzicafreddo, hanno deciso, il 29 luglio, di abbandonare l’aula del consiglio comunale per manifestare anche visivamente la loro ferma contrarietà ed opposizione ad una conduzione arrogante del massimo consesso democratico della Città.

Il Movimento 5Stelle di Porto Recanati

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>