newsletter

mercoledìcinemaCinelinguaggi

Nelle tiepide notti d'estate, gli spettatori potranno godersi l'esperienza estiva del cinema seduti comodamente, esplorando il rapporto emozionale tra cinema e musica. Potranno anche, dopo la proiezione, dilungarsi, parlando di cinema degustando del buon vino e ascoltando musica.

11.07 “Jersey Boys” di Clint Eastwood

18.07 “The Rocky Horror Picture Show” di Jim Sharman

25.07 “Tutti per uno” di Richard Lester (il primo film dei Beatles).

DONAZIONE

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Dipendiamo da donazioni di 10 € in media ma solo una piccola percentuale dei nostri lettori ci sostiene. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 2 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.

CLICK E DONA

Acquisti online, Italia in ritardo ma Marche sopra la media

E-commerce

E-commerce

Secondo i dati Eurostat, nel 2015 sono stati sette i Paesi europei con una percentuale di consumatori che hanno effettuano acquisti online superiore al 70%.

A guidare la classifica è il Regno Unito, con ben 81% di acquirenti online, contro una media europea di 53%.

L’Italia, purtroppo, è terzultima, peggio di noi solo Romania e Bulgaria. Solo il 26% dei consumatori italiani, infatti, ha effettuato acquisti online nel 2015.

Tra i fattori che potrebbero spiegare tale ritardo ci sono l’avanzata età della popolazione italiana, la scarsa diffusione della banda larga e la mancanza di competenze informatiche.

Il tasso di crescita nazionale, però, è elevato e quasi sempre in doppia cifra negli ultimi anni, specialmente nel periodo natalizio e durante le feste in genere, che rappresentano un’occasione per fare regali a parenti e amici.

La Coldiretti Marche, invece, basandosi su dati ISTAT, sottolinea come la penetrazione dell’e-commerce nelle Marche sia superiore alla media nazionale: nel 2015 ben il 54% dei marchigiani ha effettuato acquisti online, in aumento record del 42% dal 2014. Vestiti, vacanze e libri sono le tipologie di articoli più acquistate dai marchigiani.

A frenare un’ulteriore diffusione dell’e-commerce nelle Marche sono, principalmente, la preoccupazione per la sicurezza delle transazioni online, i timori per la qualità dei prodotti e, per quanto riguarda i prodotti enograstronomici, la deperibilità dei prodotti stessi.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>