newsletter

BLANCHE ACOUSTIC DUO

Versus

David Bowie, nell’ultimo video annunciava la sua morte

di Matteo Crucco – Corriere.it

In «Lazarus» il video uscito qualche giorno fa, il cantante ha «deliberatamente scelto» di congedarsi dal suo pubblico, come conferma il suo produttore Tony Visconti.

Libero

David Bowie in Lazarus

David Bowie in Lazarus

«Guardami sono in paradiso» parte infatti così Lazarus, e il riferimento biblico non deve essere altrettanto casuale, «ho delle ferite che non possono essere viste» concludendosi con «Sarò libero, come un uccello, sarò libero». Le immagini, del resto, parlano da sole: Bowie è su un letto, con gli occhi bendati. Infine si alza, il volto è però scheletrico, quasi scarnificato. Che non sia mera suggestione, ipotesi letteraria, ma vera operazione pianificata dal cantante stesso lo conferma il produttore dell’album, Tony Visconti, come riporta il Telegraph: «l’album è stato un regalo d’addio di Bowie ai suoi fan. Ha sempre voluto fare come voleva: e ha deciso di farlo in questo modo, il modo migliore». Libero, come è sempre, stato.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>