bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Sostieni questo progetto


A tutti i nostri lettori

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste un caffè, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.
gennaio 2023
L M M G V S D
« Dic    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ASCOLI PICENO, DOMENICA 22 GENNAIO CON FIORISCONO PAROLE AL VIA AL TEATRO VENTIDIO BASSO LA STAGIONE DEDICATA AI RAGAZZI

Quattro appuntamenti domenicali da gennaio ad aprile per la nuova stagione dedicata ai ragazzi del Teatro Ventidio Basso promossa dal Comune di Ascoli Piceno con l’AMAT e con il contributo della Regione Marche e del MiC.

 

Si inizia il 22 gennaio con Fioriscono parole, spettacolo musicale di e con Debora Mancini e Daniele Longo alle tastiere, voce, fisarmonica, cajon, piccole percussioni, ideato e diretto da Debora Mancini. Un suono, una vocale, una canzone, un’attrice, piccoli strumenti, tanti bambini e “fioriscono parole”. Immagini, colori, personaggi, storie, emozioni e suggestioni prendono vita. Le parole fioriscono, la musica come vento soffia il loro polline che raggiunge le orecchie di bambine e bambini di tutte le età e la magia si avvera: nascono pensieri, nascono idee, nascono emozioni. Il terreno è fertile e i fiori continueranno a nascere, spandendo il loro profumo, regalando i loro colori, meravigliando con le loro forme. Fioriscono parole, fiorisce la vita.

 

Il 12 febbraio è la volta di una fiaba autentica, Rosaspina… storia di un bacio di Ullallà Teatro. Danza, parole narrata in rima e video mescolati per donare a grandi e piccini un racconto ricco di emozioni in cui trovano spazio l’amore, il coraggio, il desiderio e la curiosità.

 

L’appuntamento di marzo, il 18, è con Becco di rame del Teatro del Buratto, il racconto dell’oca Tolosa che una notte, per proteggere il pollaio da una volpe, perde la parte superiore del becco e rischia di non sopravvivere. Una storia vera e meravigliosa che racconta la disabilità e l’importanza di essere accolti e accettati nella propria diversità.

 

Conclude la stagione il 16 aprile Giovannin senza parole di Crest Cooperativa Teatrale. Clownerie, manipolazione di oggetti e musica dal vivo animano un paese governato da un despota assoluto, padrone della grande fabbrica delle parole. Uno spettacolo divertente sull’importanza della parola e sulla capacità di manipolare le persone non solo per bambini più piccoli ma anche per ragazzi adolescenti.

 

Abbonamenti posto unico numerato 27 euro, 13 euro ridotto fino a 14 anni. Biglietti posto unico numerato 8 euro, 4 euro ridotto fino a 14 anni. Informazioni biglietteria del Teatro 0736 298770 e biglietterie circuito AMAT /vivaticket anche on line. Inizio spettacoli ore 17.30.Fioriscono-parole-RDM-e-F.-Moretti-UMKIDS-Torino-aprile-2022-9829-scaled

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>