bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Sostieni questo progetto


A tutti i nostri lettori

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 10 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.
giugno 2022
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Musica. I DakhaBrakha di Kiev apriranno la XXXIII edizione di Musicultura domani 24 giugno

DAKHABRAKHA

DAKHABRAKHA

I DakhaBrakha apriranno la XXXIII edizione di Musicultura domani venerdì 24 giugno
allo Sferisterio della città di Macerata che per due giorni diventerà la Capitale della
Canzone d’autore e della musica popolare.
La prima delle due serate finali del Festival, condotte da Enrico Ruggeri e Veronica
Maya vedrà l’esibizione del quartetto di Kiev, dal nome in lingua antica ucraina che
significa “dare/prendere", famoso nel mondo per le sue esibizioni, tra folklore e teatro, con
un suono transnazionale radicato nella cultura ucraina di grande potenza e vastissima
gamma vocale, accompagnato da strumenti tradizionali indiani, arabi, africani, russi e
australiani.
Per l’occasione Musicultura ha deciso di invitare alla serata la comunità dei circa quaranta
profughi ucraini ospitati nel territorio con la collaborazione del Comune di Macerata, della
Caritas e del Faro housing.
“Inseguivamo questa fantastica formazione da quattro anni, non sembra vero che oggi la
loro terra e il loro popolo siano devastati da una tragica guerra di aggressione  – ha detto il
direttore artistico di Musicultura Ezio Nannipieri. – Una realtà drammatica bussa
violentemente alle nostre coscienze, la musica non può purtroppo cambiare lo stato delle
cose, può portare forse un po’ di conforto”.

2
“La città di Macerata, sin dall’inizio del conflitto in Ucraina, ha mostrato la propria
solidarietà e vicinanza alla comunità dei profughi che, oggi, ospitiamo in città grazie al
lavoro di sinergia tra l’assessorato alle Politiche Sociali, le istituzioni del territorio e il
mondo associativo. – Ha aggiunto il Sindaco Sandro Parcaroli -. Oltre all’accoglienza
crediamo sia importante compiere un ulteriore passo verso l’integrazione di chi arriva a
Macerata e il progetto promosso da Musicultura va proprio in questa direzione”.

Nella serata di apertura del Festival i DakhaBrakha si esibiranno con Angelo
Branduardi, Litfiba, Ditonellapiaga, Violons Barbares e gli artisti vincitori del concorso
che sono: Cassandra Raffaele (Vittoria, RG), Emit (Lodi), Isotta (Siena), Martina Vinci
(Genova), TheMorbelli (Alessandria), Yosh Whale (Salerno), Valeria Sturba (Bologna) e
Malvax (Modena).
Ricordiamo che tra gli artisti vincitori c’è anche Y0 di Ravenna che per motivi personali
non potrà partecipare alle serate finali del Festival. Questa la ragione per cui Musicultura
ha aggiunto un nono vincitore per rispettare la formula che prevede la partecipazione di
otto artisti alla fase finale della manifestazione, ovverosia la prima proposta rimasta
esclusa dalla rosa degli otto vincitori che è quella dei Malvax.
Nella seconda serata di spettacolo, sabato 25 giugno si esibiranno sul suggestivo
palcoscenico neoclassico dello Sferisterio Manuel Agnelli, Silvana Estrada, Gianluca
Grignani, Ilaria Pilar Patassini ed Emiliana Torrini & The Colorist Orchestra unica
apparizione in Italia dell’artista islandese, con i quattro artisti vincitori del Festival più
votati dal pubblico la sera prima, per conquistare il titolo di Vincitore assoluto con il
Premio Banca Macerata di 20 mila euro. Altri significativi bonus sono il Premio AFI di 3
mila euro, il Premio Unimarche per il miglior testo 2 mila euro, il sostegno di 10 mila euro
per l’effettuazione di un tour di otto date, grazie a NuovoImaie (con i fondi art. 7 L. 93/92) e
l’ambita Targa della Critica di 3 mila euro intitolata a Piero Cesanelli, ideatore di
Musicultura e suo direttore artistico dalla prima edizione fino al 2019.
Le due serate finali di Musicultura saranno trasmesse in diretta su Rai Radio 1 da Duccio
Pasqua, Marcella Sullo e John Vignola e in onda su Rai 2, nel programma televisivo
“Musicultura Festival 2022” che porta la firma di Duccio Forzano e che verrà diffuso nel
mondo da Rai Italia.
La partnership tra Rai e Musicultura garantisce all’evento una copertura crossmediale
articolata e qualificata con Rai Radio 1 la radio ufficiale del Festival, Rai 2, Rai TGR, Rai
News24, Rai Canone, Rai Italia e RaiPlay Sound.
Musicultura, nata nel 1990 con Fabrizio De Andrè e Giorgio Caproni a tutela delle
espressioni artistiche della canzone popolare e d’autore, ha intercettato nel tempo le
aspirazioni creative di oltre 30.000 giovani contribuendo al ricambio generazionale della
canzone italiana. I vincitori 2022 sono stati decretati grazie al prezioso contributo del
Comitato Artisticon di Garanzia del Festival composto da Vasco Rossi, Roberto

3
Vecchioni, Claudio Baglioni, Enzo Avitabile, Francesco Bianconi, Giorgia, La
Rappresentante di Lista, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Sandro Veronesi,
Niccolò Fabi, Dacia Maraini, Gaetano Curreri, Maria Grazia Calandrone, Luca
Carboni, Alessandro Carrera, Guido Catalano, Ennio Cavalli, Diego Bianchi, Teresa
De Sio, Francesca Archibugi, Mariella Nava, Antonio Rezza, Enrico Ruggeri, Tosca,
Paola Turci, Ron.
Gli aggiornamenti sul cast di Musicultura 2022 e il programma completo de La Controra
sono reperibili su www.musicultura.it. I biglietti per le serate finali del 24 e 25 giugno sono
disponibili sul circuito Vivaticket e presso la Biglietteria dei Teatri in Piazza Mazzini a
Macerata.

PROGRAMMA DE LA CONTRORA 2022

la settimana di Musicultura dal 20 al 25 giugno tutti gli eventi

gratuiti nel centro storico di Macerata

LUNEDÌ 20
 18.45 Cortile Palazzo Buonaccorsi
PUPI AVATI
Dante sono io (e anche Boccaccio).
Storia di un viaggio tra letteratura e vita
con Ennio Cavalli
 21.15 Piazza della Libertà – Concerto
FILIPPO GRAZIANI canta IVAN 25
Omaggio a Ivan Graziani a venticinque anni dalla scomparsa
con Tommy Graziani Band

MARTEDÌ 21
 18.00 Biblioteca Comunale – Sala Castiglioni
ROBERTO PIUMINI
Il piegatore di lenzuoli, quando musica e poesia si corteggiano
con Nadio Marenco (fisarmonica) ed Ennio Cavalli
 18.45 Cortile Palazzo Buonaccorsi

4

MICHELE D’ANDREA
Gli scheletri nell’armadio
Fatti e misfatti degli inni degli altri, con un’aggiunta sul “Canto degli Italiani”
 21.15 Piazza della Libertà – Concerto
RON – Non abbiam bisogno di parole
con Ensemble Symphony Orchestra

MERCOLEDÌ 22
 12.00 Piazza della Libertà
ANDREANNE THIBOUTOT
HoopelaÏ, Hula Hoop Show
 18.00 Biblioteca Comunale – Sala Castiglioni
SCRIVERE PER RICOSTRUIRE
Voci e storie del dopo terremoto
A cura dell’Istituto Storico di Macerata e della Libera Università di Anghiari
con Paolo Coppari, Augusto Ciuffetti, Chiara Caporicci, Silvana Nobili, Antonietta Petetti
e con Raffaella Baratta, Luis Barreiros, Patrizia Gioia, Venanzina Capuzzi, Patrizia Vita (letture); Roberto Lucanero
(suggestioni musicali), Mauro Pennacchietti (suggestioni visive), Irene Teobaldelli (coordinamento)
 18.45 Cortile Palazzo Buonaccorsi
ELISABETTA DAMI
Il mondo è un lupo blu
La “mamma” di Geronimo Stilton si racconta come inviata dei Cherokee
con Ennio Cavalli
 19.15 Piazza della Libertà
ANDREANNE THIBOUTOT
HoopelaÏ, hula hoop show
 21.15 Piazza della Libertà
I VINCITORI DI MUSICULTURA IN CONCERTO
Emit, Isotta, Cassandra Raffaele, Valeria Sturba,
THEMORBELLI, Martina Vinci, Yosh Whale, Y0
conduce John Vignola

GIOVEDÌ 23
 18.00 Cortile Palazzo Comunale
ENNIO CAVALLI, narratoreta
Prosa e Poesia come racconto
con Aglaia Zannetti
 18.45 Cortile Palazzo Buonaccorsi

5

MARIANNA APRILE
Cosa realmente vogliamo
con Fiamma Sanò
 21.00 Cortile Palazzo Buonaccorsi
NANNI RICORDI, L’UOMO CHE INVENTÒ I DISCHI
Presentazione e proiezione del film documentario di Roberto Manfredi
intervengono Gino Paoli, Camillo Ricordi, Francesco Adornato, Claudio Pettinari
 21.15 Piazza Battisti Concerto
VIOLONS BARBARES
Dandanvaarchig Enkhjarval(moorinkhoor, canto armonico), Dimitar Gougov( gadulka),
Fabien Guyot (percussioni)

VENERDÌ 24
 18.00 Cortile Palazzo Comunale
FILIPPO FERRARI e JOHN VIGNOLA
Podcast e narrazione: istruzioni per l’uso
 19.00 Piazza Battisti
DITONELLAPIAGA
A tu per tu
con John Vignola
 19.00 Piazza Mazzini – Rai Radio 1 lounge
GUIDO HARARI
50 anni di fotografie e incontri
con Marcella Sullo

SABATO 25
 12.00 Piazza Mazzini – Rai Radio 1 lounge
Prima della finalissima
Aperitivo- incontro con i 4 protagonisti della finalissima di Musicultura 2022
con Duccio Pasqua, Marcella Sullo, John Vignola
in collaborazione con Banca Macerata
 18.00 Cortile Palazzo Comunale
MASSIMILIANO CIVICA
L’angelo e la mosca
Commenti sul teatro dei grandi Mistici
 19.00 Piazza Battisti
MANUEL AGNELLI

6

A tu per tu
con John Vignola
 19.00Piazza Mazzini – Rai Radio 1 lounge
STORIE DI STRAORDINARIA FONIA
Con Rodolfo “Foffo” Bianchi

SERATE FINALI SFERISTERIO 24 e 25 giugno 2022
VENERDI 24 giugno
Angelo Branduardi, Litfiba, Ditonellapiaga, DakhaBrakha, Violons Barbares e gli otto
artisti vincitori del concorso.
SABATO 25 giugno
Finalissima della XXXIII edizione del Festival: Manuel Agnelli, Silvana Estrada,
Gianluca Grignani, Ilaria Pilar Patassini, Emiliana Torrini & The Colorist Orchestra e
i quattro artisti vincitori più votati dal pubblico in finale per il titolo di Vincitore assoluto.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>