bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Sostieni questo progetto


A tutti i nostri lettori

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 10 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.
marzo 2022
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

MUSICULTURA: i numeri delle Audizioni Live

Sacchi: “un grande successo con un importantPubblico Teatro Lauro Rossi Musiculturae ricaduta economica
sulla città”
Le belle sensazioni artistiche e spettacolari che hanno decretato il successo delle
Audizioni Live di Musicultura 2022 si accompagnano ad un corposo bilancio in termini di
riscontri numerici ed economici.
Le 61 proposte artistiche susseguitesi sul palco durante le dieci serate di audizioni hanno
coinvolto 277 musicisti, accolti ed ospitati in città; oltre 3000 sono stati gli spettatori che
hanno gremito il Teatro Lauro Rossi. I dati social hanno registrato 613.000 visualizzazioni
delle dirette streaming, 1.100,000 persone raggiunte e un valore di impression pari a
1.800.000. I collegamenti in diretta col Tgr Rai Marche serale son stati 11, 3 i GR Rai
nazionali, 112 gli articoli e 251 le citazioni sui principali giornali italiani e riviste musicali, ai
quali vanno aggiunti gli oltre 200 articoli pubblicati on line. Da segnalare anche come più
testate abbiano condiviso le dirette streaming di Musicultura nei loro social e pagine
Facebook, come ad esempio Il Messaggero. Non va dimenticata la macchina
organizzativa e promozionale, che ha impegnato per 20 giorni circa 60 figure professionali,
la maggior parte delle quali residenti in loco, creando occasioni dirette di lavoro per liberi
professionisti e aziende del territorio.
Più in generale, le dieci giornate di audizioni, hanno impresso una spinta economica per
l’area di Macerata, animando la città nei freddi mesi di febbraio/marzo.
“Le Audizioni Live sono state un grande successo per la nostra città e per il territorio – ha
dichiarato l’Assessore agli Eventi del Comune di Macerata Riccardo Sacchi- sia per la
grande qualità degli spettacoli proposti ogni sera, che hanno appassionato e allietato il
pubblico del teatro Lauro Rossi sempre sold out, sia per l’importante  ricaduta economica
a beneficio di bar, ristoranti e alberghi della città, che hanno registrato il tutto esaurito
grazie alle centinaia di persone portate da Musicultura.”

Durante le Audizioni live hanno soggiornato a Macerata e dintorni 400 ospiti, tra musicisti,
professionisti del settore e accompagnatori che hanno riempito i ristoranti del centro per
oltre 1.300 pasti e pernottato per circa 270 notti nei 13 giorni pre, durante e post gli
spettacoli negli Hotel e B&B della città.
Ora lo sguardo si rivolge al mese giugno, quando dal 20 al 25 la XXXIII edizione di
Musicultura vivrà la sua fase conclusiva, con gli addetti ai lavori e gli appassionati da tutta
Italia che convergeranno in città per godere degli spettacoli allo Sferisterio e per
immergersi nelle atmosfere della Controra. Una volta in più il festival si prepara ad essere
un grande spot per Macerata e per le Marche, un volano di promozionale unico nel
mettere mette in campo un potente mix trasversale di comunicazione, dove agiscono
sinergicamente le dirette streaming, le attività social, le dirette radiofoniche di Rai Radio1, i
servizi e gli speciali dedicati su Tg1, Tg2, Tg3, Rai News 24 RaiTgr, Tgcom24, Gr1, Gr2,
Gr3, le centinaia di  articoli sulle principali testate giornalistiche nazionali che seguono il
Festival, per sfociare nella messa in onda della serate finali di spettacolo sui canali RAI.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>