bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Sostieni questo progetto


DONAZIONE

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Dipendiamo da donazioni di 10 € in media ma solo una piccola percentuale dei nostri lettori ci sostiene. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 10 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.
gennaio: 2021
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Porto Recanati. A GIOCARE TROPPO DI ANTICIPO SI RISCHIA IL FUORIGIOCO

Fonte internet

Fonte internet

nota di Sauro Pigini

Il sindaco pro tempore della città, nei giorni scorsi, aveva annunciato di mirare, per le prossime elezioni amministrative, ad un centro destra unito e pertanto, per continuare l’opera svolta nei precedenti anni, riproponeva la propria candidatura a sindaco. Per dare più forza a questa affermazione, aggiungeva che già vi erano stati incontri informali con due forze politiche non presenti in Consiglio ed una invece presente tra i banchi dell’opposizione.

Avendo in mente il dileggio con il quale erano state apostrofate le forze di opposizione in Consiglio comunale, a cui è stata rinfacciata una strumentale opposizione pre-elettorale, mi son chiesto se anche il primo cittadino non fosse entrato in quel clima elettorale tanto criticato.

Considerando però che il censore non può commettere gli stessi errori del censurato, ho ritenuto che dette affermazioni scaturissero da un ripensamento della forza politica, non rappresentata in Consiglio, che, alla luce degli ottimi risultati di questa amministrazione, volesse condividerli e procedere con Insieme alla Gente per i prossimi cinque anni.

Un dubbio però mi è sorto in relazione alla forza di opposizione presente in Consiglio e che ha votato contro il DUP, vale a dire la strada maestra che seguirà l’attuale giunta se riconfermata: sarebbe veramente uno strano modo di atteggiarsi. Allora come interpretare queste affermazioni fatte dalla massima autorità comunale cittadina?

La prima ipotesi è quella che il giornalista non abbia ben recepito quanto ascoltato. La seconda è che vi sia stato un lapsus. E poi c’è la terza, che riferisco solo per non far torto ad un amico che ieri sera me ne ha fatto partecipe. Secondo questo amico, che di politica non capisce nulla, questa dichiarazione del primo cittadino ha tanto il sapore di un tentativo di un suonatore di ottoni di entrare in una orchestra d’archi.

P.S. Questa mattina leggendo la stampa locale ho avuto la netta sensazione che forse il mio amico si è dimostrato un veggente. Che il centro sinistra abbia trovato finalmente il suo candidato?

 

Sauro PIGINI

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>