bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Sostieni questo progetto


DONAZIONE

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Dipendiamo da donazioni di 10 € in media ma solo una piccola percentuale dei nostri lettori ci sostiene. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 10 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Blog. La sinistra percepita

Fonte internet

Fonte internet

La sinistra percepita

E’ divertente veder scendere in piazza i cittadini contro le amministrazioni locali che hanno votato, perche’ dimostra una cosa che ho sempre pensato: gli italiani non fanno opposizione, al massimo hanno problemi economici. Cioe’ iniziano a […]

Continua a leggere Blog. La sinistra percepita

Storie. Quando Lydia Lunch ha pranzato con Anthony Bourdain

Internet

Fonte internet

“Ha una visione della vita simile a quella che ho io. Divertiti un po ‘, dannazione! Divertiti con le altre persone, fai sesso, crea la tua famiglia, crea la tua utopia, è quello che ha fatto. fare amicizia all’istante. Ci vuole un tipo speciale di apertura per non perdere la testa quando […]

Continua a leggere Storie. Quando Lydia Lunch ha pranzato con Anthony Bourdain

Poesia. Il povero scolare François Villon

Po_sies choisies

 

Po_sies choisies

di Lino Palanca

Si esce disorientati dalla lettura del Testament, opera ricca come poche di figure, situazioni, allusioni percorse da un brivido di morte e dal lamento lungo, ossessionante dell’uomo povero, tradito, abbandonato quale spesso Villon si sentì, e fu; insieme, avverti costante la presenza di una vena di […]

Continua a leggere Poesia. Il povero scolare François Villon