bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Sostieni questo progetto


A tutti i nostri lettori

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 10 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.
settembre 2018
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Blog. Valentino Eandi, I Cambiamenti

cambiamenti

di Valentino Eandi

Oggi , vorrei parlare di un tema molto attuale che almeno
una volta nella vita tocca ogni persona e non conosce età e sesso  ,
ovvero i cambiamenti .

A quante persone , già da piccoli è capitato di dover
apportare dei cambiamenti nella propria vita , che sia per volere di altre
persone o perchè ne sentiamo l’esigenza noi stessi ?

Il cambiamento è di varie tipologie : lavorativo , economico
, sentimentale , interiore ; insomma ,  potremmo andare avanti per giorni
interi ad elencare le varie tipologie di cambiamenti ; Da piccoli , molto
spesso ci viene insegnato a non apportare dei  cambiamenti a meno che
,  non sia strettamente necessario , e ci viene consigliato di rimanere in
una modalità di ” zona confort ” cio’ significa rimanere in
situazioni che si manifestano mediante cose o persone che non ci creano nessuna
tipologia di modifica nella nostra vita .

Questi cambiamenti possono essere di natura volontaria (
scelti da noi stessi per svariate esigenze del momento che stiamo vivendo )
oppure di natura obbligatoria ( ovvero che non abbiamo nessuna facoltà di
scelta e siamo costretti a doverli  apportare all’interno della nostra
vita ) .

Il cambiamento , al contrario di come si pensa  , non è
piacevole ma bensì l’esatto contrario ,e cioè  , doloroso , faticoso ,
estremo , difficile da accettare e soprattutto  da applicare .

Il problema piu’grande , non è il cambiamento in sè , ma
come ci poniamo nei confronti di esso , perchè quando arriva , giungono come un
fulmine a ciel sereno ed è li che inizia la parte piu’ difficile che si
manifesta mediante il rifiuto ,  l’opposizione e la resistenza ; già ,
perchèpiu’ ci opponiamo ad un cambiamento e peggiore sarà il modo di viverlo .

La soluzione migliore ( ma non è sempre facile applicarla )
sarebbe accettare il cambiamento ; così facendo si potrebbero evitare inutili
sofferenze e facilitare il benessere interiore ed esteriore e velocizzare
l’evoluzione della persona .

Dietro ogni cambiamento molto spesso c’è una ragione ben
precisa , e non è solo la fine di una relazione che non andava , il cambio di
un lavoro che non ci soddisfa o il trasferimento da una città all’altra ,
questi cambiamenti arrivano ,  per farci capire delle cose molto
profonde  e per portarci ad un miglioramento e ad un ‘ evoluzione maggiore
, quindi proviamo a vederli come delle circostanze che migliorano la nostra
vita .

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>