bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Sostieni questo progetto


DONAZIONE

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Dipendiamo da donazioni di 10 € in media ma solo una piccola percentuale dei nostri lettori ci sostiene. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 10 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.
giugno 2022
L M M G V S D
« Mag    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Osimo. Successo della presentazione del libro di Palanca nella serata di martedì 7 settembre al chiostro di San Francesco

20210907_220136

La serata osimana di martedì scorso al chiostro di San Francesco è stata ricca di soddisfazioni per l’Associazione. La presentazione dei due libri in programma (sui manifesti storici osimani quello di Massimo Morroni e sulla raccolta di canti contadineschi del territorio dei “senza testa” curata da Lino Palanca) ha riscosso un bel successo di […]

Continua a leggere Osimo. Successo della presentazione del libro di Palanca nella serata di martedì 7 settembre al chiostro di San Francesco

“Cose di casa nostra” (21). Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . V – Z

GARDINI INEDITO

di Lino Palanca

Dialetto e usanze, storie e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più [1].

V – Z

valìa – sostantivo femminile, ‘calma di breve durata’ del flusso ondoso del vento durante una burrasca; […]

Continua a leggere “Cose di casa nostra” (21). Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . V – Z

Libri. Fresco di stampa per l’Associazione lo Specchio l’ultimo lavoro di Lino Palanca

20210730_100627

È uscito fresco di stampa per l’Associazione lo Specchio l’ultimo lavoro di Lino Palanca, “ Amore amore, che m’hai fatto fare … Canti delle campagne osimane raccolti da Leonello Spada”

Il volume contiene 659 tra stornelli, saltarelli, serenate, villotte, strambotti, dispetti e altri canti popolari in dialetto osimano della seconda metà del XIX secolo. […]

Continua a leggere Libri. Fresco di stampa per l’Associazione lo Specchio l’ultimo lavoro di Lino Palanca

“Cose di casa nostra” (20) Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . T – U

ARMATA SE NE VA

di Lino Palanca

Dialetto e usanze, storie e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più [1].

T – U

tabàcculu – sostantivo maschile, ‘addetto alla stalla’; latino stàbulum da cui un probabile popolare stabùlucum; vedi il […]

Continua a leggere “Cose di casa nostra” (20) Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . T – U

“Cose di casa nostra” (19) Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . S

lino

di Lino Palanca

Dialetto e usanze, storie e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più [1]. S

sàgrema – sostantivo femminile, ‘goccia’, avanzo di liquidi: dàmmene ‘na sàgrema, dammene un goccio; incrocio tra il latino ipsa […]

Continua a leggere “Cose di casa nostra” (19) Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . S

“Cose di casa nostra” (18). Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . Q – R

CANTI POPOLARI

di Lino Palanca

Dialetto e usanze, storie e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più [1].

Q – R

quacquarèlla – sostantivo femminile, ‘fanghiglia’, melma, poltiglia acquosa; da un diminutivo popolare di acqua (acquerèlla) incrociato con […]

Continua a leggere “Cose di casa nostra” (18). Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . Q – R

“Cose di casa nostra” (17). Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . P

PORTORECANATESI - X IX E XX SECOLO

di Lino Palanca

Dialetto e usanze, storie e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più [1]. P

paiccià’ – verbo, ‘scherzare’: e scì, che tu paìcci!, tu non scherzi davvero (anche: perché mi rinfacci cose […]

Continua a leggere “Cose di casa nostra” (17). Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . P

“Cose di casa nostra” (16). Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più.

GARDINI TEATRO

 

di Lino Palanca

Dialetto e usanze, storie e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più [1].

N – O

Di tanto in tanto ci si fa notare che negli elenchi manca questa o quella parola. […]

Continua a leggere “Cose di casa nostra” (16). Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più.

“Cose di casa nostra” (15). Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . M

INVITO ALLA LETTURA

di Lino Palanca

Dialetto e usanze, storie e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più [1].

M

maésa – sostantivo femminile, ‘maggese’, terreno momentaneamente non coltivato, voce rurale; èrba de la maésa, erba del maggese; latino màius, […]

Continua a leggere “Cose di casa nostra” (15). Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . M

“Cose di casa nostra” (14) Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . I – L

ENCICLOPEDICO

di Lino Palanca

Dialetto e usanze, storie e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più [1]. I – L

‘ìcciu – sostantivo maschile, ‘zoppetto’, cionco, sciancato, esteso per burla a chi cammina in modo non […]

Continua a leggere “Cose di casa nostra” (14) Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . I – L

“Cose di casa nostra” (13). Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . F – G

LENGUA MATRE

di Lino Palanca

Dialetto e usanze, storie e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più [1].

F – G

falàscu – sostantivo maschile, ‘erba selvatica’, da una voce mediterranea fàla più suffisso ligure in asco; nell’alto […]

Continua a leggere “Cose di casa nostra” (13). Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più . F – G

Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più “Cose di casa nostra” (12)

LENGUA MATRE

di Lino Palanca

Dialetto e usanze, storie e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più [1].

D – E

dinghilló – sostantivo maschile, ‘perditempo, lento e svogliato nel fare le cose’; probabile incrocio tra ddìndulu (tacchino) e […]

Continua a leggere Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più “Cose di casa nostra” (12)

“Cose di casa nostra” (11) Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più

testa di uomo con mento sporgente – alamy stock photo

“Cose di casa nostra” (11)

di Lino Palanca

Dialetto e usanze, storie e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più [1].

C

<<<<<>>>>>

calùma – sostantivo […]

Continua a leggere “Cose di casa nostra” (11) Dialetto del Porto: voci strane, perdute, ignote ai più

Porto Recanati. “Cose di casa nostra” ( 9 ) Di una tomba e di due lapidi

FOTO PARISI

di Lino Palanca

Dialetto e usanze, storie e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

Di una tomba e di due lapidi

La tomba di famiglia di Biagio Biagetti, un artista che è vanto altissimo per Porto Recanati dov’è nato nel luglio 1877. Per venticinque […]

Continua a leggere Porto Recanati. “Cose di casa nostra” ( 9 ) Di una tomba e di due lapidi

“Cose di casa nostra” – 8 La cattedrale di Scossicci (Vida es sueño, y los sueños sueños son)

foto da Potentia-Archivi di Porto Recanati e dintorni n 13 p40

foto da Potentia-Archivi di Porto Recanati e dintorni n 13 p40

di Lino Palanca

Dialetto e usanze, storie e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

La cattedrale di Scossicci (Vida es sueño, y los sueños sueños son)

Doveva sorgere nella piana di Scossici. Una grande […]

Continua a leggere “Cose di casa nostra” – 8 La cattedrale di Scossicci (Vida es sueño, y los sueños sueños son)

“Cose di casa nostra” – 7 Sindaci, manca il n° 1.

la foto di Giovanni Lucangeli è tratta dal n. 10 della rivista “Potentia-Archivi di Porto Recanati e dintorni”

la foto di Giovanni Lucangeli è tratta dal n. 10 della rivista “Potentia-Archivi di Porto Recanati e dintorni”

di Lino Palanca

Dialetto e usanze, storie e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

Sindaci, manca il n° 1.

 

Anni fa mi venne mostrata una lista […]

Continua a leggere “Cose di casa nostra” – 7 Sindaci, manca il n° 1.

“Cose di casa nostra” – 6 La chiesa di Paglialunga

chiesa-san-giovanni-battista_df54030e349349629e8679277d47a715

di Lino Palanca

Dialetto e usanze, storie e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

La chiesa di Paglialunga [1]

Quando, una ventina di anni fa, ho cominciato a raccogliere qualche notizia sulla storia della chiesa di San Giovanni Battista a Porto Recanati un nome […]

Continua a leggere “Cose di casa nostra” – 6 La chiesa di Paglialunga

“Cose di casa nostra” – 4

Fonte internet

Fonte internet

di Lino Palanca

Dialetto e usanze e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

Il caffè

Il caffè, che il maceratese Giuseppantonio Compagnoni definisce come botteghino, luogo frequentato dai nobili che vi si ritrovano per discutere i loro affari o semplicemente per passare un […]

Continua a leggere “Cose di casa nostra” – 4

Dialetto. “Cose di casa nostra” – 3

foto sito abebooks.it

foto sito abebooks.it

di Lino Palanca

Come a suo tempo promesso cambiamo territorio e veniamo a quello di casa nostra. Dialetto e usanze e storielle che accompagnano il nostro crescere civile. Il tutto pescato qua e là, senza pretese.

Il vino

Tra i vocaboli riportati dal marchigiano del XVIII secolo di Giuseppantonio Compagnoni […]

Continua a leggere Dialetto. “Cose di casa nostra” – 3

“Cose di casa nostra” – 2

foto dal sito Il cittadino di Recanati

foto dal sito Il cittadino di Recanati

di Lino Palanca

Come a suo tempo promesso cambiamo territorio e veniamo a quello di casa nostra. Dialetto e usanze e storielle che accompagnano il nostro crescere civile.

PAROLE e regolette

* ‘mbadurlà’

Perdere tempo, trattenersi più del necessario con una persona o in un luogo, magari […]

Continua a leggere “Cose di casa nostra” – 2

Dialetto e usanze e storielle. “Cose di casa nostra” – 1

sito proverbi.online. Internet

sito proverbi.online. Internet

di Lino Palanca

Come a suo tempo promesso cambiamo territorio e veniamo a quello di casa nostra, almeno per un po’. Dialetto e usanze e storielle che hanno accompagnato il nostro crescere civile.

Tre parole dal sapore antico

cùltu

Edè un òmu cùltu: vale a dire un uomo che si dimostra […]

Continua a leggere Dialetto e usanze e storielle. “Cose di casa nostra” – 1

“Douce France” e dintorni di Lino Palanca

Foto Famiglia Castellani

Foto Famiglia Castellani

di Lino Palanca

Incursioni nelle letterature delle principali lingue europee neolatine: Francia, Spagna e Italia naturalmente. E ritorni a un vecchio amore: la storia, la tradizione e la lingua dei nostri territori.

Cadenza quindicinale. Assicuro l’impegno a evitare approcci da critico letterario (veste che non è la mia) mirando solo a […]

Continua a leggere “Douce France” e dintorni di Lino Palanca

“Douce France” e dintorni. Filastrocche

Perrault-Le-petit-poucet-illustrazione-di-G.-Doré-1867

Perrault-Le-petit-poucet-illustrazione-di-G.-Doré-1867

di Lino Palanca

Incursioni nelle letterature delle principali lingue europee neolatine: Francia, Spagna e Italia naturalmente. E ritorni a un vecchio amore: la storia, la tradizione e la lingua dei nostri territori.

Cadenza quindicinale. Assicuro l’impegno a evitare approcci da critico letterario (veste che non è la mia) mirando solo a presentare con […]

Continua a leggere “Douce France” e dintorni. Filastrocche

“Douce France” e dintorni

Guillaume-Apollinaire-foto-Wikipedia.jpg

 

Guillaume-Apollinaire-foto-Wikipedia.jpg

di lino palanca

 

Incursioni nelle letterature delle principali lingue europee neolatine: Francia, Spagna e Italia naturalmente. E ritorni a un vecchio amore: la storia, la tradizione e la lingua dei nostri territori.

Cadenza quindicinale. Assicuro l’impegno a evitare approcci da critico letterario (veste che non è la mia) mirando solo a […]

Continua a leggere “Douce France” e dintorni

“Douce France” e dintorni

Medea e gli argonauti di Anselm Feurbach, 1870 - foto WIKIPEDIA

Medea e gli argonauti di Anselm Feurbach, 1870 – foto WIKIPEDIA

di Lino Palanca

 

Incursioni nelle letterature delle principali lingue europee neolatine: Francia, Spagna e Italia naturalmente. E ritorni a un vecchio amore: la storia, la tradizione e la lingua dei nostri territori.

Cadenza quindicinale. Assicuro l’impegno a evitare approcci da critico letterario […]

Continua a leggere “Douce France” e dintorni

“Douce France” e dintorni

Copertina dei Classiques Larousse - Paris 1986

 

di Lino Palanca [1]

Incursioni, con umiltà, nelle letterature delle principali lingue europee neolatine: Francia, Spagna e Italia. E poi qualche ritorno a un vecchio amore: la storia, la tradizione e la lingua dei nostri territori.

Cadenza quindicinale. Assicuro l’impegno a presentare con fedeltà gioie, pene, estasi e tormenti e sogni che sono […]

Continua a leggere “Douce France” e dintorni

Cultura. “Le undici di notte e l’aria oscura..”, Stornelli sotto una finestra

1-COIPERTINA

Copertina del libro “Le undici di notte e l’aria oscura..” di Lino Palanca

di Lino Palanca

Lo stornello è un canto popolare, tre versi, composto da un quinario seguito da due endecasillabi (rima A – B – A). Questo lo schema classico, che poi nell’uso popolare non è sempre stato rispettato. Spesso l’incipit è […]

Continua a leggere Cultura. “Le undici di notte e l’aria oscura..”, Stornelli sotto una finestra

Cultura. “Le undici di notte e l’aria oscura..”, Ninna nanna.

di Luciana Interlenghi

di Luciana Interlenghi

Lino Palanca

Ninne nanne, minuscoli raccontini d’amore materno, dialoghi tra il salmodiare della mamma, stanca, gli occhi che si aprono e chiudono, e il sorriso birichino del cucciolo nella culla che presto si trasforma in sbadiglio e poi, piano piano, prende la via dei sogni.

 

Fa’ la nanna niñu

fa’ […]

Continua a leggere Cultura. “Le undici di notte e l’aria oscura..”, Ninna nanna.

Cultura. “Le undici di notte e l’aria oscura..”, Canti popolari.

2 - Pescatori - foto sito Agi

Copertina del libro “Le undici di notte e l’aria oscura..” di Lino Palanca

 

di Lino Palanca

Canta che ti passa. L’avranno pensato chissà quante volte i nostri padri e nonni e tutti coloro che hanno condotto una vita fatta di lavoro duro e mal pagato. L’avranno pensato ma, c’è da esserne certi, senza […]

Continua a leggere Cultura. “Le undici di notte e l’aria oscura..”, Canti popolari.

Porto Recanati. Diasilla (Dies irae)

Copertina del libro "Le undici di notte e l'aria oscura.." di Lino Palanca

Copertina del libro “Le undici di notte e l’aria oscura..” di Lino Palanca

 

di Lino Palanca

In chiesa i nostri maggiori si trovavano sovente a dover usare il latino, in prosa e in versi cantati. Certo, lo facevano a modo loro. Non che volessero scherzarci su, è solo che si trattava di un […]

Continua a leggere Porto Recanati. Diasilla (Dies irae)

Cronache dell’ultimo Novecento e altre cose. Una finestra sull’estate

1-Umberto Feliziani immaginato da LUCIANA INTERLENGHI

 

A Edoardo Danieli, che allora lavorava nella redazione di Macerata del “Corriere Adriatico”, nell’estate del ’91 venne in mente di realizzare una rubrica giornaliera per la stagione balneare e me lo propose. Bene, come no? Che cosa dobbiamo scriverci? Mah, le piccole cose che accadono tra spiaggia, passeggiate e divertimento vacanziero, personaggi, fatterelli. […]

Continua a leggere Cronache dell’ultimo Novecento e altre cose. Una finestra sull’estate

Porto Recanati. Quadretti nostrani di Lino Palanca

Nemesio Castellani - foto Portorecanatesi.it

Nemesio Castellani – foto Portorecanatesi.it

di lino palanca

 

Zi’ Nemezio il Trentino

Le sue ultime estati le ha passate in tournée. Come altro si possono chiamare le esibizioni di zì Nemesio Castellani, detto il Trentino, nei vicoli e negli slarghi del paese? Zì Nemesio si scalmanava in balli e danze che conosceva solo […]

Continua a leggere Porto Recanati. Quadretti nostrani di Lino Palanca

Cultura. Saperi e sapori della Porto Recanati d’antan

FOTO

Foto internet

 

di Lino Palanca

Chi abitava, negli anni ’50 del secolo scorso, al terminale nord di via san Giovanni Bosco, dove Nicola Bianchi teneva il ristorante del Mago del Brodetto, all’incrocio con via Manin, sentirà ancora nell’aria la danza dei profumi seducenti di quella cucina. Si diffondevano soavi già a partire dalla […]

Continua a leggere Cultura. Saperi e sapori della Porto Recanati d’antan

Poesia. Gustavo Adolfo Bécquer

B_cquer - foto sito personajeshistoricos.com

di Lino Palanca

Tu pupila es azul y, cuando ries,

su claridad süave me recuerda

el trémulo fulgor de la mañana

que en el mar se refleja

Azzurra hai la pupilla e, quando ridi,

vi nasce una luce d’armonia; mi ricorda

il tremulo fulgore delle mattine

riflesso nel mare

B_cquer […]

Continua a leggere Poesia. Gustavo Adolfo Bécquer

Poesia. Il lamento di Rutebeuf

JOAN BAEZ - sito cdandlp.com

di Lino Palanca Per le vie della Parigi già caotica della seconda metà del XIII secolo s’aggira il poeta Rutebeuf. Forse originario della Champagne, giovane, sposato con figlia, si guadagna la vita componendo poemi lirici e pièces teatrali: celebre il suo “Miracle de Théophile” dove si racconta di Teofilo, economo del vescovo di Antiochia […]

Continua a leggere Poesia. Il lamento di Rutebeuf