bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Sostieni questo progetto


DONAZIONE

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Dipendiamo da donazioni di 10 € in media ma solo una piccola percentuale dei nostri lettori ci sostiene. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 10 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.
maggio 2022
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Porto Recanati. Il Documento Unico di Programmazione 2022-2024

 

Fonte Internet

Fonte Internet

RELAZIONE BILANCIO

Nella sessione odierna di Consiglio andiamo ad approvare il Documento Unico di Programmazione 2022-2024, che determina l’attività di progettazione della nostra amministrazione a partire da quelle che sono le linee di base del nostro programma elettorale, e il Bilancio di Previsione per il prossimo triennio. La Giunta Comunale ha deliberato nelle date del 07/04/2022 e del 11/04/2022 le proposte da sottoporre oggi al Consiglio; tutti i documenti sono stati debitamente inoltrati e illustrati, alle minoranze nei tempi previsti. In data 29/04/2022 poi, quanto predisposto è stato presentato, in assemblea pubblica e in diretta streaming alla cittadinanza. Il Revisore dei Conti, Ragioniera Silvana Ceppetelli, con Relazione del 15/04/2022 ha espresso parere favorevole alle previsioni e al Dup, avendone verificato la congruità e attendibilità contabile. Avremmo voluto arrivare prima a questi adempimenti, ma il percorso che abbiamo dovuto affrontare fino ad oggi non è stato semplice. In quanto nuova Amministrazione (l’insediamento è avvenuto il 20/10/2021), abbiamo ritenuto opportuno prendere tutto il tempo necessario per avere piena contezza della complessa situazione amministrativa al momento esistente: spese consolidate, contratti in essere, entrate attivabili. Abbiamo dovuto fronteggiare le carenze di personale in molteplici settori, alcuni dei quali cruciali: la mancanza, da gennaio, di un Segretario Comunale (figura determinante per lo svolgimento e il coordinamento di tutta l’attività amministrativa), del funzionario del settore urbanistico, nonché di altre unità cessate per pensionamento, in malattia o aspettativa. Il forte rincaro dei costi energetici (stimato nel 45% circa relativamente all’energia elettrica e nel 35% circa relativamente al metano) ha determinato la necessità di reperire nuove risorse per coprire gli aumenti e ha reso necessaria un’attenta attività di analisi con tutti gli uffici. Tali rincari stanno interessando numerose Amministrazioni e, sulla scorta di ciò, al fine di consentire la quadratura degli atti contabili, lo Stato ha concesso una proroga al 31/05 per l’approvazione dei bilanci agli enti locali. Tutto ciò non ci ha distolto dai necessari adempimenti per poter elaborare le richieste di accesso ai vari finanziamenti, con rilevante impegno di tempo e di lavoro dei diversi settori, in primis quelli tecnici. Nonostante i tempi ristretti, abbiamo partecipato al bando per la realizzazione di asili nido, per poter offrire un servizio assolutamente necessario alla nostra città. Abbiamo richiesto finanziamenti per la messa in sicurezza di edifici e territorio e per le indispensabili spese di progettazione legate a diversi interventi di rilievo. Insieme al Comune di Monte San Giusto abbiamo presentato un complesso progetto di rigenerazione urbana, che vuole riqualificare in modo organico tutta la zona sud di Porto Recanati. Abbiamo già avuto notizia di somme concesse per la difesa della costa e in tema di sicurezza, per la videosorveglianza urbana. Dup e Bilancio di Previsione, che andiamo oggi ad approvare, sono quindi il frutto di un attento lavoro, svolto in continua e totale collaborazione con tutti gli Uffici, che vogliamo in questa sede ringraziare, a partire dall’Ufficio Ragioneria con il suo funzionario, Dott.ssa Simonetta Bianchini, ufficio che ha predisposto i numerosi e corposi documenti necessari. Siamo consapevoli dell’importanza di questi atti, fondamentali per il nostro mandato, che rappresentano i primi tasselli di quella progettazione espressa nel nostro programma elettorale, attraverso cui intendiamo avviare il cambiamento auspicato per la nostra città. Ci siamo concentrati quindi sul reperire risorse per coprire gli aumenti di spesa mantenendo inalterati tutti i servizi (secondo quelle che sono le esigenze della collettività) e operando con investimenti organici e razionali sul territorio, senza lasciarci sfuggire, come detto, le opportunità di accedere ai numerosi finanziamenti stanziati. Arrivando all’analisi del Bilancio di previsione 2022, si registrano entrate complessive per € 25.268.769,85 e, pari, è l’importo delle spese in uscita. Analizzando le entrate, deve rilevarsi come le previsioni sono state formulate considerando, laddove possibile, l’andamento storico degli esercizi precedenti (anche pre-pandemia) nonché le diverse basi informative (catastale, tributaria, ecc.) e le modifiche normative che hanno impatto sul gettito. Le entrate tributarie ammontano, per il 2022, a € 9.384.714,00. Si confermano le aliquote dell’addizionale IRPEF: la previsione in entrata è di € 1.120.000, con l’aliquota unica che resta quindi dello 0,80% con una soglia di esenzione per redditi pari o inferiori a € 8.500,00.

Allo stesso modo, le aliquote IMU non saranno interessate da variazioni, con un’entrata pari a € 4.865.000; da riscontrare però, in questo caso, un maggior gettito stimato in € 165.000, a fronte delle disposizioni dell’art.5 decies L.215/2021, per le quali è stato modificato il concetto di abitazione principale del nucleo familiare, laddove le residenze dei coniugi siano in due distinte unità immobiliari. Per la TARI, in attesa di formale comunicazione dell’approvazione del Piano Finanziario che fornirà i costi specifici per il servizio rifiuti, si ha una previsione di entrata in linea con quella del 2021 (di € 2.720.832,00). Qualora necessario, successivamente all’approvazione delle tariffe, opereremo un adeguamento in variazione, dando comunque atto che le tariffe devono assicurare la copertura integrale del costo del servizio. Quanto invece all’Imposta di Soggiorno (sulla quale tanto si è scritto e detto) è previsto per il 2022 un incremento del 20% delle tariffe vigenti, pari in concreto a €0,30, €0,20, €0,10, a seconda della tipologia di struttura ricettiva, aumento che comunque lascia le nostre tariffe a livelli inferiori a quelle di comuni turistici confinanti (Numana e Sirolo). Così come illustrato agli operatori del settore in uno specifico incontro con l’assessore di riferimento, le entrate pari a € 205.000,00 andranno a finanziare interventi in materia di turismo, come già avvenuto negli scorsi anni. In più per quest’anno è prevista la sistemazione dei nuovi locali da adibire a Ufficio IAT presso il Kursaal, locali le cui spese di ristrutturazione non sono state sorprendentemente inserite nel progetto di riqualificazione del cine/teatro. Riteniamo che la nostra città necessiti di una struttura turistica di accoglienza a livello adeguato e vogliamo per questo provvedere in tempi più rapidi possibili. Per quanto riguarda il recupero da evasione tributaria la previsione complessiva è di € 480.000, somma individuata in via prudenziale. A seguito dell’aggiudicazione della gara relativa alla riscossione coattiva delle entrate tributarie e delle altre di tipo patrimoniale, si pensa comunque di poter raggiungere risultati più significativi e una più rapida attività di riscossione delle entrate accertate. Le entrate per trasferimenti correnti ammontano a € 891.014,22 e comprendono una serie di ristori e contributi (alcuni dei quali ordinariamente concessi) versati da Stato, Regione e altri Enti. Molto si è detto a proposito delle indennità di carica degli amministratori, per le quali lo Stato ha previsto un adeguamento attraverso un contributo di ristoro con propri fondi (la relativa delibera non è reperibile sull’Albo Pretorio perché non ancora approvata). Le motivazioni di tali aumenti, frutto di una lunga battaglia dell’Anci (l’associazione nazionale dei comuni italiani), stanno nella volontà di riconoscere in modo più consono il lavoro svolto e le responsabilità assunte. Per quello che ci riguarda riteniamo puramente demagogica la polemica montata da una parte dell’opposizione: le maggiori somme previste verranno corrisposte gradualmente secondo le previsioni di legge e non graveranno ulteriormente sul  bilancio comunale e sui cittadini. A gravare sui cittadini sarebbe semmai un utilizzo non oculato delle risorse disponibili, e su questo garantiamo la nostra massima attenzione. Le entrate extratributarie invece sono previste per € 3.149.133,31. Tra esse, per quanto riguarda i servizi a domanda individuale, non sono state modificate le tariffe per mensa, trasporto scolastico e parcheggi pubblici; c’è un leggero adeguamento delle tariffe del centro estivo e dei diritti di segreteria Sue e Suap. Non sono previsti aumenti neanche per quanto riguarda il Canone Unico Patrimoniale, che comprende il gettito della soppressa imposta sulla pubblicità, diritti sulle pubbliche affissioni e canone per l’occupazione spazi di aree pubbliche (entrate per € 523.000,00). I proventi derivanti dall’attività di controllo e repressione delle irregolarità e degli illeciti sono fissati complessivamente in € 751.000; di questi € 690.000 sono i proventi derivanti da contravvenzioni stradali, il cui 50% ha specifica destinazione in spese per sicurezza stradale e controllo del territorio. Le entrate in conto capitale ammontano a € 5.274.648,63 e comprendono: i vari contributi per i quali sono stati chiesti finanziamenti ai fini della messa in sicurezza di edifici e territorio (di cui si è parlato poc’anzi), le somme derivanti da alienazione di beni (€ 719.222,00) e quelle derivanti da oneri. Questi ultimi ammontano a € 1.176.915,36 di cui € 635.758,08 da concessioni edilizie e lottizzazioni urbanistiche, € 541.157,27 dall’escussione della polizza fideiussoria relativa al comparto “Torri d’avvistamento” che saranno usati per completare l’urbanizzazione dell’area. Infine, tra le voci da segnalare, è prevista l’entrata relativa all’accensione di un mutuo per € 336.200, destinata alla riqualificazione di Piazza Kronberg e alla acquisizione dei campi da tennis. Valuteremo comunque nel contempo la possibilità di non indebitare ulteriormente l’Ente qualora si liberino risorse dall’avanzo di amministrazione dopo l’approvazione del rendiconto o ci sia la possibilità di accedere a specifici finanziamenti. Principio che intendiamo applicare per ogni altra forma di investimento in opere pubbliche. Passando alle spese, esse ammontano come detto nel complesso a € 25.268.769,85: € 12.995.056,66 è la somma destinata alle spese correnti, € 6.691.554,56 la somma destinata alle spese in conto capitale per opere di investimento, le quali verranno poi dettagliatamente illustrate dall’assessore competente. Da rilevare come le opere relative ai finanziamenti PNRR e Rigenerazione Urbana siano inserite nelle previsioni del 2023. Quanto alle spese di parte corrente, il costo del personale è pari a € 2.621.174,51, come previsto dal piano del relativo fabbisogno esplicato nel Dup; si sta provvedendo alla copertura dei posti vacanti per pensionamento dipendenti e cessazioni, al fine di garantire la  funzionalità dei servizi dell’Ente. In conformità alle normative nazionali, abbiamo attinto alle liste dei percettori di reddito di cittadinanza, attivando i PUC (progetti utili alla collettività). La spesa relativa all’acquisto di beni e servizi è invece pari a € 7.569.463,17 ed è ripartita nelle voci declinate nelle diverse missioni in cui si articola il bilancio. I numeri andranno a tradursi in interventi e attività, secondo quelli che sono i punti fermi del nostro programma elettorale, il quale vuole mettere in primis il cittadino al centro del progetto, recuperare il senso di comunità e solidarietà e riportare al massimo la partecipazione attiva (partendo dalle prossime elezioni dei Comitati di quartiere che si svolgeranno il 19 giugno). Prestando attenzione alle esigenze di tutte le diverse fasce di età vogliamo, in una visione di lungo periodo, avere cura del nostro territorio, riqualificare gli spazi, dare slancio all’offerta turistica, culturale, sportiva e commerciale. Per quanto riguarda l’ambito sociale, per il quale riteniamo si debba avere la massima attenzione in un momento come quello attuale, si mantengono tutti gli interventi destinati alle diverse fasce fragili della popolazione, secondo le esigenze e necessità individuate dagli Uffici del settore. € 337.680,47 sono destinati all’infanzia e ai minori, € 272.506,02 alla disabilità, € 97.255,00 agli anziani, € 171.576,64 ai soggetti a rischio di esclusione sociale, € 18.903,13 alle famiglie. Andando allo specifico, sempre numerose sono le richieste per l’attivazione dei diversi servizi rivolti ai minori, per i progetti di affido familiari e inserimenti in comunità educative. In particolare, proprio per bambini e ragazzi in situazioni di difficoltà sociale e in collaborazione con la competente Autorità Giudiziaria, l’Ufficio dei Servizi Sociali ha provveduto alla realizzazione di misure alternative all’accoglienza in istituto: sono stati attivati, per il 2022, progetti di semi-residenzialità ed educativa domiciliare, con possibilità di garantire servizi educativi qualificanti meno drastici. Continua ad essere garantita l’organizzazione del Centro Estivo, con attività ludiche per i partecipanti, strutturate nelle spiagge e presso il plesso scolastico E. Medi. Quanto alle politiche a sostegno della disabilità, l’Amministrazione ha ritenuto opportuno estendere l’orario di apertura del centro “L’albero Magico” anche al mattino, così da meglio rispondere ai bisogni dei ragazzi e delle loro famiglie. Pertanto, oltre al servizio pomeridiano, vengono previste specifiche attività nei giorni del lunedì, martedì e giovedì dalle ore 9,30 alle 12,30, a favore dei soggetti con handicap più grave, che altrimenti avrebbero dovuto frequentare centri riabilitativi fuori della città di Porto Recanati. Si mantengono comunque le forme di sostenimento per il pagamento delle rette relative alla fruizione dei centri diurni, con garanzia del servizio di trasporto mediante la Croce Rossa Italiana Comitato di Porto Potenza Picena.

Alle suindicate si uniscono le risorse (€ 979.578,03) per spese destinate all’istruzione e diritto allo studio, comprendenti interventi per assistenza e trasporto di alunni portatori di handicap. Anche per il 2022 è stato pubblicato il Bando regionale per la concessione di contributi a favore delle persone con disabilità gravissima, ex art.3 del D.M. 26/09/2016, e si è mantenuto il Servizio Sollievo, riservato ai soggetti con problematiche di salute mentale, in collaborazione con l’Ambito Territoriale XIV. A questo proposito è importante segnalare, il crescente ricorso ad azioni concordate e gestite a livello di Ambito Territoriale. In particolar modo per il 2022 sono stati prorogati i servizi di orientamento e consulenza (attivati con i progetti PON e POR) tramite lo sportello PUA (Punto Unico di Accesso) per lo svolgimento delle pratiche relative a servizi rivolti alla cittadinanza (assegno di cura, SAD demenza-Alzheimer, contributi a sostegno della famiglia ex L.R. 30/98). Ancora, riguardo alle famiglie vengono mantenuti e garantiti i trasferimenti relativi alla fornitura gratuita o semi gratuita, dei libri di testo e l’assegnazione di borse di studio MIUR per il diritto allo studio previste dalle vigenti legislazioni nazionali e regionali. Sono stati poi pubblicati l’avviso per l’erogazione dei contributi relativi alla spesa per il canone di locazione (ex L.431/98), e l’avviso della Regione Marche, la cui attività di istruzione è interamente svolta dall’Ufficio Servizi Sociali, relativo al Fondo destinato agli inquilini morosi. Per il 2022 in particolare è stata introdotta la possibilità di partecipare al bando non solo a coloro che hanno subito ingiunzione di sfratto, ma anche a chi ha avuto una riduzione del reddito da attività lavorativa di almeno il 25% a causa del Covid 19. Si è provveduto ad aggiornare il regolamento dell’assegnazione degli alloggi popolari per poi procedere, attraverso il bando, all’attribuzione degli immobili disponibili. Per quanto concerne le politiche a favore della popolazione anziana, viene mantenuto il servizio di aiuto economico per il pagamento delle rette in case di riposo, a favore di persone sole e indigenti, non in grado di sostenere tutto l’onere. Dopo la sosta forzata dovuta alla pandemia, si sta lavorando alla formulazione di progetti specifici per coinvolgere la popolazione meno giovane della nostra città in diverse attività. Massima attenzione sarà rivolta alla cura degli spazi frequentati dagli anziani. A questo proposito è da segnalare l’opera di stimolo e confronto avviata con varie Associazioni, allo scopo di creare una importante rete sinergica con tutti i vari gruppi operanti sul territorio. Sul fronte dell’integrazione l’idea fondante è quella di partire investendo sui giovani, aiutandoli nello studio e limitando la dispersione scolastica. In tale direzione è orientata l’attività svolta nelle casette SAE ubicate presso l’Hotel House, dove i ragazzi vengono assistiti negli impegni del doposcuola (attività iniziata nel dicembre 2021, che sta proseguendo nel 2022). Nasce dalle suddette motivazioni l’idea di creare, sempre in zona Hotel House, un Cag, il cui scopo non è quello di ghettizzare i giovani, ma fornire un centro culturale dove potersi esprimere, imparare e formarsi, dando la possibilità di frequentare anche a coloro che hanno difficoltà di spostamento e avviando in loco un rapporto meno formale e più aperto al dialogo tra genitori ed operatori. Una volta consolidata tale realtà, si può considerare la dislocazione in altri locali comunali disponibili, così come avvenuto con la Ludoteca: l’attività per i più piccoli, iniziata nei locali al pianterreno del Palazzone e apprezzata dalle famiglie, si è poi trasferita, per esigenze tecniche, nelle sale della Biblioteca Moroni, con la messa a disposizione di un servizio di trasporto gratuito andata e ritorno. Si è riscontrato con soddisfazione l’aumento di partecipazione e di integrazione, con un coinvolgimento dei bambini di tutto il paese. Ancora, a seguito della proroga regionale per l’attuazione del programma Primm 2020 sino al 30/06/2022, il Comune ha previsto tutta una serie di attività sui temi dell’inclusione e della diversità, con l’attivazione di laboratori per i minori di fascia d’età 13-16 anni e corsi di lingua italiana per adulti. Sempre in linea con la nostra idea di integrazione, abbiamo partecipato all’inchiesta promossa dall’Anci circa gli insediamenti abusivi e informali dei lavoratori agricoli, spiegando le particolarità della realtà esistente a sud di Porto Recanati. L’amministrazione ha saputo di essere destinataria di un finanziamento di ben 7,9 milioni di Euro, facente parte del bando della Missione 5, inclusione e coesione del PNRR del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali; esso prevede il recupero di soluzioni alloggiative dignitose per i lavoratori del settore agricolo, in quanto la nascita e lo sviluppo di insediamenti irregolari sono terreno fertile per l’infiltrazione di gruppi criminali, fenomeno che contribuisce a rendere ancora più precarie le condizioni di vita dei lavoratori operanti in tali ambiti. Il relativo decreto di attribuzione dei fondi è in fase di registrazione alla Corte dei Conti; usciranno poi le linee attuative che stabiliranno le modalità di impiego delle risorse attribuite e su tali direttive l’amministrazione dovrà conformare gli interventi. Per quanto riguarda le pari opportunità, è ancora garantito lo sportello settimanale del centro antiviolenza presso la sede comunale. Tuttavia, per fornire maggior supporto possibile, stiamo organizzando collaborazioni esterne con eventi di sensibilizzazione per la lotta a ogni forma di abuso. € 312.409,98 sono le risorse per spese correnti legate allo sviluppo dell’attività sportiva e delle politiche giovanili.

Per l’attività sportiva, si mantengono le iniziative di sostegno a scuole e associazioni per la valorizzazione della pratica dello sport, con attenzione alla cura della fruibilità degli spazi dedicati. Guardando specificamente alle manifestazioni in programma (dopo la 100 Km del Conero tenutasi il 19/02, il passaggio della Conero Running il 24/04, la gara ciclistica Trofeo del Mare il 30/04), è prevista nei giorni 28-29-30-31 luglio la gara di pattinaggio Conero Hero Battle valevole per il Campionato mondiale di Free Style. Nel mese di ottobre poi verrà ospitata la manifestazione denominata 5Mila Marche-Bike Festival, che consentirà alla nostra città di avere una importante visibilità in campo internazionale. Sul fronte delle politiche giovanili, si intendono mantenere, e se possibile, potenziare, gli standard del servizio Informagiovani, presidio di opportunità di studio e lavoro in loco. Abbiamo pubblicato il Bando per la partecipazione all’Assemblea della Consulta Giovanile, con scadenza delle richieste il 13/05, sperando in una importante adesione da parte dei nostri ragazzi. Il Centro Giovanile Frogs mantiene la propria offerta educativa e ricreativa, proponendo diverse attività allo scopo di incrementare l’interesse dei giovani e il loro coinvolgimento. Il servizio si propone di pianificare e organizzare eventi e appuntamenti programmatici che siano occasione di aggregazione, partecipazione attiva e condivisione (adozione di spazi verdi, rassegne di vario genere), anche in collaborazione con altre realtà associative giovanili, culturali e sportive del luogo. In tema di promozione, si segnala la volontà di mantenere una rete locale di proposte educative rivolte a tali fasce di età, che coinvolga l’Oratorio e l’Istituto Comprensivo E. Medi, al fine di attivare una valida sinergia nell’interesse della nostra collettività. In ambito scolastico, sono stati confermati gli stanziamenti previsti nelle annualità precedenti per finalità formative o iniziative informative a favore degli alunni. Il periodo pandemico ha limitato la programmazione e lo svolgimento di progetti extrascolastici, tanto che per l’anno 2021-2022 la scuola stessa ha deciso di non predisporre attività di questo tipo. Sono attualmente in corso interlocuzioni con il corpo docente dei diversi gradi per valutare iniziative per il prossimo anno scolastico, a partire dalla individuazione di figure specializzate che possano intervenire a fronte di quelle fragilità e difficoltà sorte tra i ragazzi, soprattutto in tema di socialità, a seguito delle limitazioni imposte a causa del Covid 19. Per poter maggiormente accrescere negli studenti la consapevolezza delle nostre radici storiche e delle ricchezze che il territorio portorecanatese custodisce, ci siamo resi disponibili a collaborare per uscite didattiche. Nei giorni di fine aprile gli alunni della scuola primaria e secondaria hanno potuto apprezzare le bellezze dell’area archeologica. € 244.131,32 sono le risorse per spese correnti destinate alla valorizzazione delle attività culturali, con individuazione di spazi da dedicare a specifiche iniziative, così da creare valore aggiunto sul territorio ed una efficace promozione del turismo. Come da programma elettorale, viene dato risalto alle tradizioni e alla nostra memoria storica.  Sul fronte dello spettacolo, dopo l’organizzazione all’interno della Pinacoteca Comunale di una serie di concerti denominati “Musica Voci Canti”, si provvederà alla realizzazione all’interno del Castello Svevo di iniziative estive che possano essere utilizzate anche in chiave di accoglienza turistica della Città di Porto Recanati; per citarne alcune: Arena Gigli Festival, proiezione di film e presenza di personaggi di fama nazionale e internazionale , spettacoli teatrali e concerti con artisti come Steve Hackett, Jimmy Sax, Ermal Meta. Anche quest’anno, per ricordare l’artista Mia Martini, l’Amministrazione Comunale reputa opportuno presentare il docufilm “Mimì-tutti ne parlano io l’ho conosciuta”, girato in parte qui a Porto Recanati, dove la cantante ha vissuto diversi anni. Si mantiene l’attività della Civica Scuola di Musica, riconoscendola come presidio per l’apprendimento musicale ed offerta di servizi a carattere culturale accessibili a tutti; in collaborazione con la suddetta scuola è prevista l’organizzazione nel mese di giugno della Festa Europea della Musica. Si mantengono anche i corsi di orientamento musicale di tipo bandistico e corale da anni attivati, in collaborazione con il Corpo Bandistico G. Verdi e l’Associazione culturale Amadeus. Quanto alla Biblioteca Comunale Moroni si conferma pure per il 2022 il potenziamento dell’orario di apertura anche al mattino, così da garantire un servizio per studenti universitari e adulti. Sarà inoltre ulteriormente arricchito il patrimonio librario con acquisizioni specificamente dedicate a bambini e ragazzi, anche grazie al D.M. n. 8 del 14/01/2022 tramite cui verrà erogato un contributo a favore del nostro Comune per l’acquisto di volumi finalizzato al sostegno dell’intera filiera dell’editoria libraria. Il Comune insieme al Centro Studi Portorecanatesi, con la collaborazione dell’Istituto Comprensivo E. Medi ha poi indetto per quest’anno la Prima edizione del Premio Letterario denominato “Murè”. Il titolo prende spunto dalle tradizioni dell’antico borgo marinaro, in particolare quelle legate al mondo della pesca, assumendo come icona tale figura. Il concorso di narrativa si rivolge a ragazze e ragazzi dai 10 ai 14 anni, che abbiano la passione della lettura e desiderino cimentarsi nella scrittura di brevi racconti. L’importanza che assumono per noi le tradizioni, conservate nella nostra memoria, ci porta a proteggere e valorizzare anche le tradizioni di altre etnie qui stabilite e creare un mondo in cui domini la convivenza tra più culture. Per questo l’Amministrazione comunale organizzerà eventi di vario genere (corso di lettura e scrittura del dialetto portorecanatese, ricerca sulle canzoni tradizionali, festival di musica folk ed etnica, mercatini etnici), eventi che possano diventare un punto fermo della nostra offerta culturale, rivolta sia alla cittadinanza che ai turisti. Sul fronte della valorizzazione del nostro patrimonio archeologico si segnala la prosecuzione della mostra “Storia di un paesaggio rivelato”, dedicata alla vallata del Potenza e a Potentia, realizzata in collaborazione con l’Università di Gent e allestita in modo permanente all’interno del Castello Svevo. Da rilevare il costante e proficuo rapporto con la Soprintendenza finalizzato alla messa in rilievo delle ricchezze dell’area archeologica romana; a questo scopo sono stati condotti diversi incontri con associazioni ed enti preposti, per cercare ulteriori risorse da volgere a tale obiettivo. A seguito di specifico investimento in particolare è stato migliorato l’aspetto divulgativo con specifiche pannellature posizionate all’interno del sito. Per il turismo e la sua valorizzazione sono pari a € 196.045,12 le risorse per spese correnti individuate: la nostra è una tra le località balneari più importanti della Regione Marche e per questo diventa prioritario lo sviluppo e il rafforzamento della promozione. Riteniamo importante implementare le offerte, con una diversificazione nel tempo e nella qualità, così da assicurare visibilità alla nostra cittadina presso i potenziali bacini di domanda italiani ed esteri. Allo stesso tempo, parliamo di una delle risorse economiche maggiormente significative, fonte di reddito ed occupazione per centinaia di operatori, più propriamente del settore o dell’indotto. La programmazione, nei limiti delle competenze riservate agli enti comunali dalla L.R. 9/2006, diventa quindi elemento cardine delle iniziative che devono essere messe in campo al fine di definire, entro termini temporalmente idonei la promozione della località. Non si può prescindere dal mantenimento dei livelli dei servizi di base di informazione ed accoglienza, in ordine alla gestione dell’Ufficio IAT, punto di riferimento per le centinaia di turisti che scelgono la nostra città quale meta di vacanze. La programmazione poi di eventi capaci di muovere flussi, viene mantenuta con l’obiettivo di caratterizzare l’identità della città, attraverso progetti che valorizzino le tradizioni del territorio, senza limitarsi alla sola balneazione ma con orientamento a un’offerta diversificata e di qualità e con trasformazione quindi da una semplice villeggiatura a un turismo esperienziale. Nel corso del 2022 come anticipato in precedenza lo IAT verrà trasferito nei nuovi locali di proprietà del Comune siti in Largo Porto Giulio. Le azioni messe in campo per il 2022 possono essere così elencate: -Implementazione dei servizi informativi di base, con un prolungamento di apertura anche serale dell’Ufficio IAT e collegamento virtuale con gli altri Uffici del Territorio. Continuerà anche per l’estate il noleggio gratuito delle biciclette acquistate dal Comune, a favore di turisti e residenti; -Programmazione di iniziative di ricezione turistica, a libera fruizione o a pagamento, che consentano il mantenimento del brand di Porto Recanati come città accogliente; -Organizzazione di eventi legati ai temi della enogastronomia, dello spettacolo musicale, del commercio, della tradizione del territorio, della cultura: tra questi si segnala, in  collaborazione con gli operatori del settore, la XXIV edizione della Settimana del Brodetto, che quest’anno vedrà un appuntamento pubblico finale di degustazione del piatto, all’interno della manifestazione del Gran Tour delle Marche il 26/06 nella splendida cornice del Castello Svevo; -Approvazione da parte dell’Amministrazione Comunale con delibera di Giunta n. 51 del 25/03/2022 dell’istituzione della De.C.O. (denominazione comunale di origine) e approvazione del relativo regolamento con delibera di Consiglio n.13 dell’08/04/2022; -Definizione, in accordo con gli operatori turistici, di progetti e strategie su cui concentrare risorse e azioni di promozione, con partecipazione a fiere di settore; – Mantenimento del servizio di trasporto estivo, finalizzato a garantire una mobilità gratuita sul territorio. Attraverso esso si vuole permettere ai frequentatori di Porto Recanati di spostarsi liberamente, senza utilizzare le auto, con evidenti miglioramenti in ordine alle problematiche del traffico e dell’inquinamento atmosferico, soprattutto nelle zone centrali del paese; -Creazione di un nuovo soggetto (Terre d’Oltre), una importante realtà sovracomunale che lega i Comuni di Porto Recanati, Recanati e Loreto in progetti di accoglienza turistica. € 919.173,47 sono destinati all’Ordine pubblico e alla Sicurezza; in questo ambito costante è la collaborazione con tutte le Forze operanti sul territorio, con interventi volti a riqualificare le zone a più rischio di degrado, implementando controlli e videosorveglianza. € 49.312,96 sono le spese correnti destinate alla Protezione Civile, che negli ultimi tempi ha partecipato attivamente al contenimento di due grandi emergenze, prima quella pandemica e da alcuni mesi quella legata al conflitto in Ucraina. I volontari sono stati impegnati nella consegna di generi alimentari e medicinali, e nella assistenza presso i punti vaccinali organizzati nella nostra cittadina. Come attività di sostegno ai profughi ucraini, sono state poi coordinate attività di raccolta di generi di prima necessità; una volontaria di origine ucraina e madrelingua è ancora presente agli sportelli in giorni e orari prestabiliti per supportare burocraticamente e psicologicamente gli sfollati presenti sul territorio. Tra gli ulteriori obiettivi del 2022: aumentare il tasso di iscrizione e di nuovi volontari, anche tra i più giovani, e creare una rete di collaborazione con lo stesso Ente dei Comuni limitrofi, oltre che con le associazioni no-profit operanti in città. Sarà anche opportuno organizzare specifici corsi di aggiornamento per i volontari, così che siano preparati a ogni emergenza. In tema di interventi che riguardano l’ambito della salute abbiamo istituito il Centro Vaccinale di prossimità, presso il quale ad oggi risultano effettuati circa 1.000 vaccini. Il servizio continuerà le sue prestazioni con scadenze mensili; le previsioni restano comunque legate all’andamento pandemico e ai protocolli che verranno in seguito emanati. Un passaggio va fatto sui servizi resi dalla Farmacia Comunale, che noi vorremmo ampliare, trovandoci però frenati dal recente intervento di ristrutturazione dei locali: intervento ben riuscito dal punto di vista estetico, funzionale a una mera attività di dispensazione dei farmaci, ma poco consono a un’attività diversificata. Abbiamo preso contatti con il Servizio Sanitario Regionale per verificare la possibilità di ampliare i servizi sanitari da offrire sul nostro territorio; ci sarà un’implementazione dell’attività specialistica, con la presenza di un dermatologo e la possibilità di avere, anche se solo in maniera sperimentale, un servizio infermieristico all’interno dei locali della Farmacia Comunale. Per il commercio sono stati previsti € 10.000 per iniziative a sostegno e promozione del settore. Si è formato un tavolo di ascolto per avere continua contezza di esigenze, proposte, problematiche, così da poter rispondere con azioni amministrative in modo efficiente ed efficace. Sono stati organizzati e si prevedono in futuro eventi anche in nuove location, cercando di dare vitalità e valorizzare alcuni angoli della città finora trascurati. Alle attività operanti sul territorio è stata consentita la possibilità di estendere l’occupazione del suolo pubblico, come già avvenuto in periodo di pandemia. Per interventi in materia del verde sono stati previsti € 275.877,82: per quanto riguarda invece i trasporti e la viabilità € 1.276.703,22. In merito al primo ambito, sono stati assunti due nuovi operai e riorganizzate le squadre di lavoro: ciò ha consentito di curare il verde orizzontale senza ricorrere ad affidamenti esterni, e di effettuare inoltre un gran numero di riparazioni e manutenzioni negli edifici scolastici. Si è implementata la dotazione dei mezzi con l’acquisto di un nuovo camion, che sarà consegnato nel mese di luglio. Nelle intenzioni dell’Amministrazione c’è la volontà di procedere entro l’anno, con le risorse che potrebbero derivare da risparmi della spesa, all’acquisto di un nuovo mezzo da lavoro in modo da implementare le “squadre” operative e dunque l’autonomia e l’efficienza dell’Ente in materia di manutenzioni ordinarie. Nella prima parte dell’anno sono stati eseguiti importanti lavori di manutenzione presso il civico cimitero, pure senza l’ausilio di appalti esterni. Prima dell’estate verrà avviato un progetto di riqualificazione delle fioriere e degli arredi urbani di Piazza Brancondi (lato Largo Porto Giulio) e di quelli del lungomare Lepanto, dove saranno anche risistemati i marmi dei parapetti delle rotonde. Contestualmente partiranno gli appalti per la gestione del verde verticale e dello spiaggiato, e verrà approvato il nuovo regolamento per l’adozione delle aree verdi.  Sul fronte ecologia e rifiuti, abbiamo acquisito dal Cosmari i dati delle utenze che non hanno mai provveduto al ritiro dei sacchetti con microchip, dati su cui sono in atto dei controlli. Si sta procedendo con l’eliminazione dei cassonetti nelle zone in cui erano ancora presenti; nuove mini isole ecologiche verranno realizzate a breve all’Hotel House, in via Galilei e, qualora se ne dovesse avere la necessità, nel quartiere di Scossicci, da tempo zona franca per il conferimento di qualsiasi tipo di rifiuto. Proseguiranno i controlli della Polizia Municipale, registrandosi già un rilevante incremento dei verbali elevati. In ambito urbanistica verrà nuovamente appaltato un servizio di consulenza e monitoraggio sulle installazioni delle antenne per telefonia mobile e di aggiornamento del Piano comunale di localizzazione delle antenne, sospeso nel 2021: ciò allo scopo di dare risposte ponderate alle nuove richieste di copertura dei gestori e soprattutto, di minimizzare l’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici. In tema di pianificazione territoriale verrà commissionata l’attività di rilievo fotogrammetrico mediante drone del nucleo urbano, passaggio obbligato al fine di ottenere una corretta ricostruzione delle volumetrie esistenti. Fissato il punto zero, si inizierà a ragionare sulla elaborazione di un nuovo PPNU (Piano particolareggiato nucleo urbano), in un’ottica di riduzione del perimetro attuale e di adeguamento alle diverse esigenze di sviluppo e tutela. Quanto alla mobilità urbana, l’Amministrazione sta intrattenendo contatti con alcune associazioni e fondazioni che operano in tema di sicurezza stradale, quale primo step per definire gli obiettivi che saranno poi inseriti nella elaborazione del nuovo piano integrato della mobilità sostenibile. Il target è puntato sulla stagione estiva del 2023. Con modalità analoghe ci si sta muovendo in tema di energia, dove l’obiettivo è quello di costituire una comunità energetica locale la quale possa “integrare” gli impianti fotovoltaici che saranno realizzati sui plessi scolastici di via Dante Alighieri e via Ancona. In ambito di edilizia privata l’acquisto di un nuovo scanner permetterà di digitalizzare le pratiche al fine di giungere ad un archivio elettronico, che consentirà di introdurre la gestione telematica dello stesso e ridurre i tempi di istruttoria dell’accesso atti. In tema invece di demanio si stanno valutando tutte le “anomalie” per riallineare alla situazione di fatto i confini tra, proprietà pubblica, proprietà privata e demanio marittimo. Purtroppo ogni intervento su un ipotetico nuovo piano spiaggia dovrà essere rimandato a causa del nodo rappresentato dalla Direttiva Bolkestein. Per quanto riguarda infine gli altri punti collegati al bilancio di previsione all’ordine del giorno si specifica quanto segue:  Il programma triennale dei lavori pubblici e biennale servizi e forniture, nonché il piano delle alienazioni sarà oggetto di separata illustrazione dell’assessore competente; 2. per quanto riguarda i prezzi e la verifica delle aree da alienare si dà atto che non ci sono aree PIP e PEEP da cedere; 3. Si confermano come già detto le aliquote addizionale IRPEF e IMU e le soglie di esenzione; 4. Per quanto riguarda le modifiche al regolamento dell’imposta di soggiorno, le stesse si possono così riassumere. La modifica si fonda principalmente sulla necessità di apportare gli adeguamenti normativi intervenuti dal 2018 ad oggi, in particolare per quanto stabilito in materia dal Decreto Rilancio (D.L. 34/2020), convertito con Legge 77/2020, ed entrato in vigore il 19 maggio 2020. Quest’ultimo all’art. 180 qualifica i gestori delle strutture ricettive, non più come agenti contabili, ma come responsabili del pagamento, con sostanziali cambiamenti in materia penale, civile ed in termini di riscossione dell’imposta di soggiorno. Il gestore deve quindi versare il tributo a prescindere dal pagamento da parte dei propri ospiti, sui quali può esercitare diritto di rivalsa. Tale differente inquadramento giuridico comporta alcuni cambiamenti in ordine agli obblighi dichiarativi (cfr. artt. 6 e 16 del Regolamento) ed alle sanzioni (cfr. art. 9 del Regolamento). Si segnala altresì, che in attesa di ulteriori chiarimenti in ordine al venir meno della qualifica di Agente contabile dei gestori delle strutture ricettive, si è deciso di mantenere l’obbligo degli stessi di presentare il conto di gestione delle somme maneggiate a titolo di imposta di soggiorno (cfr. art. 16 del Regolamento) in via prudenziale e secondo gli orientamenti consolidati delle Corte dei Conti. Infine, il Regolamento è stato adeguato anche alle disposizioni contenute nella L. 160/2019 in ordine alla previsione dell’avviso di accertamento esecutivo, istituto che consente di emettere un avviso di accertamento contenente tutti gli elementi per costituire un titolo idoneo al recupero coattivo dell’importo da riscuotere (cfr. art. 8 del Regolamento). Alla luce delle considerazioni sopra esposte si richiede al Consiglio Comunale l’approvazione di tutti i documenti inerenti al bilancio posto all’ordine del giorno, precisando che per i chiarimenti di ordine tecnico, sono disponibili il segretario e la responsabile del servizio finanziario. Per domande specifiche negli argomenti di competenza dei singoli assessori e consiglieri lascio a loro i chiarimenti che si renderanno necessari

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>