bacheca social

FAI UNA DONAZIONE





Sostieni questo progetto


DONAZIONE

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Dipendiamo da donazioni di 10 € in media ma solo una piccola percentuale dei nostri lettori ci sostiene. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 10 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.
giugno: 2020
L M M G V S D
« Mag   Lug »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

“L’ESODO” La tragedia negata degli italiani d’Istria, Dalmazia e Venezia Giulia di Arrigo Petacco.

quarta di copertina

 

“In questa ricostruzione, lontana da ogni interpretazione ideologica, Arrigo Petacco racconta la storia di un lembo conteso della nostra patria, in cui la presenza di etnie diverse ha favorito, di volta in volta manifestazioni nazionalistiche, quasi sempre dettate dall’ideologia vincente”. Scrive l’autore in seconda pagina di copertina: “Le foibe? Varietà di doline frequenti […]

Continua a leggere “L’ESODO” La tragedia negata degli italiani d’Istria, Dalmazia e Venezia Giulia di Arrigo Petacco.

Italia Nostra. Nelle aree del terremoto ritardano i piani attuativi per il recupero dei centri storici.

Morrovalle visto dal bivio della strada per il convento dei Passionisti (Foto Raimondo Giustozzi)

Tutto tace per quanto riguarda le cosiddette “perimetrazioni” ed il recupero dei centri storici nell’area marchigiana del terremoto.

Il nocciolo della questione è costituito dal comma 4 dell’art. 5 dell’ordinanza n. 25 del 23/05/2017, secondo cui “fino all’approvazione dei piani attuativi … non è autorizzata la realizzazione di alcun intervento diretto su edifici, aggregati o […]

Continua a leggere Italia Nostra. Nelle aree del terremoto ritardano i piani attuativi per il recupero dei centri storici.