bacheca social

I Blanche: l’inedito che descrive la felicità di un amore

Un proiettore per Cinelinguaggi

Le donazioni raccolte attraverso la campagna #unproiettorepercinelinguaggi andranno a sostenere il progetto Cinelinguaggi per l'anno 2019. Una raccolta fondi finalizzata all'acquisto di apparecchiature adeguate all'iniziativa: un proiettore digitale con impianto audio. Ti chiediamo di prendere in considerazione l'idea di donare 5, 20, 50 euro o quello che puoi, per sostenere il nostro progetto. Puoi aiutarci donando un contributo volontario tramite carta di credito o PayPal. Per effettuare una donazione online, basta avere una carta di credito Visa, MasterCard, Postepay, American Express, Carta Aura, Maestro, Cirrus, ecc. Basta un click. Clicca sul tasto Donazione e segui le istruzioni. Dona ora!

FAI UNA DONAZIONE





Musica. Bianca Semplici: il mio inedito ispirato a Leopardi

53556254_1551435688323843_2862514192894656512_n

Bianca Semplici Liceo Classico Civitanova Marche

La cantante marchigiana, è stata premiata con mensione speciale ai Colloqui Fiorentini 2019 per il brano che omaggia i luoghi e i versi del poeta recanatese. Una nuova “impresa musicale” per la giovanissima artista che ha già conquistato i social.

 

Oggi voglio stare sola, Recanati d’inverno non consola. I vicoli sembrano ancor più stretti e gli animi sono un po’ più freddi”: è un inno alla città leopardiana e al suo poeta, quello scritto da Bianca Semplici. Il brano dal titolo “Perché non parli” si è guadagnato proprio nei giorni scorsi una mensione speciale alla 18a edizione dei Colloqui fiorentini, dedicati a Giacomo Leopardi.

Un riconoscimento importante per la giovanissima marchigiana, che dal 2017, ha dato vita ad un avventura musicale fatta di concerti e di tanto web, con i profili Istagram e Facebook dove Bianca condividono con i followers le proprie cover. E ora gli inediti. “L’idea di scrivere una canzone ispirata alla poetica di Leopardi mi è venuta passeggiando lungo il colle dell’Infinito. – racconta Bianca Semplici – Il pezzo parla di una ragazza dei nostri tempi che attraversando le strade di Recanati, rivive gli stessi turbamenti del poeta. Questo dimostra quanto sia universale e attuale il suo pensiero”.

Un progetto di vita quello di Bianca che nasce da una grande passione e da tanto studio. “La musica è sempre stata parte di me – racconta – Ricordo quando, a quattro anni, mi hanno regalato una tastiera giocattolo e con questa mi divertivo a cantare le sigle dei cartoni animati. Ho iniziato a frequentare lezioni di canto all’età di dieci anni. Da quel momento la musica non mi ha più abbandonato. Negli ultimi quattro anni ho studiato canto jazz”. Progetti futuri? “Continuare a scrivere e a far ascoltare la mia musica. Chi segue i miei canali via social potrà trovare i  nuovi inediti. Un disco? Sarebbe davvero bellissimo”.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>