bacheca social

Un proiettore per Cinelinguaggi

Abbiamo bisogno di voi amici, anche pochi euro, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di donare 5, 20, 50 euro o quello che puoi, per proteggere e sostenere il nostro progetto.

FAI UNA DONAZIONE





Recanati. Versus, Domenica 14 gennaio appuntamento inaugurale con il poeta romano Roberto Deidier.

ROBERTO DEIDIER

ROBERTO DEIDIER

SU IL SIPARIO SU VERSUS, LA PRIMA RASSEGNA DI CONFRONTI POETICI

A Recanati appuntamento inaugurale con il poeta romano Roberto Deidier

Cos’è la morte? Hai paura di morire? Come affronti questa paura?

Questi e altri interrogativi inaugureranno il primo appuntamento di Versus, domenica 14 gennaio alle ore 17 a Recanati, presso il locale Circolo di lettura.

A rispondere a queste domande sarà il poeta romano Roberto Deidier, uscito quattro anni fa con la raccolta “Solstizio”, pubblicata per Mondadori. Nella silloge, dove la lingua è calibrata con rara eleganza, lo scrittore, proprio come in un solstizio, raggiunge un punto di irradiazione che sembra mettere in luce e in ombra le vite, le attività umane. Questa visione “dall’alto”, solstiziale appunto, permette al poeta di confrontarsi a trecentosessanta gradi sull’uomo e le sue emozioni, le gioie, le paure, le angosce, comprese quella per la morte. Dodici anni di elaborazione e di duro lavoro per questo libro che rappresenta un unicum nel panorama letterario italiano, in quanto si colloca nel solco della tradizione poetica classica, ma la rinnova, la vivifica, sfiorando appena il confine della sperimentazione. Recentemente il poeta romano ha anche curato, con Elio Pecora, il Meridiano Mondadori dedicato a uno dei poeti più anomali e trascurati del Novecento, Sandro Penna. Una curatela laboriosa e illuminante su un poeta troppo spesso accantonato, che testimonia come Deidier ami lavorare in profondità, con abnegazione, con lo stesso cesello con cui elabora il suo dettato poetico.

1-sinopse-o-setimo-selo

Arbitro di questo primo Versus recanatese che Roberto Deidier farà con “i tentacoli della morte” sarà Piergiorgio Viti, poeta tra i più affermati della sua generazione, in grado di stupire pubblico e critica con “Se le cose stanno così”, uscito per ItalicPequod tre anni fa. Professore e scrittore, da sempre Viti coltiva la passione per la poesia, riscuotendo consensi anche internazionali. Suoi testi sono stati infatti recensiti in prestigiose testate (Corriere della Sera, Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La città ecc.) e tradotti in spagnolo, in rumeno e, prossimamente, in francese. Un appuntamento, dunque, certamente dedicato alla poesia e ai poeti (non mancheranno letture di testi tratti appunto da “Solstizio”), ma anche capace di far riflettere e, perché no, di muovere le coscienze del pubblico recanatese chiamato a partecipare, partendo proprio dalle tematiche suggerite dalle raccolte poetiche presentate.

Versus, alla prima edizione, è frutto di una collaborazione tra l’Associazione lo Specchio e il Circolo di Lettura e vede il sostegno di numerosi enti e realtà recanatesi, quali: l’Ufficio Cultura del Comune di Recanati, l’Università di Istruzione Permanente Don Giovanni Simonetti, la Ginestra Hotel e la Libreria Caffè Passepartout.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>