newsletter

mercoledìcinemaCinelinguaggi

Nelle tiepide notti d'estate, gli spettatori potranno godersi l'esperienza estiva del cinema seduti comodamente, esplorando il rapporto emozionale tra cinema e musica. Potranno anche, dopo la proiezione, dilungarsi, parlando di cinema degustando del buon vino e ascoltando musica.

11.07 “Jersey Boys” di Clint Eastwood

18.07 “The Rocky Horror Picture Show” di Jim Sharman

25.07 “Tutti per uno” di Richard Lester (il primo film dei Beatles).

DONAZIONE

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Dipendiamo da donazioni di 10 € in media ma solo una piccola percentuale dei nostri lettori ci sostiene. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 2 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.

CLICK E DONA

Specchio Magazine Edizioni. Noi tireremo diritto-Il prefetto Francesco Bianchi di Lino Palanca

1-copertina

Sabato 17 settembre, alle 18.00, a Porto Recanati, nell’ambito delle iniziative dell’annuale Festa dell’Agricoltura e dell’Artigianato, nel cortile della scuola ex-Diaz di corso Matteotti, l’Associazione AgriArt è lieta di presentare il libro Noi tireremo diritto-Il prefetto Francesco Bianchi di Lino Palanca, edito dalla rivista “Lo Specchio magazine” e patrocinato dalla Deputazione di Storia Patria per le Marche.

Francesco Bianchi è nato a Porto Recanati nel gennaio 1900; dopo il servizio militare prestato come ufficiale nella Marina Militare, si è dato alla vita sindacale e politica. È stato co-fondatore del fascio di Porto Recanati dove ha assunto la segreteria del PNF e del sindacato locale pescatori. Successivamente ha svolto questo secondo incarico in provincia e in regione. Federale di Pescara dal 1933 al 1937, vi ha stretto amicizia con il poeta Gabriele D’Annunzio, testimoniata da documenti pubblicati nel volume; dal ’37 al ’43, anno della sua morte, è stato prefetto di Teramo, Salerno, Reggio Emilia e Pistoia. L’autore lo definisce “fascista a prescindere”; ne rileva altresì le qualità di amministratore della cosa pubblica dispiegate in un percorso reso molto arduo, nella sua parte finale, dalla guerra. Uomo di parte senza ombra di dubbio, ma serio, onesto e capace.

La relazione sarà tenuta dal prof. Giovanni Giri, dirigente scolastico dell’ITIS Mattei di Recanati; a Sandro Antognini è stato affidato il coordinamento dell’evento.

1-invito-1

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>