newsletter

BLANCHE ACOUSTIC DUO

Versus

Porto Recanati. Considerazioni del movimento UPP sul Consiglio Comunale del 29 settembre

Da Internet

Da Internet

Riceviamo e pubblichiamo una nota stampa di Uniti per Porto Recanati

Approvata, sebbene con un emendamento che la limita ai soli edifici strategici e rilevanti, la mozione di Uniti per Porto Recanati che impegna l’amministrazione ad effettuare le verifiche di vulnerabilità sismica sugli immobili del patrimonio comunale e a riferirne gli esiti in Consiglio.

Avremmo preferito un’approvazione senza modifiche, in quanto il testo definitivo esclude i controlli su edifici come la Biblioteca, la Pinacoteca, la palestra Bramante, la ex Scuola e la palestra Diaz, che pur non essendo compresi nella suddetta categoria vengono quotidianamente frequentati dai cittadini.

La seconda mozione presentata, che chiedeva l’aggiornamento del Piano comunale di Protezione Civile, è stata anch’essa approvata con modifiche da parte della maggioranza, che l’ha subordinata alla ricezione dei risultati della microzonizzazione sismica. Per l’Amministrazione non c’è urgenza, in quanto – a loro dire – non sono cambiati gli scenari di rischio: non possiamo essere d’accordo, perché, come tutti sanno, nel frattempo si sono verificati crolli di strutture balneari, si sono insediate nuove ditte insalubri e, per fare un ultimo eclatante esempio, ad oggi il Piano individua come sede della Protezione civile un luogo diverso da quello effettivo.

Tra i punti all’ordine del giorno, anche l’approvazione del Documento Unico di Programmazione (DUP), da cui dovrebbe emergere la visione complessiva dell’amministrazione attraverso le politiche e i progetti. A tutti i membri dell’opposizione il documento è parso un mero modello standard, generico, per nulla concreto e povero di idee.

Nessuna risposta, inoltre, è stata data nel merito alle osservazioni da noi sollevate:

  • Sovrastima delle entrate da oneri di urbanizzazione;
  • Oneri di bonifica del Nervi a carico della collettività anziché dei lottizzanti;
  • Realizzazione del collettore fognario acque chiare in Via delle Ville successiva all’edificazione e sempre a carico dei cittadini.
  • Nessuna certezza sul nuovo Piano del traffico, sul Piano delle antenne e sulle politiche di sicurezza, per i giovani e per l’occupazione.

L’unica risposta arrivata è che il Dup approvato, in realtà, è quello predisposto dal Commissario Passerotti, poiché in questi mesi gli assessori sono si sono dovuti occupare dell’ordinaria amministrazione e delle piccole emergenze contingenti.

Unica buona notizia, la prossima installazione dei varchi elettronici omologati, contenuti nel bando fortemente voluto da UPP nella scorsa amministrazione.

Il Consiglio ha inoltre dovuto prendere atto della fine del rapporto con l’avvocato Andrea Berti, il quale ha dichiarato che non sussistono più le condizioni per una proficua e serena collaborazione.

Vogliamo anche in questa sede esprimere la nostra gratitudine per la notevole professionalità e la competenza dimostrate.

 

UNITI PER PORTO RECANATI

 

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>