newsletter

BLANCHE ACOUSTIC DUO

Versus

Riflessione prima della Buona Notte: il parere di Menichelli sulla pedofilia

Il Cardinale Edoardo Menichelli, Arcivescovo di Ancona-Osimo

Il Cardinale Edoardo Menichelli, Arcivescovo di Ancona-Osimo

“Si fa fatica a parlare di tutto ciò perché c’è un carico di miseria interiore, di indegnità, è una realtà che fa schifo; lo dico con passione: è una sciagura, una vergogna, oltre che un delitto”. Così il cardinale di Ancona, Edoardo Menichelli, ha parlato del dramma della pedofilia da parte di uomini di Chiesa. Tema tornato d’attualità con le deposizioni del cardinal George Pell, Prefetto della Segreteria per l’Economia, accusato di aver coperto delle situazioni quando era vescovo in Australia, e per il successo agli Oscar del film Spotlight, sull’inchiesta dei giornalisti del Boston Globe. Nei casi in cui c’è stata “omertà – ha detto il cardinale a Radio Anch’Io su Radio Rai 1 – dobbiamo chiedere perdono e dobbiamo assolutamente parlare. Ma dobbiamo anche ripartire da una attenta formazione” nei seminari.

L’impegno contro la pedofilia del clero deve essere deciso perché dobbiamo “togliere dalla Chiesa questa vergogna, questa sciagura. Dobbiamo fare passi più coraggiosi”, ha detto il cardinale Edoardo Menichelli. Il porporato ha sottolineato che bisogna puntare sulla formazione dei sacerdoti facendosi anche aiutare da esperti. “Nel nostro seminario regionale nelle Marche – ha riferito – la figura dello psicologo è importante, è un accompagnatore, ma è anche colui che aiuta a buttare fuori certe deformazioni che ci si porta dentro, anche inconsapevolmente. Con l’aiuto di queste figure oggi vengono allontanati dal cammino vocazionale” coloro che hanno delle deviazioni. Il cardinale ha infine sottolineato che da tempo “ci sono delle linee guida” che aiutano la Chiesa a gestire questo tipo di situazioni.

ANSA Marche/ Famiglia Cristiana (Pagina On line)

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>