newsletter

mercoledìcinemaCinelinguaggi

Nelle tiepide notti d'estate, gli spettatori potranno godersi l'esperienza estiva del cinema seduti comodamente, esplorando il rapporto emozionale tra cinema e musica. Potranno anche, dopo la proiezione, dilungarsi, parlando di cinema degustando del buon vino e ascoltando musica.

11.07 “Jersey Boys” di Clint Eastwood

18.07 “The Rocky Horror Picture Show” di Jim Sharman

25.07 “Tutti per uno” di Richard Lester (il primo film dei Beatles).

DONAZIONE

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Dipendiamo da donazioni di 10 € in media ma solo una piccola percentuale dei nostri lettori ci sostiene. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 2 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.

CLICK E DONA

“L’Amico Gentile” di Viviana Lupi, recensione

da Fantascienza.com

di S*

Dalle Edizioni del Faro un romanzo di fantascienza che estrapola un futuro in cui gli assistenti digitali seguiranno la nostra vita passo passo

"L'Amico Gentile" di Viviana Lupi

“L’Amico Gentile” di Viviana Lupi

Siri, che ore sono? Hey Google, trovami un ristorante indiano. Cortana, che tempo farà domani? Alexa, spegni la luce. Gli assistenti digitali fanno ormai parte della vita di molti di noi, diventano sempre più intelligenti, sono in grado di fare sempre più cose. Non sono intelligenti, ma lo sembrano, sempre di più.

Eppure pochi si soffermano a pensare che ogni volta che chiediamo qualcosa a uno di essi la nostra richiesta vola, attraversa mezzo mondo per arrivare a server che la elaborano, memorizzano, imparano da essa.

Da questa considerazione Viviana Lupi, esperta di comunicazione e giornalista nell’ambito dell’Information Technology ha estrapolato un futuro in cui l’assistente digitale è qualcosa che ci viene assegnato fin dalla nascita e cresce con noi.

Il libro

Città Intelligente, prossimo futuro. A ogni bambino fin dalla nascita viene assegnato un Amico Gentile, un angelo custode elettronico presente in ogni istante della vita. Quando serve, gli Amici Gentili escono in 3D dagli orologi portati al polso e sono in grado di cambiare aspetto nel tempo. Ai bambini appaiono come angeli o fate, per gli adolescenti si trasformano in ragazzini spavaldi che si comportano da amici complici, gli adulti li vedono come indispensabili assistenti. Come tutti i suoi coetanei Evan vive spensierato nei mirabolanti scenari e giochi elettronici della Città Intelligente fino a che, alla Scuola Speciale, i suoi compagni Sarah e Mark gli rivelano un terribile segreto. Inizia così un’avventura in un mondo che Evan non aveva mai conosciuto e una battaglia per sconfiggere la deriva di una tecnologia che sa tutto di ogni cittadino, che può manipolare le persone e coprire la meraviglia della realtà, della natura e dell’amicizia vera.

L’autrice

Viviana Lupi vive sulle sponde trentine del Lago di Garda. Giornalista scientifica professionista, è autrice di centinaia di articoli pubblicati su testate nazionali. Dopo la laurea in Scienze Naturali (Università degli Studi – Milano) ha conseguito il Master in Comunicazione della Scienza presso la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA) di Trieste. Da oltre quindici anni lavora nel campo della comunicazione per centri di ricerca sia di ambito scientifico-tecnologico che umanistico. Proprio il contatto quotidiano con le frontiere della ricerca, soprattutto nei settori dell’Information Technology e delle Nanotecnologie, ha favorito la realizzazione degli scenari per il romanzo di fantascienza L’Amico gentile.

Viviana Lupi, L’amico gentile, Edizioni del Faro, 2016, pagg. 203, euro 14,00.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>