newsletter

BLANCHE ACOUSTIC DUO

Versus

“La nostalgia degli atomi” di Linus Reichlin, recensione breve

"La nostalgia degli atomi" di Linus Reichlin

“La nostalgia degli atomi” di Linus Reichlin

Bruges, tranquilla cittadina nelle Fiandre, sonnecchia sotto una pioggia insistente. Jensen, ispettore di polizia con un’insolita passione per gli elettroni e i fotoni, conta i giorni che mancano al pensionamento anticipato. Nella cantina trasformata in laboratorio, tutto è ormai pronto per l’esperimento della doppia fenditura, nel quale è racchiuso il “segreto” della meccanica quantistica e dell’universo intero. A scombinare i piani dell’ispettore, un ricco turista americano che si presenta in commissariato affermando di aver ricevuto una lettera minatoria. Il giorno dopo, l’americano è morto e i suoi figli, due gemelli undicenni, sono spariti. La causa della morte è oscura: l’aorta è recisa di netto dall’interno. La sua autopsia indica un omicidio che supera le capacità umane. Un’altra figura enigmatica, Annik O’Hara, donna bellissima, cieca e poco incline ai compromessi, è interessata, come Jensen, a ritrovare i due gemelli, o meglio la loro babysitter, Esperanza, una giovane messicana con doti di chiaroveggenza che le ha ucciso il marito. Le tracce porteranno Jensen e O’Hara in Arizona, poi in Messico, in una apocalittica Sierra Madre, insieme, ai confini del mondo spiegabile.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>