newsletter

BLANCHE ACOUSTIC DUO

LIVE@ROCKBAR

Dialetto in pillole (21)

Sigarette d'antan (foto appunti.ru)

Sigarette d’antan (foto appunti.ru)

(per etimologia e fraseologia più complete delle singole voci vedi: Lino Palanca, “Léngua Màtre”, 2010)

 

>>>>>>>>>>>>>>> a lunedì prossimo; buon fine settimana.

 

stru(v)ellàtu, aggettivo, trivellato; detto di superficie (legno, ferro) divenuta sconnessa da piana che era, contorta come la forma elicoidale dell’asse della trivella; da tru(v)èlla), trivella < latino volgare terebèlla dal latino tèrebra, succhiello: al mónnu tùttu pàssa ménu ch’el mànecu de la tru(v)èlla, tutto può passare meno che il manico della trivella, che rimane sempre fuori dal buco.

Stringere i denti (foto studiocafaro.it)

Stringere i denti (foto studiocafaro.it)

strégne’, verbo, stringere: strégne’ el vèntu, usare la bolina (in mare); strégne’ ppiù la camìgia che la suttàna = la parentela del marito (camicia) conta più di quella della moglie (sottana); anche: strégne’ i dènti = farsi forza, resistere; – strégnese ‘nte le spàlle = segno di rassegnazione o di disinteresse; – gnè’ a strégne’ = bisogna risparmiare; nello stesso senso di ristrettezza economica si usa strettézze, sostantivo femminile: stàmu ‘nte le strettézze = siamo in difficoltà con i soldi; – con il derivato stréttu: métte’ a le strétte = pretendere una decisione; – parènte stréttu = parente di primo grado; – nel senso di dispiacere o di provare paura: strétta de còre, hu présu ‘na strétta!

strungà’, verbo, stroncare, far terminare: me se strónga la (v)ìta (per un grande dolore); strungàtela ‘sa stòria!, a due che flirtano; latino truncàre.

‘spurtazióni, sostantivo femminile, esportazioni, tipo di sigaretta senza filtro; latino exportàtio-ònis; altri tipi di sigarette oggi quasi tutti non più in commercio: Nazionali, Alfa, Mec , Mentola, Stop, Diana, MS, Bis, Astor, Senior Service, Turmac, Windsor, Peer Stuyvesant …

sgòdiu, aggettivo, vuoto. Insieme all’etimo latino gùtta va considerata la storia del verbo italiano aggottare, vuotare l’imbarcazione dell’acqua che vi è penetrata; dal latino gùttus, gotto, recipiente per vuotare, si può essere formato, con s avversativo, il termine sgòttus, da cui sgòdiu; gli sgòdi sono le parti anatomiche tra costole e anca: dàje ‘nti sgòdi!, colpiscilo sotto le costole; il verbo corrispondente è sgudià’, vuotare: s’è sgudiàtu ‘na damegiàna, si è bevuto una damigiana di vino, ha bevuto tantissimo; confrontare il maceratese sgùtu e il recanatese sgùto.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>