newsletter

  • Milo Yiannopolous plans to hold his own free-speech forum at UC Berkeley today 24/09/2017
    Milo Yiannopolous plans to hold his own free-speech forum at UC Berkeley today  Los Angeles TimesFree Speech Week' at UC Berkeley Canceled, Milo Yiannopoulos Blames School  NBCNews.comFree Speech Week at Berkeley Is Canceled, but Milo Yiannopoulos Still Plans to Talk  New York TimesMasked protesters' earlier riot led to Free Speech Week, organizers say  San Francisco ChronicleBerkeley Patriot files civil […]
  • White House 'Planning' on Health Care Vote This Week 24/09/2017
    White House 'Planning' on Health Care Vote This Week  NBCNews.comSusan Collins Says It's 'Very Difficult' to Imagine Supporting Graham-Cassidy  New York MagazineFull coverage
  • Pittsburgh Penguins announce they have accepted invitation to attend White House 24/09/2017
    Pittsburgh Penguins announce they have accepted invitation to attend White House  Washington PostPittsburgh Penguins accept invite to visit White House to celebrate Stanley Cup  USA TODAYPenguins accept invitation to visit White House  New York PostBacklash as Trump Slams NFL Players' Protests, NBA's Stephen Curry  NBCNews.comGelzinis: Heedless screed to a keyed-up crowd lands out of bounds to all but the […]
  • AP Was There: Paratroops with bayonets escort Little Rock 9 24/09/2017
    AP Was There: Paratroops with bayonets escort Little Rock 9  San Francisco ChronicleSegregation lingers in US schools 60 years after Little Rock  Fox NewsFull coverage
  • Steelers plan to stay in locker room during national anthem 24/09/2017
    Steelers plan to stay in locker room during national anthem  NFL.com'We're not going to play politics': Steelers' Mike Tomlin says team won't take the field for anthem  Washington PostSteelers will remain in locker room for national anthem in Chicago, Mike Tomlin says  Sporting NewsBears issue statement on President Trump's comments; Steelers to remain in locker room during anthem  Chicago […]
  • US kills 17 ISIS militants in Libya airstrike 24/09/2017
    US kills 17 ISIS militants in Libya airstrike  Washington ExaminerUS Kills 17 IS Militants in Libya  Voice of AmericaFull coverage
  • Ravens, Jags kneel, lock arms during national anthem 24/09/2017
    Ravens, Jags kneel, lock arms during national anthem  ESPNRavens at Jaguars in London: How to watch and stream on NFL Sunday, picks  CBSSports.comAs Trump continues his attacks, NFL players protest by kneeling or locking arms  Los Angeles TimesNFL players kneel during national anthem following further Trump tweets  Washington PostBaltimore Ravens vs. Jacksonville Jaguars LIVE SCORE UPDATES and STATS (9/24/17) […]
  • Hurricane Maria deals Puerto Rico's fragile economy a new blow 24/09/2017
    Hurricane Maria deals Puerto Rico's fragile economy a new blow  Business InsiderSummery sunshine, near-record warmth likely Sunday  WFMZ AllentownFull coverage
  • Trump Could Win Even if he Loses in Alabama 24/09/2017
    Trump Could Win Even if he Loses in Alabama  NBCNews.comTrump Wades Deeper Into Alabama Primary At Campaign Rally — With Some Hesitation  WBURWhite House: No Defeat for Trump if Strange Loses in Alabama  U.S. News & World ReportYou think Donald Trump is bad? You ain't seen nothing yet  The IndependentFull coverage
  • German Chancellor Merkel on track for 4th term as far right set to enter Parliament, projections show 24/09/2017
    German Chancellor Merkel on track for 4th term as far right set to enter Parliament, projections show  Washington PostMerkel Seeks Fourth Term as Germans Vote in Federal Election  BloombergGermans warned against apathy as Merkel heads for fourth term  ReutersGerman elections 2017: Angela Merkel wins fourth term but AfD makes gains, exit poll says – live updates  The GuardianLike Trump, […]
  • Pakistan shows Gaza war victim's photo as face of Indian atrocities at UNGA; draws flak 24/09/2017
    Pakistan shows Gaza war victim's photo as face of Indian atrocities at UNGA; draws flak  FirstpostPakistani diplomat Maleeha Lodhi shows wrong photo of pellet victim at UN  SAMAA TV News PakistanDeveloped world must help less fortunate ones on climate change: Sushma Swaraj  Economic TimesFull coverage
  • Recalling a Tortured Past, Iraqi Kurds to Vote on Independence 24/09/2017
    Recalling a Tortured Past, Iraqi Kurds to Vote on Independence  New York TimesIran halts flights to Iraq's Kurdish region in retaliation for independence vote  ReutersKurdish president says partnership with Iraq is over  Washington PostWhy the Kurds seeks a country of their own  gulfnews.comFull coverage
  • Stevie Wonder takes both knees 'for America' after Trump NFL remarks 24/09/2017
    Stevie Wonder takes both knees 'for America' after Trump NFL remarks  CNNWatch Stevie Wonder Take Knee, Cover Daft Punk With Pharrell at Global Citizen  RollingStone.comStevie Wonder Takes a Knee 'for America' in Solidarity After Trump's Colin Kaepernick Tirade  PEOPLE.comStevie Wonder bends both knees 'for America' during Global Citizen concert  New York Daily NewsKneeling protests spread amid Trump's feud with […]
  • Trump cranks up North Korea threats as Pyongyang holds anti-US rally 24/09/2017
    Trump cranks up North Korea threats as Pyongyang holds anti-US rally  ReutersSyria looks to peace, North Korea to attack on US mainland  Washington PostMnuchin: Trump doesn't want to be in a nuclear war  The HillNorth Korean Minister Says Trump the One on Suicide Mission  BloombergTrump vs. Kim: Political theater or prelude to apocalypse?  Detroit Free PressFull coverage
  • Howe: 5 things to watch in Patriots vs. Texans 24/09/2017
    Howe: 5 things to watch in Patriots vs. Texans  Boston HeraldPackers QB Aaron Rodgers Posts Picture Kneeling With Teammates  Sports IllustratedFull coverage

Caos e calcinacci, lo stato dei Conservatori italiani

di Dario Ronzoni (Linkiesta)

L’ultimo concorso risale al 1990, la riforma al 1999, con sette decreti ancora da attuare. Mancano soldi, gli edifici in pezzi. E la musica fatica

Caos e calcinacci, lo stato dei Conservatori italiani (Afp / Getty Images)

Caos e calcinacci, lo stato dei Conservatori italiani (Afp / Getty Images)

Se si dovesse riassumere la situazione dei Conservatori italiani in una sola parola, quella più adeguata sarebbe “abbandono”. Con i suoi 77 istituti (tra scuole di musica e Conservatori parificati all’università), i 8.000 docenti e i circa 50.000 studenti all’anno la musica è la minore delle preoccupazioni dei governi, passati e presenti.

Il problema non è che crollano i calcinacci nelle aule – anche se è successo al Bruno Maderna di Cesena, nel settembre 2015, con una parte del soffito che si è lasciata andare. E poi si è ripetuto al Bellini di Palermo, due mesi dopo, con un crollo durante una lezione di trombone. Perfino nella autonoma Bolzano, la relazione tecnica sullo stato del Conservatorio Monteverdi parla di “problemi abbandonati e irrisolti”. La questione è che la musica, in Italia, è dimenticata anche a livello legislativo.

«L’ultimo provvedimento importante risale al 1999, legge 508», spiega Paolo Troncon, presidente della Conferenza Nazionale dei Direttori di Conservatori, «quando sono state date le linee guida per la riforma dell’istruzione musicale». In conformità con il processo di Bologna, il diploma di Conservatorio è stato equiparato a un percorso accademico, con laurea triennale e specialistica. Ma ci si è fermati lì, o quasi. «Dei nove decreti attuativi previsti – senza i quali, come è noto, le cose non possono partire – ne sono stati emanati solo due».

Il primo nel 2003, «per regolare l’autonomia statutaria, che è diversa sia da quella scolastica che da quella accademica». Il secondo, nel 2005 – dpr 212 – che, regolamenta la didattica. Ci ha permesso di fare i corsi per il triennio». E fino a quel momento come si faceva? «Era tutto in via sperimentale. Come è tuttora per i corsi del biennio». L’ipotesi poi «di creare un dottorato, al momento, ce l’hanno bloccata».

Il ritardo legislativo vuol dire assenza di regole. «Soprattutto in due ambiti fondamentali: il reclutamento dei docenti – serve una formulazione dei criteri di valutazione; e la distribuzione degli istituti nel territorio».

Al momento regna la confusione totale. Come si scrive qui, l’ultimo concorso per selezionare i docenti è avvenuto nel 1990 (26 anni fa). Ora (dal 2013) per diventare insegnanti occorre passare per due graduatorie, una riservata ai docenti di ruolo e un’altra per incarichi annuali. A queste si aggiunge una babele di graduatorie interne, relative ai bandi di ogni istituto: qui vengono valutati criteri oggettivi (gli anni di servizio) insieme ad altri, più fumosi, come i “meriti artistici”, decisi da una commissione insindacabile: capita che musicisti dal curriculum internazionale vengano superati da altri candidati con una carriera più modesta. I ricorsi non sono ammessi, e nemmeno il Tar li considera.

«Potrebbe succedere che, se uno come Riccardo Muti volesse insegnare in un Conservatorio italiano (accontentandosi di uno stipendio di 1.500 euro al mese) potrebbe vedersi superato da altri candidati, magari persone con famiglia e figli, e per questo avvantaggiati», spiega Troncon. È uno dei paradossi di un sistema lasciato a se stesso.

Altro segno di confusione è la presenza di vari istituti, con competenze distinte ma non chiare, oltre al fatto che per accedere al Conservatorio occorre avere compiuto un percorso di scuola superiore. Come ci si organizza? Non è semplice: «Da un lato c’è un’insegnamento “culturale” della musica, cioè non “professionale” e riservata a chi, per doti e capacità, non farà della musica un mestiere». Questo è un lavoro per i licei musicali, cioè scuole secondarie che comprendono corsi di musica e di strumento.

Chi invece volesse diventare musicista, dovendo cominciare presto, non potrà accedere subito al Conservatorio, «anche se sono presenti pre-corsi, indirizzati ai ragazzi più giovani», ma inizierà con scuole di musica, «che in Italia – a differenza di Francia e Germania – sono tutte private, messe in piedi da diplomati che, una volta concluso il percorso di studi, non riescono a trovare lavoro per insegnare». E poi, raggiunta l’età, ci si iscrive al Conservatorio. O meglio, ai pre-corsi «che però sono a numero chiuso, per questione di tipo didattico: l’insegnamento è – per forza – individuale, e richiede molti anni». Scansando i calcinacci.

Il problema è che i Conservatori, essendo ancora l’unico istituto che prepara per la musica professionale, sono sovraccarichi. Non ci sono divisioni, distribuzioni di competenze. Anche perché è necessario, affinché la preparazione sia completa, che l’offerta sia ampia, «perché nei Conservatori si fa musica, di ogni tipo. Servono musicisti sufficienti per mettere insieme le orchestre, ma anche solo i trii. Con un violino e una viola un trio non si può fare». Il diploma, comunque, arriverà solo al termine della triennale. Cioè molti anni dopo: «Una stortura dovuta all’adeguamento con gli standard europei». In ogni caso, il diploma non è vincolante per partecipare ai bandi, ad esempio per le orchestra («che tanto, in Italia, non escono quasi mai»).

L’istruzione musicale, che pure afferisce al Miur, «non ha soldi». Una potenza di fuoco bassissima, «dal momento che non abbiamo la stessa forza delle Università» e di conseguenza ha una forza di pressione «minuscola». L’intero settore dell’Afam, cioè l’Alta Formazione Artistica e Musicale, che comprende anche accademie d’arte, danza e recitazione, si spende in tutto 500 milioni. «Proprio come per la sola Università di Bologna». Si va avanti con i soldi degli studenti, mentre servirebbero almeno «55 milioni per far funzionare le cose». Ma da quell’orecchio i governi non ci sentono.

Per questo il 13 febbraio ci sarà una protesta, in tutte le città d’Italia. Una manifestazione fatta di concerti e piccoli spettacoli. Per «rendere chiaro il valore culturale della musica, che viene dimenticato con troppa facilità».

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>