bacheca social

Un proiettore per Cinelinguaggi

Le donazioni raccolte attraverso la campagna #unproiettorepercinelinguaggi andranno a sostenere il progetto Cinelinguaggi per l'anno 2019. Una raccolta fondi finalizzata all'acquisto di apparecchiature adeguate all'iniziativa: un proiettore digitale con impianto audio. Ti chiediamo di prendere in considerazione l'idea di donare 5, 20, 50 euro o quello che puoi, per sostenere il nostro progetto. Puoi aiutarci donando un contributo volontario tramite carta di credito o PayPal. Per effettuare una donazione online, basta avere una carta di credito Visa, MasterCard, Postepay, American Express, Carta Aura, Maestro, Cirrus, ecc. Basta un click. Clicca sul tasto Donazione e segui le istruzioni. Dona ora!

FAI UNA DONAZIONE





VERSUS OFF “LA VOCE DELL’UOMO” TRIBUTO A ENDRIGO

Marcia della giustizia e della pace Recanati-Loreto al via

ANSA.it

Don Ciotti

Don Ciotti

“Occorre combattere l’indifferenza, anche attraverso iniziative come questa, rivolte in particolare ai giovani”. Così il presidente dell’Assemblea legislativa Antonio Mastrovincenzo presentando la 16ma edizione della Marcia della giustizia e della pace, in programma il 30 gennaio, con partenza dalla Parrocchia Cristo Redentore di Recanati alle 17 e arrivo previsto alla Santa Casa di Loreto alle 21. La marcia, che ha il patrocinio del Consiglio regionale, è organizzata dalla Commissione della Conferenza episcopale marchigiana per il Lavoro e la Pastorale sociale, in collaborazione con Sermirr, Sermit, Missionari Saveriani, Caritas, Azione Cattolica, Acli, Agesci e Pax Cristi, Csi e Università per la Pace. L’iniziativa è stata presentata in una conferenza stampa alla quale erano presenti, oltre a Mastrovincenzo, il direttore della Commissione Cem Mario Vichi e don Rino Ramaccioni, parroco della Parrocchia Cristo Redentore e fondatore della Marcia che ebbe inizio nel 2000. “La lotta all’indifferenza è un tema caldo – ha affermato Vichi – alla luce dei tanti eventi che accadono in alcune parti del mondo e rimangono purtroppo taciuti”. Don Ramaccioni ha ricordato i tanti progetti di solidarietà che la Caritas ha attivato in luoghi difficili e dimenticati, come il Burundi e la Siria. “Una lettera appello per far conoscere la delicata situazione del Burundi – ha detto – è stata inviata al papa”. Lungo il percorso saranno accesi cinque falò che illumineranno le testimonianze di due siriani e due sacerdoti operanti nelle zone di confine, mentre a Recanati e a Loreto interverranno i due testimonial dell’iniziativa, don Maurizio Patriciello e don Luigi Ciotti.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>