newsletter

Specchiomagazine Libri

 
Specchiomagazine Libri Incontro tra storie e lettori
Gruppo Facebook · 3 membri
Iscriviti al gruppo
 

DONAZIONE

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Dipendiamo da donazioni di 10 € in media ma solo una piccola percentuale dei nostri lettori ci sostiene. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 2 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.

CLICK E DONA

“Geografia delle diaspore” di Antonio Stopani, recensione breve

Recensione BREVE di Valerio Calzolaio

Pianeta Terra. Da qualche migliaio di anni. Etimologicamente il termine “diaspora” viene dal greco, significa “disseminazione” e non aveva valenza solo negativa. Circa un secolo fa cominciò ad apparire nei dizionari europei riferito al processo di dispersione spaziale della popolazione ebraica in comunità che avevano poi conservato un alto grado di coesione grazie alla religione e questo è sempre restato l’uso classico del termine: la traumatica fuga degli ebrei dall’Egitto. Sia in senso di metafora sia come analogia di fenomeni contemporanei il suo uso si è moltiplicato da parte di storici, geografi, politici: diaspore di vittime e di mano d’opera, diaspore imperiali, imprenditoriali e culturali. Il giovane ricercatore Antonio Stopani ha pubblicato un saggio interessante sulla “Geografia delle diaspore”, ricostruendo definizioni e tipologie in una logica interdisciplinare.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>