bacheca social

Un proiettore per Cinelinguaggi

Le donazioni raccolte attraverso la campagna #unproiettorepercinelinguaggi andranno a sostenere il progetto Cinelinguaggi per l'anno 2019. Una raccolta fondi finalizzata all'acquisto di apparecchiature adeguate all'iniziativa: un proiettore digitale con impianto audio. Ti chiediamo di prendere in considerazione l'idea di donare 5, 20, 50 euro o quello che puoi, per sostenere il nostro progetto. Puoi aiutarci donando un contributo volontario tramite carta di credito o PayPal. Per effettuare una donazione online, basta avere una carta di credito Visa, MasterCard, Postepay, American Express, Carta Aura, Maestro, Cirrus, ecc. Basta un click. Clicca sul tasto Donazione e segui le istruzioni. Dona ora!

FAI UNA DONAZIONE





VERSUS OFF “LA VOCE DELL’UOMO” TRIBUTO A ENDRIGO

Isola di Lesbo al centro delle migrazioni mediterranee

"2011 Dimos Lesvou" di Pitichinaccio CC BY 3.0 via Wikimedia Commons

“2011 Dimos Lesvou” di Pitichinaccio CC BY 3.0 via Wikimedia Commons

La celebre isola degli antichi poeti greci Saffo e Alceo si trova oggi al centro di flussi migratori storici dal Medio Oriente e dall’Africa verso l’Europa.

L’artista cinese Ai Weiwei, perciò, ha scelto di spostare il suo studio proprio a Lesbo allo scopo realizzare progetti di sensibilizzazione sulle terribili difficoltà incontrate da centinaia di migliaia di migranti durante il duro viaggio.

L’isola, a ridosso della costa turca, rappresenta un punto di passaggio nevralgico lungo la rotta turco-greco-balcanica e sta cedendo di fronte all’epocale pressione migratoria.

Il fronte migratorio turco-greco è numericamente ben più rilevante e qualitativamente più evoluto rispetto al fronte mediterraneo che interessa più direttamente l’Italia, anche se è in forte aumento la pressione migratoria indiretta sul confine italo-sloveno.

Lungo tale fronte, infatti, i migranti utilizzano un ingegnoso strumento finanziario islamico di origine medievale, l’hawala.

Mentre i profughi provenienti dall’Africa sub-sahariana sono costretti a pagare in anticipo tutto il costo del viaggio e subiscono continui abusi da parte degli scafisti, l’hawala prevede la presenza di un intermediario presso cui chi parte deposita il denaro, in una dinamica di forze migrante-scafista più equilibrata.

Una volta arrivato a destinazione, il migrante comunica un codice segreto al beneficiario del trasferimento, che lo fornisce a sua volta a un secondo intermediario, in affari col primo, che consegna la somma pattuita.

L’hawala rappresenta, dunque, un utile sistema di garanzia finanziaria o, in inglese, escrow.

Ricordiamo ancora una volta in questa sede un importante evento locale di sensibilizzazione sul tema, organizzato dall’Associazione Lo Specchioangelonero, che avrà luogo a Recanati venerdì 15 gennaio alle ore 17:30 in Via Cesare Battisti 26 presso il Circolo di Lettura e Conversazione.

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>