newsletter

Specchiomagazine Libri

 
Specchiomagazine Libri Incontro tra storie e lettori
Gruppo Facebook · 3 membri
Iscriviti al gruppo
 

DONAZIONE

A tutti i nostri lettori . Andremo dritti al punto: vogliamo chiederti di proteggere l’indipendenza dello Specchio Magazine. Dipendiamo da donazioni di 10 € in media ma solo una piccola percentuale dei nostri lettori ci sostiene. Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 2 €, potremmo permetterci di far crescere l’Associazione lo Specchio e le sue attività sul territorio. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è il prezzo di una colazione o di una rivista nazionale. Questa è la maniera più democratica di finanziarci. Con il tuo aiuto, non negheremo mai l’accesso a nessuno. Grazie.

CLICK E DONA

Bail in: nuove regole europee sui salvataggi bancari

Sit-in di fronte alla sede Banca Marche di Jesi

Sit-in di fronte alla sede Banca Marche di Jesi

Col nuovo anno entrano in vigore le norme europee sul “bail in” o, più semplicemente, sui salvataggi bancari. Contestualmente al divieto di aiuti di stato al settore bancario nazionale, l’Unione Europea regolamenta la procedura di crisi di tali enti.

Il piccolo risparmiatore, normalmente in cerca sicurezza più che rendimenti, può dormire sonni tranquilli: rischiano solo i depositi sopra i 100 mila euro (200 mila euro se il conto corrente è cointestato).

Inoltre, obbligazioni senior garantite (cioè garantite da fondi stanziati specificamente dalla banca, vi rientrano i cosiddetti covered bond), cassette di sicurezza e titoli in deposito (non emessi dalla banca stessa, ovviamente) non possono essere assoggettati alla procedura di bail in.

Aggrediti in seguito al dissesto bancario (perdite che azzerano il capitale) sono, invece, in ordine di priorità:

  • azioni (che, ricordiamo, rappresentano veri e propri titoli di proprietà), azioni di risparmio, obbligazioni convertibili in azioni;
  • titoli subordinati senza garanzia (tra cui le ormai tristemente famose obbligazioni junior);
  • crediti non garantiti (obbligazioni bancarie).

Invia un commento

Puoi utilizzare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>