ARP4340191-593x443
Posti di blocco al quartiere parigino Saint Denis
1301
Lo studente Abdelhamid Abaaoud in Siria

Questa mattina la polizia, la Gendarmeria e forze speciali francesi hanno lanciato un blitz contro la presunta mente degli attentati di Parigi, Abdelhamid Abaaoud. L’operazione è ancora in corso a Saint-Denis, sobborgo del Nord della capitale, dove sarebbero barricate almeno cinque persone in un appartamento. Esplosioni e lunghe sparatorie. Feriti tre agenti. Le forze dell’ordine hanno chiuso il centro cittadino e chiesto a tutti di rimanere in casa. Tre i terroristi morti nell’assalto, tra cui una donna kamikaze che si è fatta esplodere. Cinque i terroristi arrestati: quattro uomini e una donna. La zona del covo dei terroristi è a meno di un chilometro dallo stadio. Resta dunque altissima la tensione nella capitale francese colpita venerdì. Il primo ministro Manuel Valls e il ministro dell’Interno, Bernard Cazeneuve, sono entrati all’Eliseo per seguire insieme con il presidente Francois Hollande le notizie sullo svolgimento del blitz a Saint-Denis. Ogni auto diretta verso Parigi viene fermata e controllata da numerosi posti di blocco nel nord di Parigi. I passeggeri e guidatori vengono invitati da poliziotti armati di mitra a scendere e ad aprire il bagagliaio della loro auto uno ad uno il che sta causando lunghissime file sulle vie d’accesso alla capitale.

ANSA ESTERI